Shelvin Mack e il disappunto social di Mike James

Shelvin Mack nel mirino del Mercato di Olimpia Milano? Sì secondo La Gazzetta dello Sport, e anche per gli operatori di mercato

Shelvin Mack nel mirino del Mercato di Olimpia Milano? Sì secondo La Gazzetta dello Sport, e anche per gli operatori di mercato, che avevano parlato del giocatore ex Memphis nelle passate settimane durante la Summer League di Las Vegas.

Ovvio, tutto passa per la posizione di Mike James, che per La Prealpina è passata da incerta a certa nel giro di 48 ore, e che ora torna in discussione per La Gazzetta dello Sport. Nella serata di ieri, il play di Portland ha esternato un certo nervosismo su Twitter.

Dal canto suo Shelvin Mack negli USA vive un momento di stallo. Prodotto di Butler, dopo l’avvio incerto con Washington, che lo girò anche in G League, si è costruito una carriera solida in Nba con gli Atlanta Hawks, ottenendo spazio poi anche a Utah, Orlando e Memphis

Dopo i passaggio a febbraio a Charlotte, però, solo 4 gare giocate, spesso da guardia sino all’attuale status di free agent. Tiratore capace, solido difensore, è giocatore non fantasioso ma dalla regia sicura e affidabile.

Ma sarà questa davvero la vera pista? Lo scopriremo nelle prossime ore. Al momento è silenzio sui media internazionali, tuttavia la trattativa è certa e in corso.

19 thoughts on “Shelvin Mack e il disappunto social di Mike James

  1. Io dovrei smettere di leggere e di conseguenza smettere anche di scrivere su questo argomento.
    Non è bello che ogni 22 ore esce una notizia qui,poi una là e via discorrendo..
    Mike rimane e con l’aiuto di Ettore e dei sui nuovi e vecchi compagni di squadra ci farà fare una salto di qualità!!1
    Basta #FakeNEWSolimpia

  2. La cosa peggiore mi pare sia il tenere un giocatore quando lui stesso ha la sensazione che e`rimasto perche non si e`riuscito a piazzarlo altrove. E temo si vada in questa direzione,

  3. Credo che la visione di Messina sia molto chiara: giocatori di sistema e niente prime donne. Via Nunnally prima e dentro Roll ora tocca a James. Se rimane e solo per un contratto oneroso non transabile e no di certo perché lo vuole il coach. D’altronde anche la campagna abbonamenti ha mandato un chiaro messaggio: we and not me.

  4. James per rimanere dovrà accettare un ridimensionamento. Da leader incontrastato a uno dei tanti. Come la mettiamo con la motivazione ? Secondo me Messina di fondo non lo vuole.
    Poi se dovesse mettersi a disposizione giocando per la squadra e non per le sue statistiche tanto meglio

  5. E secondo te uno che rimane perche “non siamo riusciti a piazzarlo” puo`essere motivato?

  6. Premesso che sono un tifoso sfegatato di Milano, io penso che prima di rinunciare ad un giocatore forte come Mike James bisognerebbe pensarci non una volta ma cento perché avrà anche mille difetti ma almeno ci fà emozionare con le sue giocate..reputo Messina il miglior coach europeo e i migliori devono anche saper gestire giocatori come Mike..poi sta a quest’ultimo adattarsi al gioco del nostro coach..è vero che una squadra ha bisogno di guerrieri e di gente che sputa sangue per la maglia che indossa però nello stesso tempo ci vogliono anche giocatori talentuosi come James..quest’anno ha perso tutta la squadra non solo James..è ingiusto addossare le colpe solo a lui..è vero che a volte ha fatto giocate incomprensibili ma altrettanto vero che è stato uno dei pochi che si è assunto la responsabilità dell’ultimo tiro..poi si sà una volta ti può andare bene un’altra male però lui non ha mai avuto paura!!

    1. Infatti,
      prima di provarmi di un campione,e in contemporanea rinfornzare una rivale,bisogna pensarci un milione di volte!
      é la prima volta che leggo un commento scritto con il cuore e che condivido al 110%,sembra che lo abbia scritto io 🙂
      Grande Gaetano!!!

  7. Il fatto che James sia incapace di capire quali disastri ha combinato in campo la scorsa stagione e, di conseguenza, così stupito delle voci di mercato su di lui mi rende ancora meno favorevole a tenerlo all’Olimpia. Questo ha fatto quello che Pianigiani gli ha detto senza mai capire (forse neppure dubitare) che era una strada suicida.
    A Messina si chiede un miracolo, forse lasciando sempre MJ fuori negli ultimi 10 minuti potrebbe dare un contributo positivo …

    1. Anonimo secondo me tu hai una memoria un po’ troppo corta perché Mike James da solo ci ha fatto vincere anche qualche partita in eurolega come quando fece un gioco da 4 punti e ci fece gioire..non bisogna gettare la croce solo su di lui perché si gioca in 5 e poi perché per via degli infortuni è stato spremuto fin troppo..prima dei vari infortuni di Nedovic nin mi sembrava che ke cise andassero male anzi..poi ripeto..preferisco. sempre uno che si prende la responsabilità dell’ultimo tiro rispetto a chi rinuncia o neanche ci prova..per me Pianigiani non ha saputo valorizzare il suo enorme talento..per me si vince e si perde in 12 anzi in 13 con il coach..senza contare che Pianigiani a livello europeo non ha vinto nulla 😏😏

    2. Incapace???
      Mai hai visto qualche partita lo scorso anno?
      Era l’unico che aveva la palla in mano quando scottava,
      ha tirato la carretta tutto l’anno,
      ha giocato spesso in un ruolo non suo.
      L’anno prossimo vedremo chi avrà il coraggio di criticarlo..

  8. non dimentichiamo che james s’é trovato ben presto a dover giocare troppo ed in un ruolo, quello del play, che non è il suo. l’assenza di nedovic ha costretto pianigiani a farlo giocare oltre i limiti. purtroppo jerrels non è stato sempre all’altezza. in una squadra con nedo in forma e con il probabile inserimento di rodriguez gli assetti dovrebbero cambiare. la stagione a venire potrebbe consacrare una volta per tutte quello che è un vero fuoriclasse.

  9. Stesso discorso di Alegent, alla fine la colpa è sempre stata solo sua, anche se l’ultimo hanno lo ha giocato con la schiena a pezzi e la mano rotta. Ora si ripete anche con Mike. Dall’urlo di “MVP MVP” di marzo, alla crocifissione post delusione di quest’anno. La colpa è solo sua, si è vero, giocate incomprensibili, fatte di puro egoismo, estemporanee. Spiace però che lo stessa cosa valga anche e soprattutto per JERRELS, ma nessuno se ne ricorda perchè la gente vive ancora del “The Shot”. Un tiro non basta a giustificare lo scempio visto quest’anno. Quindi io Mike me lo tengo, anche perchè non puoi presentarti in eurolega con il solo rodriguez. Itoudis ha gestito teodosic e de colo contemporaneamente per due anni, e dal quel che ho visto non hanno mai provato a difendere in vita loro. Poi chi vivrà vedrà. Ad esempio io mi libereri di tarcewsky seduta stante, visto che in tre anni l’unica cosa che ha saputo fare è uscire per falli dopo tre minuti di partita.
    Al campo il giudizio

  10. I critici di James, un grandissimo talento che Pianiggiani non era in grado di governare,sono quelli che vogliono i “lottatori” senza capire che un conto sono le ambizioni delle (rispettabilissime) Sassari o Cremona e un altro quelle dell’Olimpia Milano.Deve rimanere e Messina saprà utizzarlo per quello che vale e merita .

  11. Ale Gent per come la vedo io non ho colpe,
    se non quellodi essere a volte arrogante,
    ma ogni campione lo è.
    Ha sempre dato tutto,rientrato prima dai vari infortuni pur di aiutare i compagni.
    Mike è stato speruto ed utlizzato fino alla fine dell’energia causa infortuni e mal gestione da parte dello staff tecnico.
    Condivido sia il fatto che si difende in 5 e che sia Milos e Nando non hanno mai difeso in vita loro.
    Su Tarcisio sono d’accordo a metà,sui tiri liberi è migliorato tantissimo come nella fase offensiva se rimane concentrato e cmq ha ancora grandissimi margini di miglioramento!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia, i primi derby dell'anno a Castelletto Ticino

Ci sarà anche la nuova Armani di Messina al 2° Memorial Giani di fine agosto: tra le altre squadre partecipanti ci sono anche Cantù e Varese.
Precampionato Olimpia Milano - Torneo Castelletto

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Andrea Cinciarini e la nuova Olimpia: “Messina, Rodriguez, gli italiani, James e gli obiettivi”

Il capitano dell'Olimpia Milano parla a tutto campo della nuova squadra: il coach, i nuovi arrivi, il suo ruolo e...

Chiudi