Il posto di Vladir Micov in roster, l’attesa di Curtis Jerrells, la fretta di Jordan Theodore: flash di mercato

Rapido aggiornamento di mercato, perché non si arretra di un millimetro. Settimana febbrile in casa Olimpia Milano, in un sistema da “sliding doors” dove le uscite sono motore pulsante per le trattative in entrata.

Un esempio? Curtis Jerrells. Il giocatore, reduce dall’annata del rilancio in maglia Hapoel Gerusalemme, attende novità dalla casa madre (che ha opzione di rinnovo sul contratto scaduto il 30 giugno 2017) ma non disdegnerebbe affatto una chiamata da Milano. Anzi, Olimpia come priorità, amore ricambiato, ma lucchetto sul telefono con chiave metaforicamente nelle mani di Mantas Kalnietis. Perché il GM Flavio Portaluppi, in abbinata con il nuovo coach Simone Pianigiani, è alla ricerca di un play titolare di sicuro impatto (trattative in essere su più tavoli), e per “The Shot” lo spazio si aprirebbe solo in caso di partenza del lituano. Secondo quanto appreso da realolimpiamilano.com, negli scorsi giorni un possibile ritorno di Kalnietis allo Zalgiris Kaunas sarebbe stato preso in considerazione dalle parti, ma il tesseramento di Dee Bost…

Krunoslav Simon invece, a meno di colpi di scena verrà annunciato nelle prossime ore all’Anadolu Efes, con Alessandro Gentile che potrebbe nel giro di qualche giorno trovare la soluzione definitiva. Ovvero transazione del pesante contratto con Milano (incontro imminente tra l’agente Riccardo Sbezzi e Livio Proli), e passaggio alla Virtus Bologna, dove lo stesso Sbezzi potrebbe dirigere a breve anche Pietro Aradori.

E in entrata? Nomi certi, ovviamente, Patric Young, Amath M’Baye, Dairis Bertans e Vladimir Micov. Sondati Marko Simonovic della Stella Rossa (poi finito in Russia allo Zenit), e Nick Minnerath, 20.3 punti di media in maglia Avtodor in Champions League, con 6.8 rimbalzi in quasi 34’ di utilizzo. In questo senso, una garanzia: Micov potrà anche ottenere, saltuariamente, qualche minuto da “4”, ma saranno comunque 5 i lunghi per la prossima stagione (al momento Young, Tarczewski, Pascolo, M’Baye), in un roster che potrebbe allungarsi anche a 15 elementi di partenza.

E il ruolo di play titolare? Primo pensiero da tempo, viste anche le necessità del “sistema Pianigiani”. Shane Larkin avrebbe in mano un’offerta da 5 milioni in due anni del Barcellona…

 

Situazione, questa, messa in dubbio dal giornalista di Gigantes Chema de Lucas, mentre un altro obiettivo, il play in uscita dal Banvit Jordan Theodore, si esprime così dal suo nuovo profilo Twitter (quello riconosciuto non sarebbe più funzionante) in un dialogo con Sportando:

Schermata 2017-07-07 alle 17.00.36

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...