Cade solo nel finale l’Olimpia Milano contro il Real Madrid, e lo fa con grande onore ma anche tanto rammarico.  Analizziamo la sfida nei nostri consueti cinque punti.

  • Si è vista tutta l’importanza dell’intimidazione di Tavares. Con lui in campo Milano non arrivava più al ferro, non per incapacità ma per timore. Il parziale nasce dalla sua presenza in campo, e troppo tardi Milano capisce che attaccarlo per caricarlo di falli non è poi una brutta idea.
  • Mike James sicuramente al centro dell’attacco milanese ma quel 4/13 da 3 non è un bel dato. Non perchè fossero tutti brutti tiri (molti si però) ma perchè forse era il caso di cercare maggiormente altre soluzioni, tra cui attaccare Tavares come detto nel punto precedente. Sarà chiamato al riscatto al Pireo
  • Facundo Campazzo ancora una volta piazza i colpi decisivi contro Milano. 21 punti e 7 assist per il folletto argentino che…

View original post 115 altre parole

Annunci

1 commento »

  1. Concordo pienamente sull’arbitraggio, non all’altezza. Micov e’ sempre il nostro faro ma se gioca sempre oltre trenta minuti rischia di non essere performante alla fine, nei momenti che contano. Intendiamoci: sbagliare una tripla “piedi a terra” ci puo’ stare ma se fosse stato piu’ lucido l’avrebbe tirata senza quell’attimo di esitazione che gli e’ stato fatale. I nostri lunghi escono un poco ridimensionati dal confronto con Tavares, che e’ davvero “lungo”, senza essere un giocatore strepitoso (Ayon e’ decisamente un’altra cosa). Ma anche i piccoli avrebbero dovuto attaccarlo di piu’, in cerca di qualche fallo.
    Se mi avessero detto prima che saremmo stati punto a punto a due e mezzo dalla fine ci avrei messo la firma ma resta un po’ di rammarico per la sconfitta. Siamo consapevoli che per vincere queste gare bisogna giocare (e bene, anche) per quaranta minuti e non solo per trentadue. Positiva la reazione dopo il terzo quarto cosi’ deprimente. Ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...