Annunci

Ettore Messina: Nereo Rocco, certe sue qualità le ho ritrovate in Pop

Alessandro Maggi

Ettore Messina, grande tifoso rossonero a Milan Tv: Mi ha sempre affascinato Nereo Rocco. Come l’aneddoto quando disse: “Chi ha paura si ferma qui nel bus”

Annunci
Read Time:1 Minute, 2 Second

Nei giorni scorsi Ettore Messina è stato intervistato da Milan Tv. Lui, grande tifoso rossonero, ha parlato della sua grande fede per i colori rossoneri. Ecco alcuni passaggi tratti da milannews.it:

Da bambino, molto molto piccolo, mi regalarono una maglietta rossonera a cui mia nonna aveva attaccato il numero 10

L’1-0 a Glasgow contro il Celtic quando allenava ancora Rocco, ero ancora bambino e ho un ricordo molto vivo

Mi ha sempre affascinato Nereo Rocco. Come l’aneddoto quando disse: “Chi ha paura si ferma qui nel bus”, la capacità di sdrammatizzare, di connettere dal vivo, l’ho ritrovata in Popovich. Ha questa capacità animalesca di legarsi ai suoi giocatori. Sono due personaggi agli antipodi come epoca e come stile, però sono due grandissimi personaggi per chi ha voluto seguire la professione di allenatore

Sacchi andai a Milanello a trovarlo, vidi come organizzava tutto, ho conosciuto e diviso molte cene a Mosca con Capello. Un grande campione ed organizzatore. Ho conosciuto Ancelotti, è venuto anche trovarci a New York ad un allenamento degli Spurs. Ho grande ammirazione per chi riesce a fare questo lavoro ad alto livello gestendo tanti giocatori

Karl-Heinz Schnellinger? Giocavo in difesa, aveva grinta, mi piaceva da matti, non faceva passare nessuno

About Post Author

Alessandro Maggi

alekmaggi@gmail.com Giornalista Professionista, direttore responsabile presso Be.Pi Sport, collaboratore presso Sportando, cronista per Il Giorno
Annunci

Lascia una recensione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Next Post

Pietro Basciano: L'A2 ripartirà? Attendiamo il 4 aprile

Pietro Basciano, presidente della LNP: Se l’emergenza sarà ancora quella attuale, allora dovremo dichiarare chiusa anche la A2
Pietro Basciano

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: