Giorgio Armani: Sappiamo uscire dai momenti più bui

Giorgio Armani su Il Giornale: Come tutti, credo, ho paura. Sono un essere umano, non una macchina. Ho paura per i miei cari, ma anche per chi non conosco

Il patron dell’Olimpia Milano Giorgio Armani ha rilasciato una lunga intervista a Il Giornale. Ecco alcuni passi presi da Eurodevotion:

SULL’ESSERE ITALIANI

Sappiamo uscire dai momenti più bui. Vorrei fosse un orgoglio sociale, condiviso. Vorrei meno individualismo e più consapevolezza

SUI TANTI TEST EFFETTUATI IN ITALIA

Ne sono fiero. C’è stato allarme ma abbiamo potuto così agire di conseguenza

SULLA DONAZIONE

Ho fiducia, non devo controllare. La speranza è il vaccino, spero che le mie risorse vengano utilizzate anche per quello. Dovrebbero farlo anche altri. Le aziende con grandi utili dovrebbero donare cifre importanti, anche chi gestisce i media utilizzando una parte degli introiti pubblicitari

SU MILANO

Ho scelto Milano come casa e luogo di lavoro per la sua forza e la sua vitalità. Spirito pratico, etica lavorativa e grande generosità: a Sala dico di fare appello a tutto ciò. Bisognerà ripartire subito, creare incentivi: dopo le grandi crisi nascono grandi opportunità. Sono pronto a fare il mio

SUL GIORGIO ARMANI-UOMO

Come tutti, credo, ho paura. Sono un essere umano, non una macchina. Ed ho paura per i miei cari come per chiunque, anche sconosciuto

2 thoughts on “Giorgio Armani: Sappiamo uscire dai momenti più bui

  1. Se a tanti puo’ risultare un’ uomo ricco e famoso e basta, beh invece non e’ soltanto “Re Giorgio”, ma un grande uomo!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Coronavirus | La FIP: Vogliamo portare a termine la stagione

Il vicepresidente vicario della FIP, Gaetano Laguardia: Chiaro, non tornare in campo entro fine aprile sarebbe un problema
Gianni Petrucci

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: