Il grande momento di Olimpia Milano nei numeri: record nella New Era

Alessandro Maggi 7

Al momento l’Olimpia Milano ha 15 vittorie nella competizione, ed è dunque il record assoluto nella New Era. Messina come D’Antoni

Il grande momento di Olimpia Milano nei numeri. Le sei vittorie in fila hanno due soli precedenti in EuroLeague secondo Ennio Terrasi Borghesan: nel 2013-2014 di Luca Banchi, e nella passata stagione. 

Con Ettore Messina accadde infatti tra il secondo e il settimo round dopo il ko nella gara di esordio a Monaco di Baviera. A cadere Zalgiris Kaunas, Panathinaikos, Fenerbahce, Alba, Barcellona e Baskonia.

Nel 2013-2014 accade nelle TOP 16 dopo la sconfitta del Palau. A cadere furono Malaga, Panathinaikos, Olympiacos, Baskonia, Efes, Fenerbahce e Barcellona. Furono in tutto sette prima del ko, ininfluente, con Malaga all’ultima giornata.

Al momento l’Olimpia Milano ha 15 vittorie nella competizione, ed è dunque il record assoluto nella New Era. Una vittoria in meno del 2013-2014, come nel 1991-1992, quando con ben altro formato le “scarpette rosse” arrivarono fino alle Final Four arrendendosi 82-75 al Partizan di Danilovic e Djordjevic all’Abdi Ipekci Arena.

In panchina c’era Mike D’Antoni, in campo Dawkins, Rogers e Antonello Riva.

7 thoughts on “Il grande momento di Olimpia Milano nei numeri: record nella New Era

  1. Il conto è fatto abbastanza presto: abbiamo giocato 22 partite, ne mancano quindi da giocare 12.
    Tutto può succedere, è vero, ma è difficile pensare che delle prossime 12 non ne vinciamo almeno 2, molto difficile. Direi impossibile.
    Il record dunque è in tasca, senza false modestie; ma nel frattempo noi abbiamo cominciato a salivare, e del record non c’importa più tanto, adesso guardiamo con occhi bramosi a stare nei primi 4 di stagione regolare, per avere un’avversaria meno complicata delle corazzate.
    Qual è quella quota?

    La cosa peggiore che ci possa capitare, secondo me, è di finire quarti con Zenit quinta, che sarebbe durissima – vediamo cosa succede il 22 febbraio, mi pare, nel recupero contro di loro.
    Dunque bisogna aspirare ad arrivare terzi…
    Quale sarà la quota? 😇

    1. P.S. In realtà mi accorgo che il record di 16 vittorie fu ottenuto su 28 partite, mentre noi ne giocheremo 34.
      Una semplice matematica dice che 28:16 fa 1,75, e che 34:1,75 fa 19,4.
      Quella è dunque la quota del vero record attuale, tra 19 e 20 vittorie – 20 per superarlo.
      Dobbiamo quindi vincere almeno 5 delle prossime 12 partite.
      Non facile, ma fattibile.

  2. Gli incroci tra le prime 8 saranno probabilmente tutti difficilissimi. Efes, Fener ormai stanno rientrando, Maccabi io lo temo sempre, restano poi Zalgiris Bayern tra le più accreditate ai po ad ora.
    Forse tolte queste 2, cmq molto molto toste, tra le altre è dura scegliere cosa sia peggio.
    Probabilmente come in ogni serie po di alto livello i matchup faranno la differenza.
    Iniziano a esserci, che cmq il presupposto da cui partire è che ad oggi c’è più da temere per chi ci incontra che per noi

  3. A voi spiace se io sono contento anche solo di vedere l’Olimpia fare i playoff con una chance realistica di fare le F4? Verso inizio marzo inizio a guardare gli accoppiamenti migliori 🙂

  4. Io in semifinale a Colonia non vorrei incontrare il Barcellona ……..mah ci stiano spingendo molto avanti, va bene non avere più il complesso di inferiorità, ma io sarei per volare basso per arrivare poi in alto, infortuni e covid permettendo (queste due variabili contano)
    Intanto prenoto il biglietto per Colonia, così per scaramanzia

  5. Credo che la grande svolta di quest’anno sia invece il guardare partita dopo partita , senza lodarsi per quel che di buono e’ stato fatto ne’ piangersi addosso o fare scaricabarile per quel che è andato male (abbastanza poco per fortuna). Noi tifosi siamo portati a sognare ma lasciamo tutti coi piedi ben messi a terra che questa è la forza di questo gruppo solido. Manca ancora qualche W prima di ottenere i PO e nessuno regalerà niente.
    Le turche stanno tornando in alto, come prevedibile, e anche io credo che Maccabi non sia al posto giusto, farà ancora soffrire sia in RS sia l’eventuale avversaria in PO. Vedremo chi avrà birra per lo sprint finale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Ettore Messina taglia quota 350 partite in Eurolega

Il coach biancorosso raggiunge un altro prestigioso traguardo, in una carriera piena di grandi risultati

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Urania, Parola al Capitano: Benevelli ci racconta la vittoria a Mantova

L'Urania Milano risponde positivo al ko contro Piacenza vincendo a Mantova con una partita ben bilanciata, il commento del Capitano

Chiudi