Olimpia Milano vs Asvel | Il dossier di una nuova occasione propizia

Alessandro Maggi

Torna l’EuroLeague, tornano i Dossier di ROM sui prossimi avversari di Olimpia Milano. Olimpia Milano vs Asvel è tutta qui

Torna l’EuroLeague, tornano i Dossier di ROM sui prossimi avversari di Olimpia Milano. Olimpia Milano vs Asvel è tutta qui. Palla a due domani alle ore 20.45 al Mediolanum Forum d’Assago.

Olimpia Milano vs Asvel | I francesi

Un anno fa vittima designata. In poche settimane, dimostrazione di assenza di “squadre materasso” al primo piano europeo. Anzi. E gli ingredienti sono sempre gli stessi: fisicità, dinamismo, voglia di emergere. Nel consueto contesto “orgoglioso” di matrice francese.

Certo, la fine del matrimonio con il padre tecnico del tutto, Zvezdan Mitrovic, e il valore di coach TJ Parker (fratello di Tony, ovvero l’Asvel, se non tutto il basket francese), resta grande punto interrogativo su impatto, e stagione.

Persi i fari della passata, ovvero Maledon, Taylor e Jekiri, l’Asvel riparte dal confermato David Lighty (9.8 punti di media l’anno scorso), e dall’esperienza di Norris Cole in regìa. Al suo fianco Antoine Diot ha mostrato di aver ritrovato continuità fisica, in guardia occhio ad Allerick Freeman, 18.5 punti di media in BSL con il Bursaspor prima del trasferimento in Cina (40 punti il 21 gennaio in Shenzhen-Guagzhou).

Come al solito ricco il reparto lunghi. Tre nomi? Guerschon Yabusele, ala già vista brevemente un anno fa in EL a marzo. Moustapha Fall, quinto rimbalzista e secondo stoppatore in Turchia con il Turk, partito con 11+9 di media in ProA. E l’ex Cantù Kevarrious Hayes, scoperta del GM Della Fiori ma spettatore in questa prima fase di stagione.

Nel Rankings di Sportando di EuroLeague l’Asvel è diciottesimo

Il personaggio | Antoine Diot

«Dobbiamo trovare automatismi tra di noi e ci vuole tempo. Credo in questa squadra. Se si deve andare in guerra, contate su di noi».

Queste le parole del pregara di Antoine Diot, un personaggio importante per il basket francese. D’altronde, un anno fa, per rinnovare la sua anima in EL Tony Parker andò da lui e Edwin Jackson. Non tutto andò secondo previsioni.

Ma non certo per questo classe 1989, che in carriera ha conquistato l’Eurobasket Under 16, il Mondiale non ufficiale di Mannheim Under 18, Eurobasket Under 18, il Bronzo mondiale Under 19, il Bronzo maggiore in Spagna, una Coppa di Spafna, un titolo di ACB e un’EuroCup.

Ha vestito le maglie di Le Mans, Paris-Levallois, Strasburgo e Valencia. Play, in Spagna viaggiava a 8.7 punti, 4.4 assist e 1.6 palle rubate di media prima del terribile infortunio del 2017.

Out per tutta la stagione, a scartamento ridotto nel 2018-2019, nella passata annata si è mostrato ristabilito, chiudendo con 5.3 punti e 2.8 assist in EuroLeague. 

Asvel | I risultati e le ultime dalle sedi

Ultima gara: Asvel vs Bourg-en-bresse 102-104 (OT)

Super big match dell’Astroballe che mantiene tutte le aspettative. In una gara di autentica rincorsa i padroni di casa, sull’orlo del baratro, compiono un’incredibile rimonta da meno 11 in poco più di 1 minuto impattando con due triple di Diot negli ultimi 10 secondi della sfida. Nel prolungamento gli uomini di coach Vucevic questa volta non sbagliano chiudendo il match dalla linea della carità con Zach Wright e Thomas Scrubb. Cinque in doppia cifra per gli ospiti guidati dai 22 di Zachery Peacock ed Danilo Andjusic, 21 per Wright. Per i prossimi avversari dell’AX Milano 22 di Antoine Diot e 12 dell’ex Trento David Lighty.

Cronaca di Marco Taminelli di Sportando

Sono già due i ko in Francia per l’Asvel, che ha record 1-2 in ritardo su Boulougne e Bourg ancora a punteggio pieno. In EuroLeague è arrivato il ko con Valencia in una gara giocata sino alla sirena con 14 di Moustapha Fall e 11 di Norris Cole con con 6 assist (ma anche 6 perse).

Al momento non sono segnalate assenze in casa francese.

Olimpia Milano | Le armi di Ettore Messina

Difficile attendersi una gara, come approccio, dissimile da quella garantita dal Monaco in Baviera settimana scorsa. TJ Parker, consapevole dell’inferiorità tecnica del suo Asvel, imporrà come con Valencia una difesa aggressiva cercando secondi possessi a rimbalzo offensivo grazie ai centimetri dei suoi lunghi. 

Differenza di base: lo stesso Parker non ha l’esperienza di Andrea Trinchieri. Detto questo, servirà un salto di qualità da Kaleb Tarczewski contro i vari Moustapha Fall (218 centimetri), Kevarrius Hayes, Amine Noua  e Imael Bako.

Nel reparto esterni, gente come Charles Kahudi, Paul Lacombe e David Lighty cercherà di pressare lungo l’arco, per poi distendersi in transizione con le assistenze di Antoine Diot e Norris Cole.

In tal senso, l’ex NBA non si è ancora inserito molto nelle dinamiche Asvel e di EuroLeague. Costringerlo agli uno contro uno potrebbe rompere il ritmo francese e garantire un certo numero di palle perse.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Next Post

TJ Parker: Olimpia Milano chiaramente più forte che in passato, è da Final Four

Il coach dei francesi TJ Parker si avvicina a Olimpia Milano vs Asvel: Una partita ancora più difficile sulla nostra strada
Olimpia Milano vs Asvel

Subscribe US Now

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: