RealOlimpiaMilano Liveblog | Esiste un problema rotazioni? I tifosi dicono no

Rotazioni. Tema di discussione di questi giorni. E allora, chiamiamo in soccorso voi tifosi per questo RealOlimpiaMilano Liveblog

Rotazioni. Tema di discussione di questi giorni. E allora, chiamiamo in soccorso voi tifosi per questo RealOlimpiaMilano Liveblog.

Chi scrive ritiene che il “problema rotazioni”, ad oggi, non sussista. Eppure qualche polemicuzza social sull’utilizzo dei giocatori stranieri collegati agli infortuni, ha fatto breccia. E voi cosa dite?

La risposta, su Instagram, è stata chiara. I tifosi dicono no ad un probema rotazioni.

29 thoughts on “RealOlimpiaMilano Liveblog | Esiste un problema rotazioni? I tifosi dicono no

  1. Senza nessuna polemica perchè gli infortuni fanno parte del gioco,
    ma credo che invece ci sia e come il problema delle rotazioni.
    Magari #CartaBiancaEttore sta cercando di far giocare il piu’ possibile quelli che lui pensa siano indispensabili e fondamentali per il progetto,i quintetti sono facili da capire,ma non deve mettere da parte nessuno.
    E sopratutto parlare chiaro con tutti e spiegare loro cosa vuole da loro e cosa li aspetta sia in #LBA che in #EUROLEGA.

  2. Ovvio che esiste il problema rotazioni, perché che c’è ne faremmo di Punter e Micov se così non fosse. Sul breve è però gestibile a patto che Roll si sceglie e metta i tiri aperti. In LBA spazio a Moretti di cui non capisco il mancato utilizzo fino a qui dopo un brillante pre-campionato

  3. Le rotazioni devono essere un’opportunità e non un problema! Nelle finali di Supercoppa abbiamo visto quella che potrebbe essere la squadra dei playoff LBA, prima di allora aspettiamo che tutti abbiano turni di riposo. In questo senso non vedo il problema, a patto che nel corso della partita tutti abbiano minuti, altrimenti i meno utilizzati entrano in un loop negativo, come Burns che a Brescia sembra un altro

  4. Piacevolissima sorpresa questo live. Mi riconcilia con il blog. Non essendo io portato per i social non conosco instagram ma ritrovo qui un grande numero di tifosi che saggiamente dicono “Dove sta il problema rotazioni dopo la prima partita?”. Forse perché gli interventi non si possono reiterare? Qua, nelle risposte al contrario leggo pareri e sottolineature di diverso avviso. Beh qui si può scrivere più volte e non tutti usano il proprio nickname. Ora mi fa piacere pensare che siano, come sono, una MINORANZA RUMOROSA

      1. uno dei due campioni statistici magari non è corretto e io ho pochi dubbi su quale sia. che il campione sbagliato poi stia pure rovinando il bel lavoro che fai, è triste ed evidente.

  5. Per ora le rotazioni non sono viste come una grande necessità perché siamo all’inizio e i giocatori sono tutti freschi ma proprio per presentare la loro freschezza nel momento clou della stagione da febbraio in poi le rotazioni non sono solo importanti ma fondamentali..a proposito di giocatori che sembrano altri rispetto a quando stavano a Milano come scritto da @Biancorossodasempre io Crawford lo avrei tenuto al posto di Roll perché almeno in Italia Crawford fa la differenza cosa che Roll non fa ne in ambito nazionale ne in quello internazionale..e poi il Messia lo aveva preso anche in funzione di quest’anno per poi bocciarlo dopo averlo giudicato nelle pochissime occasioni che ha avuto in Eurolega prima della sospensione a causa del Covid19

    1. Roll va Crawford…,concetto ripetuto su questo blog almeno 20 volte, l’hanno capito anche i muri, concetto chiaro.
      Ripetita non iuvant.

      1. Intanto dovresti spiegare cosa significa “Roll va Crawford” perché solo tu ti capisci..e cmq io ho fatto un riferimento a cosa ha scritto @Biancorossodasempre e visto che ti da fastidio lo ripeterò all’infibito..

