Leonessa Brescia vs Olimpia Milano, le pagelle | Tre giocatori senza fiducia, piace la reazione di Nunnally

Le pagelle di Leonessa Brescia vs Olimpia Milano | Piace la reazione di Nunnally, ma Omic, Della Valle e Fontecchio non hanno più fiducia

Micov 5 – 7 punti e 10 rimbalzi, numeri importanti, ma al tiro non la mette mai: 2/14.

Fontecchio 4 – 4’ terribili. Giocatore senza fiducia, difficilmente spendibile, e certamente ancor più depresso dalla prestazione dell’ex compagno di sventure Abass.

Tarczewski 5.5 – Prosegue il suo momento difficile: soffre anche Beverly, uno dei peggiori nella stagione bresciana. 6 punti e 6 rimbalzi.

Nedovic 5 – Non vede il canestro se non a sprazzi, 2/8 dall’arco, e non ha lo spunto in uno contro uno, 1/1 da 2. 

Kuzminskas 6 – In difesa è uno strazio, ma in attacco da il là ai due «colpi di reni» milanesi: 14 punti.

Cinciarini 7 – 11 punti e 12 assist, e tanto coraggio palla in mano. Curtis Jerrells, come cambio di Mike James, è avvisato.

Nunnally 7 – Altra grande risposta alle polemiche delle passate settimane. 40’ da leader con 25 punti e 7 rimbalzi. Oggi come oggi il secondo violino è lui, Nemanja Nedovic è avvisato.

Burns 6 – Condizione da ritrovare, ma sono comunque 6’ di volontà.

Brooks 7 – Esce lui, esce Milano: 11 punti con 5 rimbalzi e +5 di plus/minus. 

Omic 4 – 4’ terrificanti, preso a schiaffi sul p&r centrale. 

Della Valle 4 – Giocatore senza fiducia, dal quintetto di EuroCup al ruolo di un prodotto del settore giovanile.

Coach Pianigiani 5 – Record terribile nel girone di ritorno LBA, 6-6 (ma c’è anche lo 0-20 con Pistoia) e squadra senza una alcuna alternativa al puro talento. Il tutto con almeno tre giocatori, Fontecchio, Della Valle e Omic, senza più alcuna fiducia nei loro mezzi. Il problema non è nel ko, ma nei tanti segnali negativi di questa terribile primavera.

3 thoughts on “Leonessa Brescia vs Olimpia Milano, le pagelle | Tre giocatori senza fiducia, piace la reazione di Nunnally

  1. Stringiam’ci a coorte…..
    E’ il momento di serrare i ranghi e affrontare le prossime battaglie con cio’ che si ha in mano. Se il rendimento di Simone e Amedeo (e di Christian) e’ certamente frutto della gestione Pianigiani, quelli che preoccupano sono Tarczewsky e Nedovic. Senza di loro non si arriva certamente allo scudetto….

  2. Oh, ma dai… alcuni giocatori senza alcuna fiducia… escludendo Omic, che già sapeva di essere un tappabuchi, Della Valle e Fontecchio risentono del mancato inserimento nel sistema di gioco (che già risulta essere alquanto precario), sono stati usati come soprammobili tutta la stagione e oggi non hanno nulla da dare. Sono i risultati della scellerata gestione del coach che ha insistito su alcuni giocatori e gli altri se li è persi per strada. Per me una conferma dell’apporto nullo del senese al progetto di crescita della squadra in ottica europea.
    End game.

  3. End game: concordo. In Europa pero’, almeno come risultati e credibilita’, qualcosa il senese ha dato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

La Gazzetta dello Sport: L'uscita di Proli mette in discussione tutto quanto

Andrea Tosi, riferimento del basket in La Gazzetta dello Sport, analizza il momento di Olimpia Milano in un lungo articolo

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Leonessa Brescia vs Olimpia Milano | Pianigiani: Siamo stati molto superficiali

Così Coach Simone Pianigiani ha commentato la gara di Brescia

Chiudi