Annunci

Un’idea per la prossima stagione: Fabien Causeur

di Alessandro Luigi Maggi

Non solo Janis Strelnieks. Mentre le consorelle della prossima Eurolega muovono già passi pesanti, emerge quella che sarebbe la lista della spesa di casa Olimpia Milano. Settimana calda, caldissima, con Leo Westermann volato allo Zalgiris Kaunas (a prendere il posto di Mantas Kalnietis, giochi del destino), David Blatt in direzione Darussafaka e un Maccabi Tel Aviv che comunque si consolerebbe con un Giorgios Bartzokas a dirigere i vari Quincy Miller, Maik Zirbes e Sonny Weems.

E l’Olimpia Milano? Idee, contatti, non di più al momento. Almeno questa la voce che filtra da piazzale Lotto, per una finale scudetto che sarà, gioco forza, giudice delle scelte future. Detto di Adrien Moerman, riportata la voce Janis Strelnieks appunto, un altro nome caldo sarebbe quello del francese Fabien Causeur.

E qui emerge la seconda idea di fondo. Un lungo per aprire il campo, e un tiratore puro sugli esterni. Uno specialista, quel che semplicemente non può essere Krunoslav Simon, giocatore certamente più totale in attacco, e dunque bisognoso di più minuti e più palloni. Quel che, insomma, un anno fa era stato individuato in Jon Diebler, poi conquistato dai «danari» di casa Anadolu Efes.

Fabien Causeur dunque, 194 centimetri che ha chiuso la stagione con il Laboral Kutxa in Spagna il 20 marzo per un problema alla schiena. Classe 1987, bretone, ha viaggiato a 10.3 punti, 3.1 rimbalzi e 2.0 assist a partita in Eurolega (altissimo minutaggio, 27.6), lasciando il segno con l’Olimpia Milano il 19 novembre, 4/5 da 3, o il 21 gennaio nella vittoria con il Cska, con 5/8. Il tutto mettendo in mostra doti importanti su tutto il fronte d’attacco.

Da quattro stagioni a Vitoria, ha vinto un campionato francese con lo Cholet nel 2009-2010.

Annunci

Rispondi

Next Post

Di quell'intervento societario che ha certificato le scelte e del mal di trasferta di Reggio Emilia

Di Alessandro Luigi Maggi Annunci

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: