Ettore Messina: Braccino un po’ corto, ma la difesa ha fatto la partita

Ettore Messina commenta così il successo su Venezia: Sarà una finale bellissima contro un’avversaria forte, soprattutto se fosse la Virtus

Ettore Messina commenta così il successo in Olimpia Milano vs Venezia ai microfoni di Eurosport: «Non è mai facile, Venezia è una squadra che difende, non molla. Noi abbiamo giocato un bellissimo primo tempo, poi ci è venuto il braccino un po’ corto, la paura di vincere, ma la difesa ancora una volta ha fatto la partita»

Ora testa alla finale: «Sarà una partita contro un’avversaria forte, soprattutto se fosse la Virtus Bologna che è di casa. Non sarà facile perchè le gare ad eliminazione diretta non sono mai semplici, ma siamo felici di essere in finale».

Così dal sito del club: «Sono molto contento – ha detto Coach Ettore Messina alla fine -, direi che abbiamo giocato un primo tempo di alto livello, poi nel secondo ci è venuto un po’ il braccino corto, come succede qualche volta ai tennisti, ma la difesa, la difesa che quest’anno vorremmo fosse una nostra caratteristica, ci ha permesso di conservare sempre un buon margine di vantaggio, quasi sempre in doppia cifra. Per cui sono contento, adesso abbiamo un’altra partita, una finale, che proveremo a interpretare nel modo giusto».

4 thoughts on “Ettore Messina: Braccino un po’ corto, ma la difesa ha fatto la partita

  1. Sinceramente il braccino corto e’ cosa che non ti aspetti quando in squadra hai Delaney, Rodriguez, Datome e Punter. Non mi e’ piaciuto vedere nel terzo quarto che in attacco la palla non girava. La zona di Venezia ci ha messo in difficolta’. Pero’ la diesa ha tenuto bene ed e’ una garanzia.
    Brooks se in attacco e’ nullo vanifica la sua buona difesa. Non fosse stato italiano, non l’avrei confermato.
    Biligha e Moretti avranno i loro momenti: oggi contava vincere ed era giudto giocare con i migliori. E comunque negli attimi difficili il Cimcia ha fatto il suo con una buona difesa, un fallo intelligente su Watt, in recupero e due liberi a segno allo scadere, pur senza aver mai tirato in precedenza.

  2. Tutto come ampiamente previsto: gli esclusi, la Vittoria abbastanza facile, il minutaggio crescente per i vecchi , per stasera che si doveva vincere per forza va bene, ma se la tendenza sarà questa anche in campionato la vedo male…messia messia metti giudizio o le feste di natale ti porteranno via…

  3. “La squadra ha battuto l’avversaria più forte del campionato ma se andiamo avanti così Messina va licenziato!”
    “Ma come è possibile che a Milano sia così difficile vincere?”
    Stessa gente…

  4. Ieri come domani non è partita da rotazioni perché sono partite decisive per vincere il primo trofeo..poi dopo in campionato nelle partite della stagione regolare i minutaggi e le rotazioni devono essere completamente diversi e sopratutto Micov Rodriguez e Hines devono vedere il campo in Italia solo se strettamente necessario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano vs Venezia | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Delaney è l'MVP di serata, in cui si nota, ancora una volta, la sapienza e la classe di Hines. Giornata difficile per Rodriguez e Moraschini

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
L’Olimpia prima domina e poi si blocca, ma è in finale

I biancorossi volano a +23 su Venezia ad inizio ripresa, poi non trovano più il canestro dal campo e si...

Chiudi