Mercato Olimpia Milano che tiene banco ogni giorno, con Omri Casspi ultimo nome speso. Secondo La Gazzetta dello Sport il Maccabi Tel Aviv e l’Olimpia Milano sarebbero sulle tracce del giocatore, che ha l’EuroLeague come piano B in caso di mancate offerte in Nba.

Omri Casspi è un’ala classe 1988 da dieci anni in NBA. Prodotto del Maccabi Tel Aviv con un passaggio all’Hapoel Galil, nel 2009 diventa il quarto prospetto europeo dietro a Ricky Rubio, Danilo Gallinari e Kosta Koufos. 

Importanti i suoi 206 centimetri che lo rendono credibile anche da ala piccola, con produzione offensiva spiccatamente perimetrale. E proprio in quell’estate 2009 arriva la chiamata dei Sacramento Kings con il numero 23.

Da lì le esperienze con Cavaliers, Rockets, Pelicans, Timberwolves e Warriors, prima della chiamata del 2 luglio 2018 dai Memphis Grizzlies. Con loro 36 gare (a 6 punti di media), quindi il primo febbraio 2019 l’infortunio al menisco e il successivo taglio. 

Detto del report de La Gazzetta dello Sport, i media israeliani considerano fluida la trattativa tra il Maccabi Tel Aviv e il giocatore. Il club conta di chiudere la trattativa entro metà luglio: «Normale che voglia esaurire tutte le chance in Nba prima – le parole del presidentissimo Shimon Mizrahi alla trasmissione “Five in the Air” – e’ in grande forma».

In cerca di un profilo per il dopo Mindaugas Kuzminskas, più credibile che opportunità possano arrivare da Las Vegas, dove saranno presenti alla Summer League sia Ettore Messina che Christos Stavropoulos.

Annunci

Rispondi