      1. Ruotare non significa metterli in frigorifero ma tanto che te lo spiego a fare visto che sei limitato?

    2. Non dimentichiamoci MAI che il coach vede i giocatori molto, ma molto piu’ di noi. Perche’ li allena, anche. Non e’ che li incontra la domenica o il martedi’, cosi’ per caso.
      Come e’ che risulta cosi’ difficile da capire, questa cosa? Come e’ che non si riesce a comprendere che ogni coach ha le proprie idee, il proprio modo di interpretare gli allenamenti, le gare, la stagione?
      Nom si tratta di essere pro o contro un coach, si tratta di accettare che il coach e’ un professionista, con le sue idee, le sue convinzioni, il proprio vissuto a livello di rsperienze! La societa’ e’ di prim’ordine e ha scelto un coach. Facciamocene una ragione!!!
      Per altro non e’ proprio l’ultimo arrivato (magari il penultimo?). Lasciamolo lavorare e godiamoci il basket.

      1. Anche l’anno scorso il Messia vedeva i giocatori molto ma molto più di noi perché li allenava e infatti a febbraio erano spompati con la lingua da fuori i giocatori cardine..

    3. Magari invece ciò che sostieni tu è semplicemente non condiviso dalla maggior parte dei tifosi, che non necessariamente capiscono di basket meno di te.

      1. @Marco forse non ti è chiaro un punto fondamentale..io non cerco approvazione o consensi o condivisione da parte di nessuno e non insulto chi non la pensa come me e neanche ho mai scritto di saperne più o meno degli altri..io esprimo liberamente il mio pensiero..specificatamente in questo caso vedremo da febbraio in poi chi avrà avuto ragione..come a te non interessa il mio parere pensi veramente che a me intetessi il tuo??

      2. Qui non si parla di opinione, ma di stalkerizzare la gente con una valanga di amenità andando a cercare l’errore ortografico o simili. E dell’avere sempre l’ultima parola a tutti i costi, che non è il massimo della vita in una discussione, visto che per fortuna molte opinioni restano tali

      3. @AlessandroMaggi condivido molto di quanto hai scritto però devi anche tenere presente che alcuni stanno a sindacare su ogni opinione che esprimo per cui poi viene naturale che ne nasca una discussione..tutto qua

      4. Ho solo scritto che possono essere più o meno competenti di te per cui liquidare tutto con un “il problema non lo vedono ora perchè siamo all’inizio” è riduttivo dell’opinione altrui. Magari hanno valutato la prospettiva e la loro idea resta quella.
        Sul fatto che non insulti nessuno lo vedo, ho elencato un tot di persone mi spiace aver fatto di tutta l’erba un fascio.
        Mentre sindacare su ogni virgola…è un blog c’è chi scrive in fretta, chi argomenta poco e soprattutto è un diletto. Andare a cercare sempre il pelo nell’uovo con accanimento mi sembra fuori luogo.
        Forse sono riuscito a registrarmi su wordpress intanto 😀

      5. Anche perché diciamocelo GAE, non saranno solo i risultati a dire se uno abbia ragione e l’altro torto. Perché non saranno le rotazioni di Supercoppa a decidere una stagione, ma la gestione di tutte le forze da qui in avanti, e lì concordo con te non si deve sbagliare (come in altre cose). Abbiamo in arrivo già un doppio turno di EL in cui saremo senza Punter e Micov…

      6. Infatti Alessandro io quando scrivo di rotazioni non intendo quelle della Supercoppa ma bensì quelle del campionato e dell’Eurolega..anche perché è vero che sono tutti professionisti però giocare tre partire in 6 giorni inevitabilmente ti potrebbe esporre a rischi infortuni che con le giuste rotazioni si potrebbe ridurre al minimo..con questo non sto scrivendo che non si possano lo stesso infortunare però potrebbe ridursi ila percentuale del rischio infortuni..questo discorso vale principalmente per giocatori come Rodriguez Micov Hines e Datome

      7. Il mio commento non era riferito a quelli che pensano che le rotazioni non siano un problema ma era rivolto alla domanda dell’articolo..per quanto riguarda sindacare su ogni virgola e andare a cercare il pelo nell’uovo è quello che in molti fanno sulle mie opinioni ma non ho mai letto un tuo intervento forse dovuto al fatto che le tue opinioni coincidono con le loro..tutto qua

      8. Io quando sei stato insultato in un post delirante mesi fa ho scritto che era il commento più vergognoso mai letto.
        Quando qualcosa non mi aggrada lo scrivo indipendentemente dalle opinioni che valgono meno dei comportamenti.

Comments are closed.

Next Post

Buongiorno Olimpia | Riparte l'EuroLeague. Sia gioia e opportunità, non ossessione

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: