Carlo Recalcati: Io mai in Olimpia? Ai tempi si diceva che Rubini scegliesse solo triestini

Carlo Recalcati, secondo Repubblica-Milano racconta il suo mancato “incontro” con l’Olimpia Milano nel corso della carriera

Carlo Recalcati, secondo Repubblica-Milano, uno dei più grandi giocatori milanesi di sempre, racconta il suo mancato “incontro” con l’Olimpia Milano nel corso della carriera.

Nato nel quartiere Isola ma cresciuto in Paolo Sarpi: «Cesare Rubini venne a visionare una selezione lombarda giovanile e scelse per il Simmenthal un mio compagno del Pavoniano, Franco Bonghi, più alto e atletico rispetto a me. Avevo 16 anni ed ero fermo da qualche mese: mi aveva assunto la Radiomarelli e la sera andavo a scuola». 

E qui arriva un incontro chiave: «Per fortuna, la selezione era guidata da Gianni Corsolini e Arnaldo Taurisano, che mi aveva allenato al Pavoni ed era andato a Cantù. Mi portarono in Brianza, ci sono restato per tutta la carriera. L’unico possibile trasferimento, che poi saltò, fu a Varese. E da allenatore, il solo contatto che ho avuto fu una vaghissima chiacchierata con il presidente dell’allora Philips, Lello Morbelli».

L’Olimpia Milano di Rubini credeva nei milanesi: «La malignità dei miei tempi è che all’Olimpia prendessero solo triestini come Rubini… ma comunque tanti ragazzi di Milano ce l’hanno fatta. Dei miei tempi mi viene in mente Giandomenico Ongaro, un grande giocatore e una grande persona. E’ rimasto all’Olimpia ma oscurato dal talento di compagni straordinari». 

E frecciatina finale: «Si sono fatti scappare i migliori? Oggi si direbbe che il loro scouting non era granché. Una piccola rivincita è stato ricevere l’Ambrogino d’oro anche se non sono mai stato un protagonista a Milano. Rappresenta molto per me».

Next Post

Olimpia Milano, le immagini del terzo giorno di allenamento

Squadra al completo per Ettore Messina, al terzo giorno di allenamenti, il secondo di squadra. Oggi la conferenza di Dino e Hall
Dinos Mitoglou

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: