Pianigiani: Con Trieste è stata una partita da playoff

Le parole del coach di AX Armani Exchange Milano dopo il successo contro Alma Trieste

Così Coach Simone Pianigiani ha commentato la partita di Trieste: “C’erano tutti i presupposti per fare fatica, perché Trieste aveva entusiasmo, con Dragic un roster profondo e tanta voglia di vincere questa gara con lo stimolo della Coppa Italia, invece siamo stati bravi. James ci ha messo in ritmo all’inizio, abbiamo avuto un buonissimo approccio, poi quando siamo andati un po’ in difficoltà, al minimo di energia, dopo il doppio impegno di EuroLeague, siamo rimasti incollati e nel finale abbiamo mostrato la lucidità e l’esperienza per fare le giocate decisive anche in difesa. Gudaitis aveva un problema alla caviglia, ha preso tanti contatti, quelli che non siamo riusciti ad assorbire bene, tanto che mi aspettavo qualche tiro libero in più, ma nel finale mi è piaciuto che abbia avuto la freddezza di mettere i liberi, tenere la posizione, difendere bene sul pick and roll. Poi è chiaro che i miei hanno mostrato tanta voglia di vincere comunque, nelle difficoltà, nella stanchezza, e che l’abbiano fatto con quintetti inusuali, protagonisti differenti in realtà è quanto sta succedendo già da un po’ di tempo. Per questo sono soddisfatto. E’ stata una partita da playoff come ambiente, giusto così, ma paradossalmente questo ci ha aiutato a entrare in partita”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marco
Marco
1 anno fa

Segnalo episodio del secondo quarto di cui sembra non essersi accorto nessuno e invece è stato plateale e clamoroso. Kuzminskas già in campo si arrabbia molto con Gudaitis, non si capisce bene perché, poi quando torna in panchina gli si siede di fianco, continua a urlargli qualcosa, lancia l’asciugamamo a terra e si sposta nel posto in panchina più lontano da quello del suo connazionale. Direi che la dice lunga su un clima in squadra non proprio sereno.

U.FO.
U.FO.
1 anno fa

Me lo son persa, questa “scenetta”. Speriamo davvero che non sia un segnale di qualche tensione interna.

maurozz
maurozz
1 anno fa

Anche un Jerrels piuttosto incazzoso in campo con Kuz, per una sua non difesa e conseguente bomba di Trieste

palmasco
palmasco
1 anno fa

In un certo senso la partita di Trieste conferma alcune delle cose che stiamo dicendo su Pianigiani e il suo sistema, e l’adattamento dei suoi giocatori a quel sistema. E anche le scelte dell’allenatore sui minuti da dare o da non dare a ciascuno, secondo me. Nel secondo e terzo quarto s’è vista in campo una gran confusione da parte nostra, della quale Trieste ha saputo approfittare per stare in vantaggio quasi fino alla fine. Aldilà del risultato e di qualche bell’azione individuale, quella confusione di iniziative personali tentate e abortite, o tentate ma in modi da vita spericolata, quella… Leggi il resto »

Depa
Depa
1 anno fa
Reply to  palmasco

A questo punto bisogna domandarsi chi ha scelto i vari Burns, Della Valle, Fontecchio. Se li ha scelti il Piangina….

palmasco
palmasco
1 anno fa

Direi che soprattutto sono la conseguenza dei regolamenti…

Next Post

Le squadre di Eurolega ed i campionati nazionali: il divario si sta ampliando. Con buona pace di calendari, viaggi ed energie mancanti.

Subscribe US Now

6
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: