Gigi Datome: Grazie a tutti per il benvenuto, ci vediamo a Milano

Le prime parole da giocatore dell’Olimpia Milano, con il saluto del capitano azzurro ai suoi nuovi tifosi biancorossi

Come avevano fatto anche gli altri nuovi acquisti, è stato il turno di Gigi Datome nel suo breve video di saluto ai tifosi biancorossi, in attesa di iniziare la sua avventura all’Olimpia Milano, tra circa un mese.

Questo il breve messaggio: “Ciao a tutti! Sono davvero felice di essere tornato a giocare in Italia, in una società così ambiziosa come l’Olimpia Milano. Volevo ringraziarvi per tutti i messaggi che sto ricevendo di benvenuto, adesso sta a noi metterci al lavoro per diventare ciò che vogliamo diventare. Un abbraccio e ci vediamo a Milano“.

6 thoughts on “Gigi Datome: Grazie a tutti per il benvenuto, ci vediamo a Milano

  1. Per quelli scettici come me più delle parole contano i fatti per cui si dovrà guadagnare sul campo il nostro affetto e la nostra stima visto e considerato che in passato ha rifiutato per ben 2 volte di indossare la nostra maglia per un motivo o per un altro..

  2. Ma sai, i campioni sono campioni perché hanno sempre prodotto e sempre producono i fatti che contano.
    Degli scettici a parole, che ci sono sempre stati e sempre ci saranno, se ne battono allegramente le palle.

    Davvero non credo che per Datome cambi nulla se qualche maleducato viene qui, nel giorno in cui questo blog gli offre il benvenuto in squadra, nel giorno in cui ci mostriamo ospiti calorosi e accoglienti, se qualche maleducato viene a mostrare uno scetticismo inutile.

    Questo non vuol dire che non si possano esprimere opinioni, badate bene, significa che c’è un tempo per i giudizi, e c’è un tempo per l’accoglienza.
    Datome ha appena varcato la porta della nostra squadra, penso che nessuno a casa propria, quando arriva un ospite gradito, un ospite che è stato ricercato e voluto, al momento che entra in casa propria, gli dica che spera che non rubi le posate quando andrà via.
    Questione di rispetto e di educazione.
    E non vedo perché accogliere un campione in squadra dovrebbe essere diverso.

    Tra parentesi anche noi tifosi di Milano, che accogliamo con vero e grande calore e gentilezza i campioni che vengono a giocare da noi, di quel genere di scettici maleducati ce ne battiamo le palle allegramente.

  3. Bhé se proprio vogliamo metterla sull’ironia io non farei mai entrare a casa mia uno che per ben due volte ha rifiutato di entrarci 😂😂😂 se te ne batti le palle allegramente perché caschi nel tuo solito vizio si rispondermi?? 😂😂😂 non vedi che io neanche ti calcolo e neanche faccio riferimento alle cavolate che scrivi?? 😂😂😂 evidentemente rosichi eccome che rosichi 😂😂😂

  4. Rispondere non è un vizio, ma una forma di cortesia.

    Sto cercando di farti capire che certi comportamenti sono maleducati, mancano di rispetto prima di tutto al giocatore e all’uomo che metti in discussione per pregiudizio, perché non ha nemmeno cominciato ad allenarsi con noi, poi al blog che ci ospita, che dedica questo post al benvenuto che i tifosi hanno dato a Datome, e alla risposta grata dello stesso, e infine a tutti noi tifosi di Olimpia Milano, che veniamo qui a fare 4 chiacchiere tra noi tifosi di questa grande squadra.
    A volte criticandoci ed essendo in disaccordo, ma sempre partendo dal rispetto reciproco e soprattutto dal rispetto per chi lavora nella nostra squadra e per la nostra squadra.

    Non pensare di potere travolgere queste abitudini con la tua maleducazione senza che nessuno te lo faccia notare.
    In questo senso rispondere è una cortesia, c’è sempre tempo perché tu ti renda conto.
    Non ti posso impedire niente, è ovvio, ma posso fare notare a te, e soprattutto a tutti gli altri che ci leggono, che qui sappiamo che certi comportamenti sono sbagliati.

  5. Ma se tu leggessi bene e senza essere prevenuto a priori nei miei confronti avresti notato che io non ho offeso nessuno tantomeno Datome perché scrivere che si deve guadagnare sul campo l’affetto e la stima di alcuni scettici come me non significa insultare o essere maleducati ma solo che non hanno dimenticato il passato dove ha rifiutato di indossare per ben 2 volte la nostra maglia per cui scusami se sono scettico a riguardo e preferisco aspettare prima di esprimermi..e cmq ti ricordo che non è venuto a Milano per farci un favore visto che viene pagato come giusto che sia essendo un professionista

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Un nome di Olimpia Milano Mercato verso il rinnovo in Turchia

Un obiettivo di mercato di casa Olimpia Milano sta uscendo di scena. Secondo Sportando, Chris Singleton sarebbe vicino al rinnovo con l’Anadolu Efes
Olimpia Milano Mercato

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: