La Visione del Guazz | Cantù, polemica stucchevole. Baskonia, match point verità

guazzoni 5

Conquistato il derby, ecco una settimana decisiva che apre quattro trasferte consecutive: a Vitoria per conquistare i playoff

Vincere il derby con Cantù è sempre esaltante, per questo la Visione del Guazz torna eccezionalmente dopo una gara di campionato. Volete la verità? Mi sono addormentato scrivendo il pezzo post-Barcellona – che infatti non ha il corpo dell’articolo e una chiusa debole – e quindi volevo rimediare. Che professionista eh. Settimana fondamentale, aperitivo di quattro trasferte consecutive: vincere a Baskonia potrebbe aprirci le porte dei playoff; darle per la quarta volta in stagione a Venezia ci metterebbe poi in una condizione invidiabile in caso di incrocio con i lagunari nella post-season. E sappiamo quanto la componente psicologica conti.

Il derby. Vittoria comoda, una onesta risposta alla debacle con il Barcellona. Amministrazione controllata. Minima spesa, massima resa. L’unica preoccupazione riguarda le percentuali in picchiata del tiro da tre: in Eurolega la difesa catalana era stata sfortunatamente un grande deterrente ai nostri canestri, contro Cantù ho notato meno precisione senza ragione. 7/22 è un dato davvero migliorabile, specie con l’1/6 di Rodriguez. Molto felice per Brooks che – almeno in campionato – sta ritrovando capacità di impattare le gare. Molto soddisfatto per Moraschini che dopo un passaggio a vuoto sta ritrovando minuti ed efficacia. Molto meno felice e soddisfatto per le polemiche per il mancato rinvio del derby e per come l’immagine della mia Olimpia sia stata infangata dagli avversari: esporsi non è peccato e replicare a certe accuse diventa un dovere. Ah, Procida bel player! Ah, 104-68 significa solo una cosa: noi siamo LA storia, voi siete UNA storia.

Baskonia. Sulla racchetta abbiamo il match-point. Vincere ci darebbe una bella spinta per chiudere tra le prima quattro e per evitare di andare 0-2 con un’altra squadra che non sia il Barcellona. Mi aspetto difficoltà su due situazioni: tenere le fiammate di Henry (su cui francobollerei Shields) e resistere ai centimetri di Fall. Evans contro il Barcellona ha dato ampi segnali di crescita, penso una sua prova positiva sia necessaria per espugnare Vitoria.

Venezia. Ho visto la gara contro Trieste. Daye è rinato, Tonut non è mai andato a dormire. L’assenza di Bramos, come sentenza dall’arco ed equilibratore, però è un bel problema per la squadra di De Raffaele (che consiglio alla FIP come nuovo ct azzurro). Credo finiranno quarti o quinti e quindi saranno dalla nostra parte del tabellone. Batterli anche al Taliercio, dopo averli sconfitti due volte al Forum e una volta a Bologna, sarebbe un messaggio forte. Ma capisco che avere il doppio turno con Stella Rossa e Pana a distanza di poche ore possa spostare l’attenzione su altre situazioni.

5 thoughts on “La Visione del Guazz | Cantù, polemica stucchevole. Baskonia, match point verità

  1. 2 settimane cruciali ma nn vedo la vittoria in terra baska cosi fondamentale tanto meno quella a venezia – poi certo perdere nn aiuta mai – sarei contento la squadra dimostrasse di aver lasciato alle spalle la scoppola col barca e mi accontenterei di 2W 2L nelle prossime gare di eurolega il che c consentirebbe i playoffs e di evitare barca ed efes probabilmente prima e seconda colle altre se rientra malcom ce la possiamo giocare anke se l’assenza di un secondo centro affidabile in partite ravvicinate sara’ un problema adesso kyle puo dare tutto nel singolo match perke’ sa ke poi avra’ giorni di riposo sperem

  2. Il sogno vero, adesso, sarebbe di vincere tutte e tre le trasferte EL, e poi il finalone contro Efes da giocare alla morte.
    Questo sì che sarebbe un segnale!

    Sarebbe anche una buona ipoteca sul secondo posto, che se non sbaglio ha l’importanza di evitare il Barcellona fino all’eventuale finale.
    È un sogno, ma non è troppo lontano dalle nostre possibilità reali.
    Richiede impegno, concentrazione, una determinazione bestiale, un po’ di fortuna e nessuna sfortuna: si può fare. Baskonia la più difficile.

    Ma giocare contro Efes con quel filotto in tasca, e davanti un obiettivo importante come il secondo posto, e Malcom Delaney probabilmente in campo di nuovo – mancano tre settimane -, sarebbe una partita tremenda per una squadra che a quel punto avrà dimostrato di sapere essere tremenda.

    Sarebbe il sigillo della stagione in corso, il sogno.

    Io me li aspetto tostissimi, concentrati, mi aspetto il ritorno delle percentuali da 3, la fluidità in attacco, la difesa feroce, le poche palle perse.

    Questa è la realtà, la consapevolezza che il successo dipende da noi e non dagli altri, avere in mano la propria classifica: e per rispetto agli avversari, i risultati sono il sogno.
    Non c’è più niente da trattenere, non ci sono altri impegni, non c’è energia da ritenere, c’è da dare tutto: adesso!
    Forza Olimpia!

    1. Eh sì il secondo posto è importante ma anche finire nelle prime 4 non sarebbe male. Hai ragione. Sognare non costa niente. Intanto giochiamo 1 partita alla volta e vediamo che succede. Olè olè olè Milano

    2. credo ke malcom verra’ rispolverato ai playoffs consentendogli di trovare uno stato di forma accettabile credo sia un azzardo sacrificarlo prima poi, qual’ora si dovesse arrivare alle final 4 barca o efes poco cambia forza rakazzzi ps senza malcom ed un centro di ricambio vedo dura per il fil8 mi accontenterei di 2W 2L anke se la controprova la avremo subito venerdi forza rakazzzzzzzzzzzzzzzzzzzi

  3. Tre trasferte alla nostra portata, anche senza Malcolm. Dobbiamo crederci. Importante superare psicologicamente la sconfitta col Barca

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano post Cantù | Il tarlo di Milano, la bocciatura Tarczewski, la voglia di capitano

Olimpia Milano post Cantù che passa per un sorriso ormai consueto, quarto successo in quattro gare stagionali nel derby
Olimpia Milano post Cantù

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Venezia vs Olimpia Milano
LBA Serie A 23ª giornata | La Reyer espugna Trieste, e domenica sarà Venezia-Milano

Si è appena chiusa la ventitreesima giornata di LBA Serie A UnipolSai con il successo di Venezia nel posticipo serale...

Chiudi