Fenerbache, Luigi Datome e Zeljko Obradovic | All’Olimpia Milano non resta che l’attesa

Oggi sarà dunque una giornata importante per il futuro del Fenerbahce. Zeljko Obradovic, e la strategia di Olimpia Milano per Luigi Datome

Oggi sarà dunque una giornata importante per il futuro del Fenerbahce. Zeljko Obradovic, dopo un primo colloquio con la dirigenza del club, incontrerà la proprietà per definire il suo futuro.

Il contratto di Zeljko Obradovic, come noto, è in scadenza 30 giugno 2020, e in caso di rinnovo il coach serbo dovrà strutturare una profonda rifondazione del roster che in questi anni ha centrato un titolo di EuroLeague e due finali.

L’Olimpia Milano Mercato ha una profonda connessione con tutto questo, visto che da tempo Ettore Messina ha individuato in Luigi Datome uno dei pilastri del disegno biancorosso per gli anni a venire.

Una situazione molto delicata, come riportato anche dal sito contra.gr in un approfondimento sulla situazione.

Luigi Datome, la strategia di Olimpia Milano

Nonostante le smentite del caso, il Fenerbahce ha arretrati rilevanti con i suoi tesserati. Due mensilità sono state saldate da poco, e il rientro definitivo è stato illustrato in un piano con scadenza 15 agosto.

Questa vicenda ha generato varie reazioni, di fastidio in giocatori come Kostas Sloukas, di pacifica e fiduciosa attesa in elementi come Datome, che in anni ha saputo conoscere e comprendere le modalità gestionali del club turco.

In tutto questo, come puntualizzato anche dal sito contra.gr, la strategia dei club interessati ad alcuni giocatori sotto contratto con il Fenerbahce deve essere ben meditata.

Il Fenerbahce, che saluterà già contratti pesanti come quelli di Joffrey Lauvergne, Derrick Williams e James Nunnally, avrebbe tutto l’interesse a voltare pagina lasciando “per strada” anche altri ingaggi pluriennali.

Ma il club ha valenza internazionale e un grande supporto in patria, e un’azione prepotente, come pare essere quella dell’Olympiacos per Sloukas, potrebbe irrigidire ogni potenziale trattativa sino ad una definitiva “fumata nera”.

In questo scenario, come in altri in questi mesi, l’Olimpia Milano ha optato per il “basso profilo”, pianificando un’interpretazione molto laboriosa del concetto dello “stare alla finestra”.

Luigi Datome, gli inevitabili punti d’ombra

Il capitano della Nazionale deve dunque veder onorare il proprio lavoro entro il 15 agosto, e contemporaneamente attendere le volontà del Fenerbahce e di coach Zeljko Obradovic.

Inutile spingersi troppo oltre nelle previsioni: il futuro del coach serbo è un punto interrogativo, senza alcuna decisione già effettiva.

In caso di mancato rinnovo, credibile che anche il Fenerbahce conceda a Luigi Datome il via libera: per liberarsi di un contratto pluriennale pesante, per iniziare un nuovo percorso che non passerebbe per l’obiettivo Final Four, in un mondo turco peraltro dominato dall’Anadolu Efes già da un biennio.

E in questo caso, l’Olimpia Milano avrebbe già effettuato i giusti passi per chiudere la trattativa in tempi brevi.

In caso di rinnovo, ma con un budget comunque limitato, a quel punto la palla passerebbe a Zeljko Obradovic. Luigi Datome difficilmente chiederebbe lo “svincolo” a chi lo ha voluto fortemente a Istanbul dopo l’NBA, offrendo un immediato contratto “in bianco” dopo la vittoria in EuroLeague.

Ma nel nuovo Fenerbahce, Zeljko Obradovic avrebbe bisogno di Luigi Datome? Negherebbe davvero il ritorno in Italia ad uno dei suoi leader? Il peso nello spogliatoio ha sempre un valore, così come il forte rapporto tra lo stesso Datome e Jan Vesely.

Il centro ceco sarebbe infatti, ad oggi, il probabile faro del nuovo progetto. Non resta che attendere.

3 thoughts on “Fenerbache, Luigi Datome e Zeljko Obradovic | All’Olimpia Milano non resta che l’attesa

  1. Buongiorno a tutti, e grazie ad Alessandro per la disamina.
    Ma di Nikola Kalinic, anche lui dato per partente, non si hanno piú avuto notizie? Non si era paventato un interessamento per lui in posizione 3 come cambio per Vlado Micov?

  2. Ma secondo voi un grande club europeo come vogliamo diventare, sta alla finestra ad aspettare che un’altra squadra salti i pagamenti per andare a prendere un giocatore? Qui si vede la mancanza di un grande dirigente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano in prospettiva: Giordano Bortolani, rinnovo e Leonessa Brescia

Come riportato da Emiliano Carchia di Sportando, Giordano Bortolani firmerà un contratto pluriennale con i biancorossi per poi passare a Brescia in prestito
Giordano Bortolani

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: