Serie A2: Urania doma Floyd e batte l’Orlandina 86-72

F.M.B

L’Urania Milano sfrutta l’assenza di Xavier Johnson e supera l’Orlandina 86-72 ribaltando anche lo scontro diretto con i siciliani, superbo Wayne Langston

Inizio a marce altissime per Urania che dopo 4′ di gioco si trova sul 24-8 grazie ad una tripla dell’indemoniato Langston. L’Orlandina soffre l’assenza di Johnson e in attacco Floyd è ben contenuto dalla difesa dei padroni di casa che alla prima serena conducono 29-17 (Langston 11 punti). Nella seconda frazione gli ospiti prendono coraggio con le giocate di Floyd e, grazie anche a dei Wildcats un po’ troppo caotici in fase offensivi, rientrano in partita: 34-32 a 3’30” dal riposo lungo.

Grazie alle invenzioni di Matteo Montano (10 punti) i Wildcats vanno negli spogliatoi avanti 45-40 grazie al layup sulla sirena di capitan Benevelli dopo una grane rubata di Franco su Floyd. Langston top-scorer di Milano con 13 punti mentre, come prevedibile, Floyd per l’Orlandina con 16 punti. Da sottolineare il dato degli assist di squadra, 15 a 6 per Urania.

Il leit motiv della partita non cambia nel 3° quarto, Urania prova a scappare ma Capo D’Orlando non molla mai. Sul finire di frazione Giorgio Piunti sale in cattedra con giocate cruciali su ambedue i lati del campo, i Wildcats cavalcano la spinta del #2 e volano sul +9 (67-58) a 2′ dalla sirena della terza frazione. È sempre Jordan Floyd l’incubo dei padroni di casa che tiene in vita i suoi sul 67-61 alla sirena della frazione. Per gli ospiti c’è la tegola del 4° fallo personale dell’ex Bernareggio Diouf che stava giocando molto bene su Langston, mentre per Urania capitan Benevelli è uscito per un problema all’inguine.

Inizio di ultima frazione con i fuochi d’artificio per i padroni di casa con Stefano Bossi che finalmente si innesca: tripla di Piunti, 7 punti consecutivi di Bossi e gioco da 3 punti di Langston per l’82-64 a metà frazione in un super break di 15-3! Capo D’Orlando questa volta non ne ha più perdendo il periodo 19-9.

Ottima prestazione corale per i ragazzi di coach Villa con ben 5 giocatori in doppia cifra a referto: Langston 21 (e 13 rimbalzi), Bossi 11, Montano 14, Benevelli 15, Piunti 11 e quasi Raivio (9 punti). Agli ospiti non sono basttai i 27 in 38′ di Jordan Floyd.

Next Post

Kevin Punter co-mvp del ventinovesimo round di EuroLeague

Kevin Punter è stato nominato co-mvp dell'ultimo round di EuroLeagiue. Con lui Peyton Siva dell'Alba Berlino
Kevin Punter co-mvp

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Mike James
Mike James su Cska-Olimpia Milano

Mike James nell'intervallo di Cska-Olimpia Milano: «Cosa ci ha detto coach Itoudis? Non lo so, non ricordo»

Chiudi