Franco Casalini: Nessuno può cambiare le sorti di una stagione. Ma con dietro Hines, sei più sereno

Franco Casalini, ovvero l’ultimo coach a condurre l’Olimpia Milano al trionfo in una Final Four di Coppa dei Campioni. Su ROM

Franco Casalini, ovvero l’ultimo coach a condurre l’Olimpia Milano al trionfo in una Final Four di Coppa dei Campioni. Il secondo ad arrivarci, dopo Cesare Rubini, prima di Ettore Messina. E allora, con il coach che ha fatto la storia del club, avviciniamoci alle Final Four di EuroLeague. In esclusiva per ROM.

L’obiettivo era il ritorno ai playoff dopo 7 anni di attesa. Il sogno una Final Four che mancava dal 1992. Per Milano, Colonia è un grandissimo traguardo.

«Niente si crea dal nulla. E’ stato un percorso lungo, avviato una stagione fa, interrotto per i motivi che sappiamo, e ripreso quest’anno con maggiore convinzione, dalla prima palla a due. E’ il secondo anno di Ettore Messina, che conosce con più profondità l’ambiente e ha portato giocatori importanti. Chiudere in quarta posizione ha messo l’Olimpia Milano in una situazione più propizia per la conquista delle Final Four».

La serie con il Bayern Monaco è stata un romanzo da raccontare, fino a quel finale da cardiopalma. L’Olimpia ha saputo aggredire una gara-5 difficile, ma ha rischiato di perdersi nell’ultimo minuto di gioco.

«Ci può essere stata un po’ di paura di vincere, ci può essere anche stata la voglia di riscossa del Bayern che si è confermata squadra di alto livello, ma alla fine quel che conta è aver portato l’obiettivo in porto con la serie finale difensiva di Kyle Hines che ha evitato il supplementare. Ci vuole questo, e anche un pizzico di fortuna. Sempre».

Nota la sua predilezione per Kyle Hines…

«Nessuno da solo cambia le sorti di una stagione. Però è indubbio come certe presenze facciano lievitare il livello di tutti. Sapere che dietro di te c’è qualcuno che può coprirti le pecche, che sa essere nel posto giusto al momento giusto, ti permette di giocare con maggiore tranquillità, anche in attacco. Ma questo non vale solo per lui in questa squadra, senza il supporto di tutti non si arriva da nessuna parte».

E ora si va a Colonia. Roberto Premier ha detto che se non sai crearti pressioni in un appuntamento come questo, puoi anche restartene a casa.

«Sono due gare secche. Possono andare in qualsiasi modo. In quel momento conta l’autostima, ben più di quelli che sono stati i precedenti in stagione. Credo che Milano abbia le stesse pressioni degli altri, ma certamente avrà un po’ più di leggerezza mentale rispetto ad un Barcellona, ad esempio. Ma sono discorsi che trovano il tempo che trovano: dalla palla a due conteranno solo i sistemi offensivi e difensivi, fare la cosa giusta. Se entri in campo con troppa pressione rischi di essere schiacciato, al contempo, se ti senti troppo sicuro, potresti ritrovarti sotto di 26… E’ il fascino particolare delle gare secche».

Ettore Messina, nei giorni scorsi, ha lamentato l’ottica basket su Olimpia Milano: «Questo giochino che, tranne tre-quattro gare all’anno, dobbiamo vincerle tutte, mi ha stufato». Mi sa che non è cambiato molto da quando lei ereditò la squadra da Dan Peterson…

«Milano è sempre stata al centro dell’attenzione, e qualsiasi risultato che non sia una vittoria è stata una Sconfitta, con la S maiuscola. Ma al contempo non si può pretendere che questa squadra vinca ogni gara di stagione regolare, in EuroLeague come in campionato. Quello che conta è arrivare alla fine, Milano è alle Final Four, prima in stagione regolare…».

E adesso, il Barcellona. 

«Milano potrà dire la sua fino alla fine. Queste sono le gare secche come detto. Ha tutto per fare bene e giocarsela fino alla sirena».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Nubi fosche su Varese: Openjobmetis lascia a fine stagione?

Dopo la retrocessione di Cantù, nubi fosche sempre vive in Lombardia. Varese potrebbe perdere lo sponsor di riferimento
Varese vs Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Eagles Cantù Striscione
Eagles Cantù, striscione fuori dal Forum: Sappiamo dove giocate

Giornate di striscioni per gli Eagles Cantù, come vi abbiamo riportato in mattinata. L'ultimo, fuori dal Mediolanum Forum

Chiudi