Alla fine, mercato è. Alen Omic sarà il nuovo centro di AX Armani Exchange Milano.

Un nome importante, per quanto in cerca di affermazione quello di Alen Omic. Dopo i primi passi in patria, nel 2015-2016 ecco la rivelazione in EuroCup con la canotta di Gran Canaria, con 14 punti e 7.6 rimbalzi di media.

Nell’estate 2016 il primo passo deciso in EuroLeague (esordio nel 2012 a Lubiana), poco fortunato: 8.4 punti per 1.5 rimbalzi, con passaggio a stagione in corso a Malaga. Due le canotte anche nel 2017-2018, tra Stella Rossa e Hapoel Gerusalemme, mentre sono buoni i numeri nel 2018-2019, 8.9 punti per 4.7 rimbalzi con il Buducnost.

Con i montenegrini ha firmato il 25 ottobre un accordo sino al termine della stagione. Da qui la necessità di arrivare alla firma entro il 2 gennaio mattina, secondo le regolamentazioni di EuroLeague. L’accordo è comunque nero su bianco.

216 centimetri, classe 1992, Alen Omic ha differenze sostanziali rispetto a Kaleb Tarczewski. Meno «fisico» nonostante le dimensioni, meno «portato alla lotta», meno «rimbalzista» proprio per questo, ma con doti tecniche superiori e ancora inesplorate. Accattivante insomma.

Ama correre il campo, aspetto non da poco per una AX che dovrà inevitabilmente alzare il rendimento difensivo nelle prossime uscite.

Annunci

4 Comments »

Rispondi