Una pessima Olimpia cade a Brindisi e perde il primo posto

I biancorossi non trovano l’atteggiamento giusto, sono sotto tutto il confronto e vanno 0-2 con i pugliesi

Al momento ci sono due Olimpia Milano: quella che gioca concentrata in Eurolega, seppur non sempre lucida, e quella sbadata e quasi disinteressata del campionato. A Brindisi va in scena l’opzione due ed i pugliesi, nonostante siano decimati tra infortuni e Covid, ne approfittano per mettere in campo una voglia di vincere doppia, firmando l’impresa (80-71). Solo Rodriguez riesce a dare qualche scossa, ma è troppo poco contro una diretta concorrente, seppur con vari problemi. Una sconfitta pesante, visto che l’Happy Casa raggiunge e sorpassa l’AX in vetta, per il 2-0 nelle sfide dirette. 

Brindisi vs Olimpia Milano | La partita

Messina rinuncia a Micov per turnover e non recupera Datome, dall’altra parte non ci sono Thompson, Perkins e coach Vitucci per la positività al Covid, oltre a Harrison. Due triple di Punter permettono ai biancorossi di partire bene, però i pugliesi hanno più intensità e voglia di andare oltre le difficoltà, prendendo in mano il match, con le giocate di Willis. Troppe palle perse e disattenzioni per la squadra di Messina, anche a -9, prima di un piccolo show di Rodriguez per tornare a contatto. Però dall’altra parte Bostic e Zanelli ridanno ai padroni di casa il +6 all’intervallo. 

Milano non riesce ad aumentare l’intensità difensiva e continua ad inseguire l’Happy Casa, anche nei primi minuti della ripresa, però un’altra scarica del Chacho permette ai biancorossi di tornare a -1 (47-46 al 25’). Lo spagnolo è troppo solo e l’AX non ha lo strappo buono per invertire il senso della partita: la differenza di intensità si vede nel finale di terzo quarto, quando Visconti si fa trovare pronto a rimbalzo offensivo e segna il +9 sulla sirena. ltre due perse banali e Brindisi scappa sul 63-50 ad inizio quarto periodo: il play iberico prova ancora uno scatto, l’AX torna a -4, ma non basta. I pugliesi con Bostic la chiudono e si prendono il primato.

Brindisi vs Olimpia Milano | Il tabellino

HAPPY CASA BRINDISI-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 80-71 (22-17, 41-35, 59-50)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Altre due gare di campionato per i biancorossi, prima dei playoff di Eurolega: mercoledì sera (ore 20.45) turno infrasettimanale a Sassari, sabato (ore 20.15) la gara interna contro la Virtus Bologna.

Brindisi vs Olimpia Milano | In campo per ripartire

Calendario che entra nel vivo a pochi giorni dal via dei playoff di EuroLeague, ma inutile arrabbiarsi ancora. Questo è il destino di Olimpia Milano, che ha perso cinque delle ultime otto gare, due nelle ultime due uscite in LBA.

Il ko con Varese ha sconcertato, la reazione con l’Efes ha indicato letture alternative, per una condizione fisica in ripresa almeno giudicando le “gambe” messe in mostra da Shields e Punter contro un Efes non proprio “all’arma bianca”.

Ettore Messina cerca risposte soprattutto a livello atletico, mettendo anche in mostra una serenità insolita per il suo carattere tradizionalmente bellicoso. E, forse, proprio questa serenità deve essere chiave di lettura per il momento milanese.

Le parole di Ettore Messina

Vi è poi la questione infermeria. Assenti Kyle Hines e Michael Roll (rimasti a Milano), da valutare la condizione di Gigi Datome dopo la botta rimediata al polpaccio contro i turchi.

Il turnover sarebbe cosa fatta con l’aggiunta di un altro straniero (Vlado Micov?), e in tal senso diventa preziosa la gestione di Malcolm Delaney, visto che l’Olimpia Milano avrà Sassari a metà settimana e, dopo la Virtus, il maxi impegno playoff.

E Brindisi? La privacy italiana non permette di conoscere i positivi sino alla palla a due, desumendo il tutto dalla distinta consegnata nel pre-gara. Saranno due giocatori e un membro dello staff in panchina. Secondo il protocollo, restano indisponibili i positivi al primo test di venerdì.

Evitando commenti ulteriori, ecco che il match diventa impossibile da leggere e presentare, ben sapendo che le assenze brindisine sono pesantissime e sostanziali, sia in campo che in panchina.

La Happy Casa insegue a due punti di distacco Milano e una gara in meno. Ha vinto di 6 punti la gara di andata, è fuori dalla BCL dopo i ko con Holon e Pinar, ma in LBA ha vinto le cinque gare post Coppa Italia e non perde dal 4 febbraio (ko a Varese).

Brindisi vs Olimpia Milano | I precedenti (da legabasket.it)

7 le vittorie di Brindisi su 32 precedenti giocati contro Milano. Nelle gare giocate in casa il bilancio per la Happy Casa è di 5 vittorie e 10 sconfitte. 

Nelle ultime 3 gare tra Brindisi e Milano ci sono state 3 vittorie della squadra in trasferta. Con una vittoria Brindisi salirebbe in prima posizione in classifica, grazie al successo ottenuto al Forum nella gara di andata.

11 i precedenti tra Vitucci e Messina, l’attuale coach di Milano conduce nel conto delle vittorie per 7 a 4.

Brindisi vs Olimpia Milano | La connection (da olimpiamilano.com)

L’ex più atteso è ovviamente Riccardo Moraschini, che ha giocato un solo anno a Brindisi, ma è stato quello in cui ha ricevuto il premio di MVP italiano del campionato. 

In tutto, Moraschini a Brindisi ha giocato 33 partite con 12.3 punti di media, 2.8 assist, 3.3 rimbalzi per gara, tutti record carriera, con un top di 30 punti in singola partita contro Trieste. 

Jakub Wojciechowski ha giocato a Brindisi nella stagione 2018/19 segnando 139 punti in 26 partite. E’ lo stesso anno in cui aveva Moraschini tra i compagni di squadra. 

Uno degli assistenti di Ettore Messina, Marco Esposito, brindisino, è stato assistente per tre stagioni della squadra locale prima di arrivare a Milano dove peraltro aveva già allenato nelle giovanili biancorosse. Francesco Vitucci, capo allenatore di Brindisi, è stato assistente di Ettore Messina a Treviso.

26 thoughts on “Una pessima Olimpia cade a Brindisi e perde il primo posto

  1. Complimenti a Brindisi. Senza due americani, stanno dominando. Direi che si meritano il primo posto ed il favore dei pronostici

  2. La vera guida e anima di Milano è Sergio Rodriguez ed è solo grazie a lui se siamo ancora in partita.

  3. Brindisi senza due americani assenti per Covid, senza l’infortunato Harrison e con un roster inferiore al nostro ci sta demolendo.

  4. Non hanno difeso,semplice.
    Messina non ha colpe date le assenze.
    Loro adesso sono i favoriti per il titolo ma…….adesso non è Giugno

    1. Ai play-off sarà tutta un’altra storia. L’unica incertezza è capire in che condizioni fisiche arriveremo dopo o play-off di Eurolega e l’eventuale Final Four.

    2. Le assenze le avevano anche loro, e gravi. Non dimentichiamoci che giocano da mesi senza il loro giocatore più forte in attacco.
      Se la squadra non ha mordente o voglia, un po’ di colpa deve essere anche del coach che deve saper motivare i propri uomini.

  5. Ma quanta gente c’era a Brindisi nel palazzetto?: amici degli amici degli amici degli amici etc etc

  6. Il non gioco dell’Olimpico ed il disinteresse difensivo in questa partita sono stati un obbrobrio. È disgustoso vedere non giocare così. Non vado a cercare colpe ma il non impegno è stato quasi totale.Sembrava uno sciopero bianco.

    1. Pensavo stessimo giocando al PalaPentassuglia, scopro da te invece che stavamo giocando all’Olimpico, grazie Ameri😂😂😂

  7. Non è etico presentare gli juniores. Non è lecito darla vinta a tavolino. Non è lecito nemmeno scendere in campo tanto per.

    Nulla da dire: Brindisi ha avuto moolta più voglia di vincere.

    Che loro siano i favoriti, non lo credo. Anche perché le squadre di Vitucci si sciolgono quasi sempre, nei momenti importanti.

  8. Quando la testa manca il fisico non risponde, neanche Messina ci credeva a guardarlo, inerte,gli ultimi minuti in panchina

  9. La corsa per arrivare nei PO in EL sta presentando il conto. Le migliaia di miglia volate, partite ogni 48 ore, 34 partite tutte decisive e così via adesso pesano sulle gambe e sulla testa. Servirebbe una settimana di riposo e invece il calendario mette altre sfide impegnative. Speriamo di non rivedere il film di altre stagioni.

  10. Se il post di @orlandoilrosso (con cui mi scuso per una risposta nervosa) l’avesse scritto io o daniele, qualcuno avrebbe già vomitato insulti, vediamo….

    @di.me . : sono favoriti ad oggi, non è detto che arrivino primi in rs, mancano 4 partite (5 per loro) e da qui a Giugno ne manca

    1. Non ho la pretesa di sapere perché e non attacco etichette definitive che sono quelle che irritano la platea, me compreso. Non mi aspetto quindi che alcuno dissenta la partita si è svolta sotto gli occhi di tutti e oggettivamente abbiamo giocato male e senza voglia. Mi piacerebbe conoscerne i motivi. Chissà forse qualcuno riuscirà a spiegare/capire. La stanchezza vale per tutti così come gli infortuni è per questo che abbiamo 17 giocatori in roster., ma la mancanza d’impegno non era previsto.

    2. Ovvio Sc74 a loro è concesso tutto anche criticare senza essere insultati…

      1. È questo e solo questo il punto. Tu continui ad appiccicare etichette su tutto e su tutti. Pertanto sei fastidioso e prevenuto con la pretesa di conoscere i motivi e questo gioco dall’interno senza averlo mai giocato per altro. Anche se per causa di forza maggiore non ti esime dall’essere assennato nei giudizi, invece non hai mai un dubbio, quando le cose girano male come un parassita ne approfitti per radicare ancora di più le tue tesi. Ignobile, come altrove ti ha risposto Guazzoni, ne parleremo dopo il 28 aprile

      2. Ma tu che ne sai se io ho giocato o no a basket che continui a ripeterlo all’infinito? Perché non mi dai il tuo nome e cognome così controllo se hai effettivamente giocato a basket? Tranquillo non ce ne bisogno perché per me qui chiunque si può spacciare per quello che non si è e io in ogni caso non ti credo. Chissà come mai ti sentì sempre chiamato in causa quando io neanche ti calcolo. Prima scrivi di saltare i commenti a pie pagine e poi stai sempre a rispondere. La coerenza come sempre è una tua qualità innata..

  11. Non so se è una questione di testa per le assenze di Brindisi, ma ci hai massacrato. Energia questa sconosciuta

  12. Amnesie incomprensibili in difesa. Bravi loro a trovarle tutte.
    MI sembra che siamo un po’ saltati di testa quando abbiamo capito che non riuscivamo a prendere la guida della partita ed era diventato tutto un “goto Chacho”. Forse non avevamo abbastanza motivazioni se non l’orgoglio di non perdere il primo posto e contro un manipolo di superstiti (che si sono battuti come i 300 a Sparta). Peraltro mI sembra che oggi abbiamo giocato una partita LBA con gli italiani in campo per 3 quarti.
    Non so fare troppo i calcoli ma in questo momento dovremmo evitare di cadere nell’errore dell’asino di buridano tra EL e LBA. (Per me adesso c’e’ EL per primo). I calcoli ovviamente li tiene Messina che ora sopportera’ anche una discreta pressione psicologica. Qui vediamo quanto siamo bravi a mantenere l’equilibrio tutti quanti e a non cadere dalle stelle alle stalle. Personalmente preferisco sempre arrivare all final four che primi in campionato fra 5 giornate.
    Nell’ultimo quarto non c’erano speranze se non che crollassero loro per stanchezza. Ma l’adrenalina di passare primi ed i 14 gradi del rosso del salento erano troppa roba per Brindisi per perdere stasera.

  13. Potremmo anche perdere mercoledì per poi vincere con la Virtus (per orgoglio, direi), e il secondo posto dovrebbe essere ancora nostro.

    Credo che Messina si aspettasse un lieve calo. Magari non le sconfitte con Trento e Varese, che hanno minato la matematica del nostro primo posto.

    Poi ne riparleremo ai play off. Io dico che Venezia è tra le squadre più difficili da affrontare.

  14. Concordo su Venezia

    Penso che questa turnazione Messina avrebbe dovuto cominciarla prima ma
    magari avremmo perso di più prima…..non si avrà mai la controprova

  15. Il problema non è arrivare primi o ottavi perché se siamo in forma e al completo non ci sarà gara con nessuna altra rivale compresa Venezia che stimo. La cosa che più mi preoccupa è la scadente forma fisica dei nostri migliori giocatori che dura da tempo e la vittoria aull’Efes non fa testo perché loro semplicemente non hanno giocato o meglio hanno giocato giustamente senza contatto per evitare il rischio infortuni in una partita senza alcun significato per loro. Invece Brindisi ha giocato veramente bene e con un roster ridotto all’osso causa Covid e infortuni.

Comments are closed.

Next Post

Ettore Messina: Confusi e superficiali. La responsabilità è mia

Ettore Messina commenta il ko di Olimpia Milano con Brindisi: Una partita che ci lascia brutti segnali su cui dobbiamo riflettere
Ettore Messina Brindisi

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Fortitudo
Brindisi vs Olimpia Milano | Riposo per Micov, non c’è Datome

Le scelte di Ettore Messina sul turnover ed i 12 a disposizione per il big match di Serie A

Chiudi