Vladimir Micov sarà una delle prime pietre angolari della prossima stagione di Olimpia Milano. Come riportato su Sportando, il club (immaginiamo nella figura del ds Alberto Rossini) avrebbe messo sul tavolo un’offerta biennale per l’ala serba, e si attende nei prossimi giorni la fumata bianca definitiva.

Una decisione di fatto imminente, per quanto non ancora messa nero su bianco. Nella serata del 29 maggio non era passata inosservata la presenza di Misko Raznatovic, agente del giocatore, a bordo campo del Forum d’Assago. Per il numero uno di BeoBasket, vive in Olimpia Milano anche le procure di Amedeo Della Valle e Alen Omic, entrambi destinati alla partenza.

Non Vladimir Micov, che avrebbe accettato l’offerta che di fatto rappresenterebbe l’ultimo passo di una grande carriera. Il serbo classe 1985 era reduce da due sottoscrizioni annuali con il club del Forum d’Assago, e nel 2018-2019 ha chiuso EuroLeague con 12.4 punti di media, 3 rimbalzi e 2 assist a partita. Nel complesso, i migliori numeri di sempre nella massima competizione continentale. 

Da qui la necessità, per Olimpia Milano, di ripartire da Vladimir Micov, leader silenzioso di questo gruppo. La firma del giocatore sarebbe già nero su bianco, si attende quindi nelle prossime ore la «controfirma» del nuovo presidente del club.

Annunci

6 Comments »

  1. Con il massimo rispetto per il professor Micov, mi è quantomeno difficile capire come una società con presidente “vacante” e coach dal destino incerto possa già compiere scelte di mercato e programmazione futura.
    Il tutto dopo che nei momenti caldi post deludentissima eliminazione il presidente uscente conferma il coach e detta le linee di mercato.

    Al momento sono sconcertato ….

    ps……. se proprio dobbiamo muoverci prima di definire i ruoli societari l’unica mossa sensata è puntare tutte le fiches sui giocatori italiani di maggiore valore per allungare le rotazioni assecondando la follia del 6 +6 (Datome sicuramente, Melli se si riesce a convincerlo a tornare con ruolo da protagonista, difficile Hackett che se rimane Itoudis è confermato al 99%, decisamente poco sereno il rapporto con Gentile per pensare di riproporlo in maglia Olimpia)

  2. gentile no, per favore. ci sono già un paio di primedonne in squadra e poi si porterebbe dietro l’intero, avido clan.

  3. Non credo sia ipotizzabile il ritorno di Gentile, per fortuna. Melli? Datome? Ma sono liberi? Sicuri che verrebbero qui?

Rispondi