Annunci

Linea diretta Olimpia Milano Mercato | Scalda il nome di Toko Shengelia

Alessandro Maggi 25

Linea diretta Olimpia Milano Mercato su Instagram nella giornata di ieri. Ecco i 16 interventi selezionati nel confronto con i nostri lettori

Annunci
Read Time:7 Second

Linea diretta Olimpia Milano Mercato su Instagram nella giornata di ieri. Ecco i 16 interventi che abbiamo selezionato nel confronto su Instagram con i nostri lettori.

About Post Author

Alessandro Maggi

alekmaggi@gmail.com Giornalista Professionista, direttore responsabile presso Be.Pi Sport, collaboratore presso Sportando, cronista per Il Giorno
Annunci

25 thoughts on “Linea diretta Olimpia Milano Mercato | Scalda il nome di Toko Shengelia

  1. Credo che l’anno prossimo si possa ripartire da Rodriguez e Micov però con alternative di pari livello visto l’età dei 2..confermerei anche Gudaitis e tra gli italiani confermerei Biligha Brooks e il Cincia e darei una 2 possibilità a Moraschini ..manderei via senza rimpianti Nedovic (perennemente infortunato) Scola (per via dell’età) Roll (giocatore impalpabile a questi livelli non paragonabile neanche a Bertans) ovviamente anche i deludenti Mack e White..l’importante è prendere giocatori forti e affermati e non scommesse visto che le abbiamo già pagate quest’anno..

    1. Gudaitis non è una “conferma” ma eventualmente sarà un tentativo di tenerlo. La scommessa quest’anno è stata una, gli altri erano tutti giocatori noti e dal rendimento quantificabile.

      1. Si hai ragione Mr Tate perché i Roll i White sono proprio giocatori noti e dal rendimento quantificabile che già vedendo il loro curriculum si capiva che non erano giocatori da Olimpia Milano e lo hanno dimostrato abbondantemente sul campo..quindi se per voi per Messina parla il curriculum perché lo stesso non vale per i giocatori?? Bastava andare a vedere il loro passato per capire la mediocrità di questi giocatori e siccome poi è il campo il metro di giudizio hanno confermato di essere giocatori scarsi..

      2. @GAE secondo me White poteva davvero essere un ottimo innesto, come Moraschini (che non butterei al cesso e che si sta adattando a giocare lontano dalla palla, bisogna dargli tempo). Roll mi ha lasciato super perplesso ma in un ottica di 14-15 minuti come cambio in 2 non è male. Solo che ha 32 anni e non vedo di quale progetto possa far parte, quello si. Ma come innesto immediato dalla panca non possiamo disdegnarlo. Bertans mica l’ha cacciato Messina, fosse rimasto magari lo confermava e niente Roll. Mack non sapevo chi fosse…a buona ragione.

      3. Certo Marco che non è colpa di Messina se Bertans non fà più parte della nostra squadra ma siccome qualcuno paragona Roll a Bertans è meglio sottolinearlo..cmq a parte l’età secondo me non è difficile trovare un cambio migliore di Roll..per quanto riguarda Moraschini concordo con te perché come ho sempre detto una 2 possibilità non si nega a nessuno..invece penso che per quest’anno non credo sia saggio cambiare a metà stagione perché in giro non c’è di meglio e dobbiamo sperare che tutti insieme si facciano un esame di coscienza e tirano fuori il meglio di sé stessi..per l’anno prossimo su deve puntare su giocatori forti nel proprio ruolo e basta scommesse perché con le scommesse non si vince e già stiano pagando dazio quest’anno anche se la stagione non è ancora compromessa del tutto

      4. Personalmente ho trovato le scelte di Roll e White perfettamente coerenti con l’idea di Messina di una squadra in cui tutti si sbattono e il gioco deve essere corale. A inizio stagione ero convinto di una cosa: questa squadra con questo sistema poteva diventare un problema per tutti oppure andare fuori giri, non immaginavo una via di mezzo. Purtroppo per ora è la seconda ipotesi, ma c’è ancora tempo… Comunque, per quanto Roll e White non entusiasmassero neanche a me, resta il fatto che non erano scommesse. E, detto schiettamente, a me qualche scommessa in più (ma NON nel ruolo di playmaker con passaporto USA), magari giovane, non sarebbe dispiaciuta.

        Va anche detto che ADV, Moraschini e Biligha non sono scommesse, sono giocatori di alto livello nel panorama italiano e credo sia giusto attendersi da loro molto di più.

  2. Shengelia sarebbe meraviglioso. Io aggiungerei due piccoli di alto livello e un 3/4. Via Mack-White-Burns-Roll-Sykes.

    Se ci fossero soldi abbastanza cercherei qualcosa così:

    spot 1-2: Chacho-Nedo-Moraschini-Cincia-ADV-(Wanamaker/Jovic/L.Brown)-(Hilliard/Hollins)
    spot 3/4: Micov-Brooks-(Pierre)
    spot 4/5: Artu-Tarci-Toko-Biligha-Scola

    Mancherebbe un italiano per far 6: Tonut?

    Si mantiene uno zoccolo di 11 giocatori di quest’anno, altrimenti il progetto sui 3 anni ha poco senso. I lunghi e gli italiani è dove abbiamo il margine di crescita interno. Nedovic rinnovato a meno e recuperato con calma lo terrei tutta la vita. Scola deve aiutare Artu e Tarci a crescere.

    1. Se non ricordo male shenghelia ha un contratto molto vantaggioso in termini economici per lui fino al 2023 con clausola che ne impedisce il trasferimento a squadre di eurolega.

  3. Il mio modesto parere è di cercare di ottenere il massimo dall attuale organico. Credo che nei prossimi mesi potremo toglierci qualche soddisfazione (altrimenti vi offro il collo).

    1. penso si parlasse un po di questa stagione un po’ della prossima. io per questa sono d’accordo con te, per la prossima spero in qualche super innesto. Spero pure che un miglioramento in questa stagione possa far fare ancor meno cambiamenti, anche se io come detto 11 dei 16 attuali li terrei.

    2. Anche a me non piace questa discussione basata su dati parziali e anche contraddittori.
      O almeno così appaiono a me che sono dotato di minori certezze di altri.

      Potrei fare l’elenco dei giocatori che non si può ancora né bocciare né promuovere. Uno per tutti che trovo precoce tagliare è Roll, per me un buon equilibratore, più completo di Bertans.

      Sulle future scelte di mercato, confido nel giudizio di chi ne sa di più, a me pecora piace così.

      Detto tutto ciò, partecipo volentieri al gioco di esprimere il desiderio impossibile da lampada di Aladino: il mio nome è Melli.

      1. Caro Tom è chiaro se l’anno prossimo vogliamo avere un gruppo di Italiani che incidono da subito i nomi sono sempre quelli Melli Hackett Gallinari Datome però purtroppo Messina li ha dati via tutti.

        Ps : Tom pensavo di invitarti dove vado in montagna, li ci sono tante pecore anche un mucchio di capre, vedrai ci si diverte a parlare di basket

  4. Eh lo so… mannaggia a Messina che non vuole giocatori forti.

    Accetto volentieri l’invito in montagna.

    Intanto ti manderò un saluto telepatico dal Forum domani sera, settore B7 a soffrire come una bestia.

      1. Hai ragione e fai bene, volevo farlo anche io ma non ho cuore di abbandonare le pecorelle da sole….

      2. Al Piccolo…?!
        Ora è tutto chiaro, sei solo un intellettuale radical chic.

        Per questo non capisci le battute sul Gatorade….
        🙂

  5. Sotto un articolo che parla di mercato o di desideri di mercato mi pare non ci sia niente di male a scrivere di cosa piacerebbe, almeno è più in topic dei discorsi bucolici che stanno diventando il (palloso) leit motiv di ogni articolo

  6. Sono solo io a pensare però che questo roster non valga la 4a posizione in campionato e una striscia orribile in EL? Cioè, siamo sicuri che il problema siano singoli giocatori?

  7. Questo roster e questo allenatore e questa organizzazione valgono molto di più.

    Non sei l’unico a pensarlo, quindi.

    Il problema è che il sistema in questo momento non sta funzionando come dovrebbe e come era pensato. E noi dall’esterno non sappiamo veramente perché, salvo i soliti con eterne certezze.
    Almeno, io non lo so perché, salvo il sospetto che ho avanzato che ci sia un problema di comunicazione sui piani partita e più in generale sui piani di gioco.

  8. Vorrei sapere sulla base di quali dati delle ultime stagioni si stabilisce che Roll non vale Bertans.

    Invito a guardare le statistiche prima di scrivere.

    1. Infatti vai a guardare le cifre di Bertans nella prima parte che è stato con noi ( da ottobre a dicembre) e poi confrontale con Roll e poi mi dici..già come media punti Roll ha una media inferiore rispetto a Bertans senza contare che Roll ha giocato più minuti a partita a parte le ultime partite che Messina lo ha addirittura escluso dai 12 nonostante l’assenza di Nedovic e questo dato dovrebbe far già riflettere..

      1. Strano modo di guardare le statistiche, io guardo quelle di Eurolega ora e vedo che Bertans sta avendo un impatto molto limitato. Tra l’altro lui è un giocatore più di numeri di Roll e quindi le statistiche dovrebbero aiutarlo.

        Comunque a me piace più Roll, senza dire che Beraans è un brocco ovviamente.
        Non capisco perché dici che lo è Roll.

        Opinioni diverse si possono avere, ma una distanza così netta non la capisco.

  9. Guardie:fare prima di tutto l’impossibile per far rientrare Gentile,lo spogliatoio attuale puo’ aiutarlo a rientrare nel giro importante ( se suo padre se ne sta ovviamente da parte),se Sykes e Moraschini si confermano a buon livello puo’ fare comodo anche Cinciarini.Certo se arrivasse Calathes…ma restiamo con i piedi per terra,e poi se Nedo sta bene e Adv si stabilizzasse su livelli accettabili non sarebbe un reparto da stravolgere.
    Belinelli ( e Datome) cerchino fortuna altrove.

    Ali:inutile sognare Melli,men che meno Gallinari,salvo accontentarsi del padre….Pierre e’ valido ma tutto da verificare a certi livelli,Singleton non penso voglia lasciare una delle top di eurolega,Jerebko?perche’ no,ma e’ tutto da vedere che i russi lo mollino.Un profilo plausibile sarebbe ,almeno per il campionato,Polonara ma ci sono una serie di aspetti comportamentali legati al passato da verificare.Il mio sogno sarebbe Printezis ma e’ pure inutile parlarne…

    Centri:tutto passa da Guda,non penso possa andare quest’anno oltreoceano,troppo fresco di infortunio perche’ qualcuno investa milioni su di lui….in previsione di perderlo per il 2021 uno tra Shenghelja e Dubljevic sarebbe da portare a casa e se poi alla fine restasse pure lui meglio ancora…
    Tarch ovviamente sempre con noi….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Massimo Cancellieri: A Ravenna posso pensare al basket anche quando porto fuori il cane

Intervistato da il Resto del Carlino, Massimo Cancellieri ha parlato delle differenze tra Ravenna e Milano: Non che a Milano ci fossero troppe distrazioni
Massimo Cancellieri

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: