Gigi Datome, il grande assente: C’è rivalità. Contento di quanto visto finora

Gigi Datome, il grande assente nel derby d’Italia di questa sera, ospite di Fabrizio Ponciroli sul Corriere dello Sport

Gigi Datome, il grande assente nel derby d’Italia di questa sera, ospite di Fabrizio Ponciroli sul Corriere dello Sport. Ecco alcune dichiarazioni del capitano di Italbasket e ala di Olimpia Milano.

SUL MOMENTO DI OLIMPIA MILANO

«Io personalmente sono contento di quanto ho visto finora. Vedo, ancora una volta, un gruppo serio che ha voglia di lavorare insieme. Tutti mettono il concetto di squadra davanti al resto. Certo, non siamo ancora dove vorremmo essere ma ci vuole tempo per trovarsi. In estate molti di noi hanno giocato con le rispettive nazionali. La qualità del gruppo è ottima, l’allenatore lo conoscono tutti, la voglia di lavorare c’è, quindi direi che le basi sono ottime per fare bene».

SUL VALORE PARTICOLARE DEL MATCH CON LA VIRTUS

«Soprattutto per quei giocatori che hanno vissuto sulla propria pelle le ultime finali e, senza ombra di dubbio, per i nostri tifosi che sentono molto questa rivalità con la Virtus. Una volta c’erano Cantù e la Fortitudo. Ora queste due società non sono ad alti livelli e di conseguenza la rivalità con la Virtus ha acquisito un valore particolare. Ci siamo incontrati tante volte ultimamente e spesso con in palio titoli».

SU KEVIN PANGOS

«Un altro professionista esemplare, un grande conoscitore del gioco. Lo vedo tutti i giorni, fa cose pazzesche. Il suo obiettivo è aumentare i minuti di qualità e il suo rendimento in campo. Come altri, credo che abbia bisogno di ambientarsi al meglio».

Next Post

Pippo Ricci: Tanto in pochi minuti. La sfida con la Virtus arriva nel momento giusto

Pippo Ricci, ex di serata in Olimpia Milano-Virtus Bologna, ha rilasciato una breve intervista a Paolo Bartezzaghi su La Gazzetta dello Sport
Olimpia Milano post Verona

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: