Ettore Messina: Rispettiamo molto Venezia, sarà difficile

Le parole del coach biancorosso e le ultime news, verso il big match di domani pomeriggio al Taliercio

Dopo il brutto stop di ieri sera a Vitoria, per l’Olimpia Milano è già vigilia di campionato. Domani pomeriggio (ore 17.30) c’è la sfida sul campo dell’Umana Venezia, per proseguire il cammino in vetta alla classifica. Tuttavia, c’è in arrivo il decisivo doppio turno di Eurolega della prossima settimana, quindi probabile che molte scelte saranno indirizzate anche pensando a quell’appuntamento.

Venezia vs Olimpia Milano | Le parole di Ettore Messina

Così coach Ettore Messina ha presentato la gara del Taliercio: “E’ una partita che giochiamo contro un avversario che rispettiamo moltissimo, per l’organizzazione e la leadership sia societaria che dello staff tecnico, per il fatto che sono insieme da tanti anni e hanno sempre vinto molto. Per tutto questo, siamo coscienti di andare a giocare una gara che sarà molto difficile”.

Venezia vs Olimpia Milano | Le ultime notizie

I biancorossi si presenteranno a Venezia sempre senza Malcolm Delaney, oltre a Jeremy Evans (comunque non tesserato per la Serie A), e Messina dovrà escludere sicuramente altri due stranieri ed un altro giocatore, nell’ambito del turnover per arrivare ai 12 da mandare a referto.

I lagunari saranno sempre senza l’infortunato Michael Bramos, con in dubbio Cerella e Vidmar, ma ritrovano Julyan Stone per questo big match.

16 thoughts on “Ettore Messina: Rispettiamo molto Venezia, sarà difficile

  1. Non diventiamo matti per la gara di domani! Fuori Shields e Rodriguez, direi. Cincia, Morasca e Roll a dividersi i minuti di playmaking. E vediamo se Vlado rientra un po’ in forma: è importante anche un suo recupero.
    Se davvero abbiamo gambe corte, facciamo riposare quelli che saranno fondamentali nel prossimo turno doppio di EL.
    Rischiamo di arrivare secondi? Anche terzi andrebbe bene. In Italia sembrano essere poche le squadre in grado di batterci quattro volte in sette gare di un’eventuale finale.

    1. concordo appieno chacho shields a riposo ed hines 20 mins at the maximum

  2. Concordo perfettamente con Di Me. Oltretutto, domani sarà una partita di altissima intensità agonistica. Venezia deve ancora conquistare l ‘ accesso ai playoff, ma soprattutto, vorrà vendicare la pesante umiliazione, subita in Coppa Italia.

  3. In Italia quando contava abbiamo dimostrato grazie al nostro valore che non abbiamo concorrenza e mai come quest’anno il fattore campo non è decisivo come negli anni passati, pertanto.arrivare primi, secondi, terzi o quarti per noi non conta nulla perché non c’è nessuna squadra che ci possa battere in una serie al meglio delle 5 o delle 7 partite. Quindi oggi cerchiamo di preservare quei giocatori in affanno e diamo spazio alle seconde linee anche a costo di farli giocare 25/30 minuti.. Spazio a Cinciarini, Biligha, Moraschini, Moretti, Kuba, Tarczewski e Roll e gli altri solo di contorno che non vuol dire 20 o più minuti a testa ma molti di meno. È arrivato il momento di non spremere chi è in affanno se non vogliamo compromettere quanto di buono abbiamo fatto finora in Eurolega.

    1. discorso gia affrontato altre volte ma oggi davvero necessitiamo di un “turno di riposo” la squadra e’ parsa davvero affaticata

  4. Credo che una buona prestazione a Venezia sia fondamentale per la trasferta di Belgrado. Una partita senza grinta e determinazione oggi sarebbe deleteria per la preparazione di quella che è “la partita” di martedì. Questo non vuol dire spremere alla morte i soliti noti, ma mi auguro che la panchina dimostri sul campo di meritare la fiducia del coach permettendo rotazioni più profonde. Messina è un allenatore meritocratico, entri in campo con la sua fiducia, se esegui correttamente le sue direttive resti se non fai quanto richiesto ti risiedi in panca e adios…. Se i vari Moraschini, Cinciarini e company si dimostreranno concentrati e pronti avranno minuti importanti, se deluderanno per l’ennesima volta la loro esclusione sarà naturale.

  5. Se dovessi scegliere preferisco di gran lunga perdere contro Venezia ma vincere le prossime 2 trasferte di Eurolega.

  6. Venezia, sta aspettando questa partita, dal 13 febbraio, giorno della pesante umiliazione subita in Coppa Italia. Oltretutto, deve ancora conquistare l ‘ accesso ai playoff. Giocherà una partita con una cattiveria agonistica elevatissima. Cosa che noi, con la testa a dopodomani, non possiamo permetterci. Quando mentalmente, non puoi garantire il 110 %, delle tue possibilità, il rischio infortuni è dietro l’angolo.

    1. Purtroppo molti tra noi non capiscono che la stanchezza può portare inevitabilmente al rischio infortuni.

    2. E aggiungo solo che vorrei vedere gli stessi che oggi sostengono che bisogna giocare fino alla morte per vincere contro Venezia se poi non riuscissimo a vincere le prossime 2 trasferte di Eurolega.

  7. Daniele cosa facciamo? Non andiamo in campo, facciamo finta di giocare, ne prendiamo 40 che fa crescere l’autostima. Noi siamo l’Olimpia non la pizzaefichi.
    La tua logica non è sportiva e neanche troppo funzionale.
    E’ la logica del tifoso da poltrona davanti alla TV e non da uno che è mai sceso in campo.
    Si va per vincere sempre

    1. Sarei più preciso: si va in campo per giocare bene, per avere un piano partita efficace e l’esecuzione da campioni, si porta in campo concentrazione, voglia ed energia.
      Quando questo riesce, essendo Milano molto forte, la vittoria segue.
      Questo pomeriggio è importante trovare il gioco, la fiducia e la serenità.
      Una grande occasione, contro una grande squadra.

    2. @Iellini nessuno ha scritto di non scendere in campo ma se abbiamo un roster di 17 giocatori pagati dalla società (quindi non gratis) vediamo di sfruttare chi generalmente gioca poco o niente anche perché le seconde linee a parte Moretti (che cmq non è uno juniores) sono giocatori esperti e ti ricordiamoci che vincere o perdere con Venezia non incide sulla nostra classifica e neanche sulla nostra autostima, mentre al contrario la settimana prossima ci attendono 2 partite in trasferta decisive per la nostra stagione europea seppur con squadre fuori da ogni obiettivo.

Comments are closed.

Next Post

Serie A2: fantastica Urania, vittoria contro Treviglio e salvezza!

All’Allianz Cloud l’Urania Milano non tradisce, batte Treviglio 81-61 con un superbo 3° periodo dominato dal suo Piunti-Montano, si porta sul 2-0 contro i biancoblù e conquista la salvezza con 2 giornate d’anticipo. Stefano Bossi e J.J Frazier realizzano 10 punti a testa nel primo temp che vede Treviglio avanti […]

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Urania Wildcats vs. Treviglio | In campo alle 18:30 all’Allianz Cloud

Dopo 2 ko consecutivi Urania cerca di rialzarsi ospitando il Basket Treviglio in un match molto importante per entrambe le...

Chiudi