Eurodevotion: Olimpia Milano di rincalzo nell’EuroLeague Power Rankings

Alessandro Maggi 4

Eurodevotion ha lanciato oggi il suo secondo Euroleague Power Rankings dell’estate. L’Olimpia Milano viene confermata in settima posizione

Eurodevotion ha lanciato oggi il suo secondo Euroleague Power Rankings dell’estate. L’Olimpia Milano viene confermata in settima posizione come nella prima puntata.

La classifica è comandata dal Cska, seguito da Efes, Barcellona, Real Madrid, Zenit e Fenerbahce. Quindi la squadra di Ettore Messina.

Questo il commento firmato Alberto Marzagalia:

Confermiamo quanto già scritto ad inizio agosto: Milano può essere una gran bella squadra di pallacanestro, con tante certezze ma anche con parecchie situazioni da verificare.

Le certezze sono lo zoccolo duro di veterani di altissimo livello insieme ad uno Shavon Shields affermatosi come uno dei migliori atleti della competizione. A questi si aggiunge Nicolò Melli, che è un campione già dimostratosi tale in Eurolega, nonchè Miotglou, uno che sa giocare. I primi vanno gestiti con attenzione tenendo conto dell’età, soprattutto nelle competizioni nazionali, mentre Shields, Melli e Mitoglou saranno fondamentali sempre e comunque.

La domanda, perchè parlare di scommesse ci pare poco consono all’argomento, riguarda D.Hall, J.Grant e T.Daniels. Profili differenti, senza esperienza di Eurolega, dovranno essere testati e dovrà essere concesso loro il giusto periodo di adattamento, che peraltro quest’anno potrebbe essere ancora più lungo in quanto nel solo torneo di Parigi si sfiderà una squadra che si ritroverà nella stagione europea, fatta eccezione per i due “allenamenti agonistici” con l’Efes.

Se Milano avrà questa pazienza, se l’inserimento sarà graduale e bilanciato, questo atleti hanno le caratteristiche per fare molto bene e di ciò ne beneficerà la squadra. Se un po’ di impazienza dovesse colpire l’ambiente, magari in caso di insuccesso nella Supercoppa nazionale della seconda metà di settembre, allora potrebbe nascere qualche problema.

Per tutto ciò Milano ha bisogno di… Ettore Messina.

4 thoughts on “Eurodevotion: Olimpia Milano di rincalzo nell’EuroLeague Power Rankings

  1. In passato l’ambiente è stato molto condizionante. Ora con Dell’Orco e Messina credo andrà comunque per la propria strada infischiandosene delle pressioni.

  2. Ma l’impazienza dell’ambiente cosa può essere? Non certo la stampa o genericamente i media che per professione, tuttalpiù quell’impazienza sono tenuti a registrarla e non a crearla, quindi rimangono i cosidetti tifosi che live dal palazzetto o sui fatidici social destabilizzerebbero la squadra con fischi,mugugni o post velenosi?

    Sta alla squadra e al suo percorso di avvicinamento e attraverso il gioco nelle competizioni creare le condizioni perchè ciò non accada e anzi si sviluppi un clima favorevole alla serenità dell’ambiente

    1. Credo che l’impazienza sia propria dei media, che da sempre identificano Olimpia Milano quale squadra di alto rango (prima per storia adesso per proprietà) e quindi dalla quale aspettarsi grandi prestazioni. Inoltre la pressione di giocare a Milano è chiaramente visibile nella società milanese dove il successo è tutto, è parametro della qualità di una qualsiasi attività economica. Se non hai successo a Milano automaticamente vieni dimenticato, basta vedere il Forum in gare EL o LBA quando l’Olimpia è in annata vincente o perdente. Non esiste cultura sportiva, esiste solo il “vae victis” (guai ai vinti) di romana memoria. E questo è uno dei motivi per cui i vari giovani che si sono succeduti coi nostri colori si sono troppe volte bruciati, salvo risorgere ed imporsi in altre situazioni meno stressanti.

  3. Credo che sua importante capire che a differenza dello scorso anni, quest’anno non arriveremo già in forma e rodati alle prime gare ufficiali (supercoppa). Da qui forse può nascere un po’ di ansia da prestazione (nella squadra e bei tifosi).

Comments are closed.

Next Post

Domani il via alla Supercoppa: la finalissima sarà in chiaro su DMAX

Da venerdì 3 a martedì 14 si sfidano, con due partite al giorno in diretta su discovery+, 12 squadre per accedere alla Final Eight di Bologna

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: