Il derby con Varese, ovvero il colpo che manca, e l’interrogativo Kalnietis

Tre giornate e primato solitario in campionato, con 6 successi in 6 uscite ufficiali lasciando sempre il nemico a terra, pur senza sferrare il colpo decisivo. Il 79-71 contro Varese, che scollinerà dunque i 1700 giorni senza successi al Forum d’Assago (1394 ad oggi, a meno di un confronto nei playoff), racconta di pregi e difetti del presente, a prologo di una «quindicina» a dir poco complicata: trasferta a Istanbul (Darussafaka) giovedì sera, Montichiari (Brescia) domenica a mezzogiorno, Pireo (Olympiacos) martedì 25 ottobre, ritorno al Forum il 27 per il Real Madrid e il 30 per la Juvecaserta. Futuro, intanto ecco qualche punto focale del presente da derby.

Gerarchie. Oggi il 12esimo uomo di Milano si chiama Awudu Abass. Dopo il buon esordio di Capo d’Orlando ecco i 15 punti contro Varese, figli di 22’, a differenza della seconda tribuna in fila in campionato di Bruno Cerella (comunque 0’ contro Capo d’Orlando all’esordio e con il Maccabi in Eurolega), e del singolo minuto giocato da Simone Fontecchio (fermo invece in Euroleague con il Maccabi). Giochi tutt’altro che fatti comunque, vista la grande considerazione di Repesa per l’atletismo dell’ex Virtus Bologna;

Capitano non giocatore, o quasi. 13’ contro il Maccabi, 13’ contro Varese. Questi i minuti concessi da Jasmin Repesa ad Andrea Cinciarini, nonostante l’assenza «in continuità» di Mantas Kalnietis. Dato non da poco;

Mantas Kalnietis. Il lituano è oggi una piccola grande preoccupazione. I problemi alla caviglia sinistra che lo hanno lasciato fuori nella settimana di Capo d’Orlando non sono superati. Riposo contro Avellino, anche se pareva recuperato, 10’ di gioco totali questa settimana, con 0/4 al tiro, 2 assist e 2 palle perse. Uno stato di forma che solleva, quanto meno, qualche interrogativo;

Controllo con riserva. Ovvero il derby con Varese. Vantaggio che oscilla tra i 15 e i 5 punti di vantaggio, 41-27 a rimbalzo, nove giocatori oltre i 10’ con conferme di massima forma da Macvan, McLean e Dada Pascolo.

Ora sguardo al Darussafaka. Avremo modo di parlarne nelle prossime ore.

1° TEMPO

unnamed

2° TEMPO

unnamed-1

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...