Annunci

Capo d’Orlando parla di sfida impossibile, Pianigiani ritrova Cinciarini e attende Pascolo

Impegno al PalaSikeliArchivi di Capo d’Orlando, ore 18.15, per l’Olimpia Milano di Simone Pianigiani. Il coach senese, dopo la sessione di allenamento di venerdì nella palestra del Cska Mosca, ha potuto raggiungere Catania sabato mattina, sostenendo nel pomeriggio il primo allenamento a Barcellona Pozzo di Gotto, con soggiorno a Milazzo. Tornato a disposizione Andrea Cinciarini, sarà nei dodici anche Davide Pascolo, ma credibilmente ancora con uno zero nella casella minuti. Da valutare le altre scelte, anche se il fitto calendario potrebbe consigliare di proseguire sull’onda lunga di questo inizio stagione, con Mantas Kalnietis e Kaleb Tarczewski in tribuna, oltre a Zoran Dragic.

Capo d’Orlando quindi, che negli scorsi playoff passò al Forum d’Assago, e che ha iniziato la stagione con quattro sconfitte in cinque gare tra campionato e Champions League, con l’unico acuto valso proprio la qualificazione alla rassegna continentale, contro i russi dell’Avtodor Saratov. I giornali titolano «Sfida impossibile» ma c’è grande fiducia intorno ad una squadra giovane, ricca di entusiasmo, che impernia il suo credo su difesa e transizione.

Attenzione massima quindi al play Atsur, guida esperta pericolosa dall’arco. E soprattutto a Edwards, esterno futuribile al secondo anno da professionista, 11 di meda sino ad ora ma ottimo atleta in attacco al ferro, con tiro da affinare. Risaputo il peso di Delas, buona la batteria dei comprimari, con l’esplosivo Alibegovic, il lungo tiratore Kulboka, il completo Ikovlev e l’atletico Inglis. Tutti giocatori che, in stato di grazia, possono alzare il livello difensivo ed essere molto pericolosi in campo aperto.

Nel roster anche Arturs Strautins, ma l’ex Reggio Emilia è al momento sacrificato nel turnover stranieri.

CdO

Alessandro Luigi Maggi

 

Annunci

Rispondi

Next Post

La settimana più dura, le gerarchie acquisite e il tema scottante: è tutta colpa degli italiani?

L’Olimpia Milano trova, a Capo d’Orlando, il quinto successo su cinque gare in Italia. Un 62-68 che rappresenta, in quanto a punti segnati, un “punto basso” che mancava dalla sconfitta nella seconda giornata di ritorno ad Avellino dello scorso campionato. Nei primi tre turni, dopo i 71 proprio con Capo […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: