La Virtus espugna Valencia e conquista la finale di EuroCup con il Bursaspor

La Virtus Bologna è la prima squadra italiana a qualificarsi ad una finale di EuroCup. La squadra di Sergio Scariolo ha espugnato La Fonteta

La Virtus Bologna è la prima squadra italiana a qualificarsi ad una finale di EuroCup. La squadra di Sergio Scariolo ha espugnato La Fonteta battendo Valencia 73-83.

Gara approcciata benissimo dalle Vu Nere, 38-50 dopo 20’ con 12 di Shengelia con 6/7 da 2. 21/29 il dato da 2 della squadra di Sergio Scariolo che dice tanto, con 13 assist. Valencia ha 7 perse, 9 di Arostegui e 8 di Rivero.

I padroni di casa prendono le misure nella ripresa, chiudono il pitturato e la Virtus non trova mai la conclusione da fuori, poi sul -3 il parziale di 12-2 che spacca la partita, con 4 punti e un assist di Belinelli e la tripla di Hackett.

73-83 il finale, per la Virtus 15 di Shengelia, 14 di Belinelli e 12 di Milos Teodosic.

Sergio Scariolo commenta: «Non abbiamo ancora fatto nulla, ne manca una». Sarà finale alla Segafredo Arena l’11 maggio con il Frutti Extra Bursaspor .

33 thoughts on “La Virtus espugna Valencia e conquista la finale di EuroCup con il Bursaspor

  1. Bologna davvero convincente, dominante. Se può giocare in campo aperto è devastante e Teodosic è ancora uno dei giocatori più decisivi d’Europa. Con i soli Belinelli ed Hackett quali italiani in campo è davvero uno squadrone. Sarà difficile per chiunque in Italia batterla tre o quattro volte in una serie

  2. Concordo
    io ci metterei anche Pajola tra i migliori anche se tenere questo ritmo in una serie ravvicinata non è semplice

  3. Vero. Pajola fa sempre il suo anche se non segna molto. Gara importante, rotazioni al minimo. Non è solo Messina a usare questa tattica….

    1. In una gara secca, da dentro o fuori, credo sia normale che ci si affidi ai migliori. Le critiche a Messina riguardano l’utilizzo delle risorse durante la regular season di LBA.

  4. Mi spiace che un po’ di persone qui abbiano sottovalutato la forza di Bologna perché c’è il rischio di un brutto risveglio in campionato. Questa è una squadra capace di correre E senza tutte le partite dell’Olimpia sulle spalle, con due innesti che presi singolarmente sarebbero stati colpacci per quasi tutte le squadre di Eurolega. Ah giusto, quei due acquisti hanno pure meno partite nelle gambe e nella testa. Bologna ha un potenziale starting five da finale di EL.

    Quindi, l’Olimpia può sicuramente batterla (prima deve arrivare in finale però eh…) ma ha bisogno di un roster lungo. Se Melli torna a mezzo servizio, se Delaney non c’è o è anche lui a mezzo servizio, se Shields non si riprende bene, ecc. beh, non è dura, è durissima.

    1. Hai ragione a non sottovalutare la Virtus, però in finale devono arrivarci anche loro senza farsi battere da Tortona come in coppa Italia. Poi certo loro hanno avuto accesso al mercato di Eurolega a noi precluso, prendendo Hacxkett e Shengelia.

      L’Olimpia ce la può fare con la squadra al completo con cui anche senza Mitoglou e Shields è riuscita ad ottenere tante vittorie in Eurolega.

      Il problema sta nella condizione fisica, che al momento vede l’Olimpia con 16 partite in più sulle gambe. Ok, uno dice non c’è problema col roster da 18. Ecco cominciamo col dire che il roster iniziale era da 15, poi togli i due dopati di cui uno uscito subito, l’altro ha saltato per infortunio più di mezza stagione e siamo a 13. Con gli arrivi in corsa di Bentil e Baldasso e Kell siamo tornati a 16, ma Kell è come se non ci fosse mai stato, quindi torniamo a 15. Di fatto il mitico roster da 18 dell’Olimpia è sempre stata una fake news.

    2. Scusa mistertate, chi è che avrebbe sottovalutato la forza di Bologna? Forse quelli che parlano di obbligo di vittoria? No perchè è da quando han preso Hackett e Shengelia, e contemporaneamente si è infortunato mezzo roster Olimpia, che a più riprese si sottolinea come in queste condizioni loro siano favoriti. Un conto era la Bologna di inzio stagione senza i due “russi”, un conto quella da marzo in avanti.

      L’unica cosa certa è che per competere per la vittoria del campionato è necessaria un’Olimpia con tutti i suoi migliori giocatori presenti ed in condizioni fisiche ottimali.

      Per il resto, un conto son comunque le partite singole, un’altro le serie di partite ravvicinate.

      Se Mannion l’avesse preso Messina ci sarebbe ora qualcuno che lo criticherebbe aspramente per aver buttato una marea di soldi. Ricordo ad inzio stagione che invece ovviamente lo si criticava per non averlo preso, per correttezza chi all’epoca criticava dovrebbe adesso ammettere la bontà della scelta di non prenderlo all’ingaggio che chiedeva, invece ovviamente tutto tace…

      1. Mannion ha avuto una partenza difficile ha 20 Anni e non abituato a certi campi Scariolo lo ha detto dall’inizio ovviamente fa panca ma chi ha davanti?! Il Tempo le darà ragione e già nelle ultime 3/4 gare ha fatto bene e ha fatto vedere cosa sa fare. Rimango della mia ottimo acquisto ci darà soddisfazioni! Come tutti gli altri vedete Sampson!

      2. Oddio, Mannion ha avuto talmente tanti e gravi problemi fisici, che se ce li avesse avuti uno dei nostri a quest’ora l’avremmo già mandato a Lourdes. Io lo prenderei al volo, al posto di Baldasso, Alviti, Biligha. Oltretutto ha davanti Hackett,Teodosic e Pajola (che adesso gioca meno anche lui ma è fortissimo) che sarebbero titolari ovunque, compreso a Milano.

      3. Con lo stipendio che chiama dovrebbe essere il play titolare, non la riserva alle spalle di Teodosic, Hackett e Pajola, è questo il problema. Con i soldi del suo ingaggio l’Olimpia stipendia Baldasso, Alviti e Biligha assieme e forse avanza pure qualcosa…
        Poi si sa che Bologna ha budget inferiore a Milano…
        Il ragazzo ha avuto problemi fisici e gli si da pieno sostegno, fatto sta che ad oggi è ai margini delle rotazioni.

      4. Guarda che davanti a sé non ha come play giocatori qualunque, ma due fuoriclasse come Teo e Daniel, e uno molto forte come Pajola.
        Con i problemi fisici che ha avuto durante la stagione, ci può stare che ora sia finito ai margini delle rotazioni, ma io ugualmente lo preferisco ai nostri Baldasso, Biligha e Alviti.

      5. Certo, in larga mi riferisco a quelli dell’obbligo di vincere, che non hanno capito che tipo di rinforzi la Virtus si sia messa in casa e soprattutto la differenza nella stagione. Mi sembra però che tu abbia interpretato il mio post come se avesse una vis polemica ma non è così: mi dispiace davvero, perché poi i toni nei commenti sono completamente sballati, che parecchie persone pensino o abbiano pensato che la Virtus non sia al livello di Milano a maggio 2022 per una serie di motivi.

      6. Ok ma ripeto, la questione non è il suo valore e il valore dei play che ha davanti (qui avrebbe avuto davanti Delanee e Chacho), quanto l’ingaggio che chiama. Uno con quell’ingaggio lo prendi per fare il titolare o al massimo la prima riserva, non per averlo ai margini delle rotazioni.
        Un mln di euro per essere il Baldasso della situazione? Ovvio che lo prenderei pure io al posto di Baldasso, ma con lo stipendio di Baldasso però se poi va a finire che ricopre un ruolo simile…invece lui chiede(va) un ingaggio spropositato per poi finire a fungere da Baldasso della situazione.

      7. Quando l’hanno firmato non potevano sapere che poi avrebbe avuto una serie di infortuni, che, di fatto gli hanno impedito di stare alla pari degli altri. Certo, con il senno di poi è tutto facile…

      8. Quando la Virtus l’ha ingaggiato, Mannion stava bene, mentre Kell aveva già avuto problemi al ginocchio prima di venire da noi. Ma non leggi gli articoli di Maggi?

      9. Si ma si pensava che fossero risolvibili in breve tempo. E dopo la firma ne sono susseguiti altri. A prescindere da tutto ciò, io preferisco sempre lui al nostro trio. E ti ricordo che stiamo parlando sempre di un ragazzo di 20 anni, mentre Baldasso, Alviti e Biligha, oltre ad essere più grandi, giocano solo nei garbage time o in partite senza significato come quella di ieri (e per Alviti per esempio neanche questa).

      10. Grande Men in red, adesso ho capito chi si nasconde dietro il tuo nickname, quindi BENTORNATO, anche se in ritardo, e un caro saluto dai comuni amici Momo, Dodo, Tex Willer, Roberto ed Elvis…

      11. Direi che non serve aggiungere altro su Mannion, magari la prossima volta che usi la spocchia per dire una cosa sbagliata prenditi un minuto e non essere spocchioso, non serve a nulla.

      12. Non serve aggiungere altro neanche su Kell, e la prossima volta prenditi, non uno, ma due minuti prima di scrivere senza sapere, così hai il tempo di informarti bene, prima di ribattere.

    3. Se non dovessimo neanche arrivare in finale, qualunque siano le cause, allora si che si potrà parlare, senza “se” e senza “ma” di fallimento a livello di campionato italiano.

      1. Hai ragione ma aggiungo anche se perdiamo il campionato.
        Certo che con tutte queste campane a morto
        Non vorrei che la tirassero.
        Adesso perché hanno vinto a Valencia chissà che roba. Noi abbiamo vinto a Mosca, Instanbul Barcellona. Su dai coraggio e si vince senza problemi.

      2. L’anno scorso eravamo noi i favoriti con fattore campo e abbiamo perso perché logorati fisicamente dalle F4 (come confermato successivamente da Messina). Ora, sfortunatamente, non dobbiamo partecipare alle F4 e possiamo ricaricare le pile e presentarci fisicamente e mentalmente in forma, e chissà che stavolta non saremo noi a vincere da sfavoriti.

  5. Di fronte ai numeri c’è poco da discutere ed al netto del fatto che detesto sportivamente tutto quello che viene da Bologna faccio pubblica ammenda e mi trovo costretto a riconoscere che questa squadra e’ oggettivamente molto più forte di quello che mi sarei aspettato.Dominare Valencia,terza in Lcb,in questo modo non può essere un caso e,salvo suicidi al momento non prevedibili con il Bursa,penso che quest’anno la coppetta finirà da loro.
    Dopo l’uscita dall’Eurolega il mio interesse ai nostri risultati e’ di molto scemato ma certamente per cercare di togliere lo scudetto alla Virtus servirà la migliore Olimpia ( e non e’ detto che basti).

    1. Per me Milano non ha nessuna possibilità di battere quattro volte su sette questa Virtus che ha trovato la quadra. Difende meglio che a inizio stagione, gioca molto in campo aperto, ha un pivot dominante, ottimi tiratori come Weems, Belinelli e Teodosic e tre play di ottimo livello. Shengehelia ha tolto spazio a Harvey che però si è adattato e rende molto anche in meno tempo. Certo: Mannion, Ruzzier, Alibegovic e Tessitori sono ormai dei comprmari ma la squadra c’è ed è atleticamente forte. Molto più di Milano, anche se in forma. Ma spero di sbagliarmi

      1. Hanno vinto uno scudetto e creato una squadra finalista di coppa, migliorandola in continuazione, con annessa fortuna di aver saputo cogliere al volo l’occasione di ingaggiare Daniel e Toko.
        Hanno un gruppo di italiani che danno un contributo maggiore in confronto agli italiani di Milano.
        Belinelli, Hackett, Pajola, Tessitori, Alibegovic e qualche circostanza Mannion danno molto di più di quelli nostri, aumentando la qualità soprattutto del campionato Italiano.

  6. Scariolo e’ uno, se non il miglior allenatore, nel pianificare la fase difensiva e l’organizazzione, se poi gli dai giocatori con qualita’ offensiva difficile possa perdere.
    Ieri si e’ visto contro una rivale di rango, e per giunta, in trasferta.

  7. Sinceramente credo che non ci sia partita più che altro per la profondità del rostrer, possiamo stare sui loro esterni ma a centro area jaite, sampson, shengelia e aggiungiamoci pure hervey non li abbiamo, ed hanno un arsenale offensivo pauroso, inoltre siamo spremuti da una stagione di Eurolega logorante, spero di sbagliarmi ma per un’eventuale finale saremmo sfavoriti (e senza fattore campo). Scordiamoci la Bologna di coppa Italia, li era in fase di rodaggio, con allenatore nuovo e senza i due innesti russi di metà stagione.
    Comunque sarei felice se la Virtus vincesse l’eurocup, avere l’anno prossimo due squadre in Eurolega sarebbe stimolante e aiuterebbe a crescere tutto il movimento.

  8. Signori credo sia un po’ presto per far suonare le campane a morto.
    Non mi pare che la Virtus abbia tra l’altro vinto l’Eurolega anche se gli va riconosciuto il merito di una oggettiva prova di forza in quel di Valencia.
    Aspettiamo il responso del campo e se dovesse pure succedere che non saremo noi a vincere il titolo nazionale poco male,ma non veniamo a fare discorsi a pipo di cane su presunti doveri di vittoria addosso alla nostra squadra.L’ unico obbligo che hanno e’ di onorare sempre e comunque la maglia che portano , stop.
    Polemiche e distinguo avranno eventualmente il loro giusto spazio a fine stagione se i risultati non saranno confortanti,in questo momento massimo sostegno a tecnico e squadra

  9. Sinceramente ma quale impresa sarebbe vincere una coppa battendo una sconosciuta squadra polacca i temibilissimi e feroci tedeschi della sconosciuta Ulm e battuto Valencia priva di Prepelic squadra che non è abbia fatto sfracelli nel suo veloce passaggio in Eurolega. Siamo seri dai! preferisco essere Campione di Coppa Italia rispetto a vincere la coppa del nonno

Comments are closed.

Next Post

L'Olympiacos ultima convitata a Belgrado. Mike James si deve arrendere

L’Olympiacos è l’ultima convitata al grande ballo di Belgrado. Monaco battuto 94-88 al termine di una gara pazzesca, serie chiusa sul 3-2
Olympiacos Monaco

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: