Italia, che peccato! Gioca alla pari, ma l’Australia vince nel finale

Gli azzurri giocano punto a punto contro una delle favorite per una medaglia, ottimo impatto di Ricci all’esordio olimpico

L’Italia cade nel secondo impegno a Tokyo 2020. Gli azzurri vengono sconfitti 86-83 dall’Australia, ma giocano un’altra ottima partita, contro una delle principali candidate alle medaglie alle Olimpiadi. La squadra di Sacchetti resta sempre a contatto, va anche un paio di volte a +6, ma nel quarto periodo esce la maggiore fisicità degli avversari, che dominano a rimbalzo e conquistano tantissimi secondi possessi decisivi.

Non bastano i 22 punti di Simone Fontecchio, mentre per quanto riguarda i giocatori biancorossi c’è un Nicolò Melli in difficoltà al tiro (0 punti con 0/3 dal campo), ma con un contributo importante in difesa. Buon impatto, entrando dalla panchina, per Riccardo Moraschini (2 punti, 2 rimbalzi e 2 assist) e, soprattutto, Pippo Ricci (7 punti con 3/3 dal campo, 2 rimbalzi e 2 assist). Gli azzurri chiuderanno il girone sabato mattina (ore 6.40) contro la Nigeria.

4 thoughts on “Italia, che peccato! Gioca alla pari, ma l’Australia vince nel finale

  1. Troppi rimbalzi offensivi concessi, la mancanza di un vero centro si è fatta sentire. La prestazione è comunque stata più che buona.
    In casa Olimpia direi bene sia Moraschini che Ricci, così così Melli.

  2. Fino ad un certo punto giocata alla pari, poi si è capito che gli Aussy erano “aussy” troppo duri per le nostre tenere mascelle; il nostro settore lunghi fatto a polpette, la loro difesa che mordeva, il tiro da 3 che non entrava con continuità, nel secondo tempo Melli e il Gallo invisibili, sopratutto quest’ultimo autore di una pessima prestazione, macchinoso, fuori dai giochi……in ottica futura bisogna forse abbassare realisticamente le ambizioni

    1. Si, i lunghi ci hanno distrutto. D’altronde la vera differenza l’hanno fatta i secondi possessi del 4 quarto. E nonostante questo abbiamo perso di soli 3 punti. L’ambizione è quella di andare avanti il più possibile, abbassarla significherebbe dire che siamo contenti così, abbiamo fatto una bella gita a Tokyo 🙂

  3. Che Moraschini abbia fatto una bella partita sinceramente ho i miei dubbi. Concordo su Melli disastroso a ci aggiungerei anche il Gallo perché da due giocatori di questo calibro ci si aspetta molto ma molto di più. Invece da sottolineare la prova maiuscola di Fontecchio.

Comments are closed.

Next Post

Meo Sacchetti: Dovevamo prendere qualche rimbalzo in più

Meo Sacchetti commenta il ko di Italbasket con l'Australia nella seconda giornata delle Olimpiadi di Tokyo 2020
Meo Sacchetti

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: