Livio Proli, nel momento della crisi, fa quadrato. Repesa non si tocca, ma quali saranno le mosse promesse a breve termine?

L’ottava sconfitta consecutiva in EuroLeague, che sancisce la fine del sogno playoff a dicembre, arriva immancabile dopo la gara con lo Zalgiris Kaunas, rinvigorita da un ottimo terzo quarto, rispenta immediatamente dopo il 14-22 degli ultimi 10’. Poco altro da dire su questo 70-78 (16 punti per l’ex Mantas Kalnietis), che chiude il girone di andata con un 4-11 che sarà prologo alle trasferte del 6 e 13 gennaio a Istanbul prima, e Mosca poi (Fenerbahce).

Quel che contano sono allora parole e intenzioni della società del Forum d’Assago, con due notizie per iniziare. In primo luogo Andrea Cinciarini: il capitano viaggia a 9.46’ di media in 8 gare (su 15) di EuroLeague, ma firmerà a breve un nuovo accordo. Per lui, che nell’estate 2015 aveva messo le sue volontà su un 2+1, eliminazione dell’uscita nell’estate 2018 e prolungamento sino al 30 giugno 2019. Il play di Cattolica spera ora di vivere un cambio d’anno sereno, che garantisca anche una piena ripresa da quelle noie di salute che lo hanno rallentato a più riprese tra novembre e dicembre. Stop invece di tre settimane (o quattro) per Rakim Sanders, uscito dalla gara con lo Zalgiris per un problema rivelatosi poi una lesione distrattiva del muscolo obliquo sinistro.

E mentre dal quartiere Santa Giulia emergono nuove voci circa un’arena da 15.000 posti (il PalaLido, che sarebbe valso un terzo della capienza, verte ora in uno stato di abbandono), Livio Proli conferma quel che è la realtà dei fatti: «Andiamo avanti con questi giocatori, e questo allenatore, sino alla fine». Dunque, nessuno scossone tecnico, che passa per altre precisazioni garantite ai microfoni di Fox Sports. E qui analizziamo alcuni punti, traendo qualche conclusione:

«Sicuramente abbiamo sbagliato qualcosa, non è ammissibile perdere sette partite (in EuroLeague, pre Zalgiris Kaunas, ndr) nel modo in cui le abbiamo perse», il tutto riferito a «La benzina che porta ossigeno al cervello arriva dalla condizione atletica». Dunque, qualcosa è stato sbagliato in fase di preparazione, che è figlia del rapporto tra lo staff tecnico, Jasmin Repesa, e quello fisico/atletico, Giustino Danesi (che ha sempre goduto di massima considerazione e stima da parte degli alti vertici della società);

«Forse aver troppi giocatori da ruotare non è una cosa semplice» che si collega a: «Non dobbiamo perdere il focus sulla Coppa Italia e sul campionato. E a cinque italiani da far crescere e confermare». Visto il rinnovo di Cinciarini, che le mosse future possano portare ad un ridimensionamento del roster, con taglio di elementi stranieri e un maggiore minutaggio ad Awudu Abass e Simone Fontecchio, su tutti? D’altronde, l’EuroLeague ormai svanita potrebbe essere un buon banco di prova per due giocatori molto considerati, nelle premesse di settembre e ottobre, dalla società come da Jasmin Repesa;

E infine Repesa, che dopo lo «sbotto» di Torino (rivelatosi, poi, più che fondato visto il presente…) ha cambiato e non poco il suo atteggiamento verso la squadra: «E’ un’atmosfera non facile per nessuno, Raduljica in particolare. Manca produttività offensiva, non abbiamo segnato da fuori con nessuno se non con Hickman» per chiudere con: «Voglio solo trovare la soluzione a questa crisi».

In tutto questo, al presidente Livio Proli va riconosciuto un atto di fede non da poco. Confermare anche nella negatività, per non cadere nell’errore (da sempre sottolineato da gran parte dell’opinione pubblica) di gettare al vento ogni cosa per l’ennesima volta. Certo, dopo aver appoggiato Jasmin Repesa nel «caso Alessandro Gentile» si è intrapresa una strada, ma abbandonarla dopo sette ko di fila in EuroLeague non sarebbe stato molto, ma molto semplice?

Ps. Una chicca sulla situazione di Miroslav Raduljica. Gli agenti del giocatore serbo sarebbero stati avvistati a Milano per incontrarsi con la dirigenza dell’Olimpia. Le possibilità di conferma del giocatore sino a fine stagione (contratto comunque in scadenza sino al 30 giugno 2018, non sappiamo con quali possibilità di uscita, se esistenti) sarebbero ora del 99%…

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...