Real vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle del grande successo di Madrid: Moraschini si rialzò il giorno del suo 30esimo compleanno, e al suo fianco c’era Tarczewski

Punter 6 – Non la mette neanche a pagare, 2/10 al tiro (entrambi nel parziale di 19-2), ma ha il merito di essere in campo nel parziale che gira la gara. In difesa c’è.

LeDay 7 – Anche lui in campo nel momento chiave, chiude con 12 punti e 4 rimbalzi mettendo anche un tiro cruciale nel finale. Si fa sentire.

Moraschini 7.5 – Nel giorno del suo 30esimo compleanno Riccardo Moraschini si rialzò, andò in campo, prese 10 rimbalzi, difese nel momento decisivo del match, e portò a casa la vittoria contro il Real Madrid. E’ già storia.

Roll 6 – Due jumper, nessuna tripla, difesa che non entra mai in ritmo.

Rodriguez 7.5 – In difesa è un colabrodo, ma in questa stagione ha deciso di fare male alla sua ex squadra, e completa la doppia missione con 17 punti e la tripla che chiude la gara.

Tarczewski 7 – Oh signore, ecco Tarcisio. Il confronto con Tavares poteva essere proibitivo, ma il buon Kaleb tira fuori i muscoli, gioca una gara dignitosa in attacco e di grande sostanza in difesa: 8 punti e 4 rimbalzi. Sia mai…

Biligha ne

Cinciarini sv

Delaney 7.5 – Avvio a dir poco “stomachevole”, poi probabilmente scende a patti con sè stesso (o forse Messina affronta con lui un pacato dialogo sui massimi sistemi) e nel terzo quarto emerge su ambo i lati del campo. Chiude con 14 punti, 3 rimbalzi e 5 assist. 

Brooks 6 – Ci si attendeva qualche minuto in più. 9’ di impegno e 2 punti.

Hines 5.5 – Confusione totale, soprattutto in attacco, non trova mai le misure nel rollaggio e attacca il ferro quando non dovrebbe. Tutt’altro che positivo anche in difesa, un recupero fondamentale nel finale.

Datome 7 – 15’ di grande sostanza: 9 punti nel secondo quarto e 5 rimbalzi alla fine.

Coach Messina 7 – Attende il nemico e lo morde dopo l’intervallo, giocando a Madrid senza paura alcuna, come si dovrebbe. Dopo il +17 la squadra si scioglie totalmente come con l’Efes (precedente non simpatico), ma ha il merito di tenerla in gara ruotando gli uomini con attenzione.

14 thoughts on “Real vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. D’accordo su tutti i voti. Anche il 7 a Kaleb, che visto la pietra tombale messa da Messina sul centro, da oggi va sostenuto. Vada per un bel 7 di incoraggiamento !
    Moraschini MVP. La voglia di andare a prendere il rimbalzo da 10.

  2. Insufficienza a Kyle? Davvero?

    Quanto alla rimonta, come con l’efes, se blocchiamo tutti tranne uno, quell’uno prima o poi finisce la benzina. E si spera che non sempre faccia miracoli. Poi si, perdere questi vantaggi troppe volte va aggiustato (anche con Zalgiris….)

    piccola nota su delaney: inizio 3q, Pablo Laso sa chi è Delaney: l’ago della bilancia.
    E inizia con Taylor su di lui: il mastino, l’uomo in missione speciale per eccellenza. Mettere subito fuori ritmo Malcolm è con lui l’Olimpia è il piano. La risposta è tripla, fallo subito, fallo subito. Forse i campioni questo sfide le sentono, forse Messina gli ha stimolato le corde giuste nell’intervallo. Non lo so, certo anche in queste piccole cose viene fuori la partita a scacchi tra 2 grandi coach e la risposta dei nostri campioni.

  3. Giusta osservazione sul Delaney, mi hai rubato il commento 😉
    Ora però vogliamo la rimozione della insufficienza a Hines. Solo per la conduzione del contropiede concluso da Datome merita un voto in più!

    1. Sì, l’insufficienza a Hines, in una partita come quella di ieri sera, non ci sta proprio. Lui c’è sempre.

  4. Grande partita – soprattutto difensiva – contro un Real un po’ azzoppato senza il grande Randolf . Complimenti davvero,a tutti ma specialmente a Moraschini, apparentemente ubriaco di pozione magica.. Messina hai detto la cosa giusta: siamo una bella squadra unita e questo conta piu’ di tutto. Magari pero’ fai giocare 5 minuti in piu’ Brooks che ha bisogno di fiducia e che la sa ripagare. L’ottimo Leday non puo’ giocare sempre mezz’ora, prima o poi finisce in infermeria anche lui.. Bravo anche il Tacio!

  5. Vero, vero, vero Hines merita sempre la sufficienza anche quando si fa stoppare in attacco lascia il segno, chiedere a Walter.

  6. Per una vittoria a Madrid dare un’insufficenza mi sembra troppo ingeroso!
    Soprattutto anche alla luce della palla rubata nelle azioni finali che ha portato il canestro in contropiede del Chacho.
    Sul controparziale subito va bene che non è una novità ma va dato merito anche a Laso che ha proposto un quintetto con Deck da ala piccola e con Tyus e Tavares insieme al quale non abbiamo trovato subito le contromosse giuste e ci ha messo in grande difficoltà

  7. Credo che il 5.5 a Hines sia un errore di digitazione. Però i play devono stare un pochino più attenti, certe perse in EL si pagano care.

  8. Il 5,5 a Hines è meritato proprio per l’azione del tentativo di schiacciata in testa a Tavares cosa che si è tramutata come era ovvio in stoppone. Li ha avuto coraggio insensato e invece avrebbe dovuto passare a Leday liberissimo per i due punti, preziosissimi in quel momento. Per il resto della partita titubante in attacco quando girava dalle parti di Tavares, secondo me troppo. Solida prestazione difensiva solita .
    Ps
    LeDay (secondo me miglior acquisto quest’anno): sull’ultimo tiro da 3 del real sotto di 4 a 2 secondi dalla fine non lo contesti stai fermo con le braccia alte. E’ un attimo beccarsi un 3+1 (vedi Punter).

  9. Tarczewski 8 punti e 4 rimbalzi 7 (a Moraschini che ne ha presi 10 allora diamo 9) ? Direi 6 e speriamo non sia il solito fuoco di paglia.

  10. Contento per ieri ma siamo tra l’ ottavo e il nono posto quando con un centro che si rispetti potremmo giocarcela fino alla fine. Possibile avere già dimenticato il capotto ai rimbalzi col CSKA ? Possibile non riuscire a interiorizzare che Tarcoso ne ha presi ancora solo 4 ? Possibile non rendersi conto che saremmo ad un innesto per giocare questa EL da protagonisti ?

  11. Giv lo sappiamo che Tarczewski ti sta sulle ballerine, inutile ribadirlo ogni post, per altri è tornato speriamo rimanga e tanti saluti. Prima gli uomini e poi i giocatori.

  12. Rodriguez un pò alto, vero quache giocata importante l’ha fatta, ma meno efficace rispetto all’andata e in attacco 2 perse non da lui ad opera del ventunenne prospetto madrileno. Datome un pò dimenticato in panca nel secondo tempo dopo un grande secondo quarto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Malcolm Delaney: Una grande vittoria, uno slancio per il 2021

Uno dei grandi protagonisti, commenta l'impresa dell'Olimpia sul campo del Real Madrid

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina: Corti, ma bravi a rimanere uniti. Siamo molto contenti

Le parole del coach biancorosso in conferenza stampa, dopo il grande colpo di Madrid

Chiudi