James 5 – Aggiusta leggermente i numeri nel finale, ma resta una gara in cui non incide con un 5/13 al tiro. Ed è la prima volta.

Micov 6.5 – 8 punti nel secondo quarto, 16 alla fine: non riesce ad incidere totalmente per un colpevole 4/8 ai liberi. +6 di plus/minus.

Tarczewski 4 – Il Cska gli balla in testa, e lui crolla a rimbalzo e nelle letture. 7 punti, 5 rimbalzi e un +5 di plus/minus “drogato” dalla rimonta finale.

Nedovic 5.5 – Due triple nel finale danno un segnale di vita in una gara in cui è colpevole assente.

Kuzminskas 5.5 – Secondo quarto importante, poi parte male nella ripresa e Simone Pianigiani lo panchina definitivamente. Da “4”, contro il Cska non ci può stare. Situazione ribadita dal coach già nella gara di andata.

Nunnally 6 – Gioca un ottimo primo tempo, cercando anche di mettere la faccia cattiva nell’intervallo. Portatore di mentalità, in realtà nella ripresa non incide: 13 punti con 4/4 da 2, 5/5 ai liberi e 0/3 da 3.

Burns 6 – Apprezzabile sui cambi difensivi, sporca un paio di rimbalzi offensivi ma cambia poco nell’area di Milano.

Brooks 5 – Come nel caso di Tarczewski, il suo +8 di plus/minus è drogato dal grande finale di squadra. Segna 7 punti in avvio, chiude a 14 ma con 1 solo rimbalzo. Immagine del tracollo nel pitturato.

Jerrells 5 – Una tripla, qualche timido segnale nel quarto quarto, ma troppo poco su ambo i lati del campo. Si gira un ginocchio nel finale di gara, ma non dovrebbe essere nulla di grave.

Omic 4 – 5’ per capire che, a Mosca, non centra niente.

Coach Pianigiani 6 – La squadra di Mosca è “molle”. Gli approcci sbagliati sono sempre una corresponsabilità della panchina, ma nel dopogara lancia un messaggio: la pazienza è finita.

Annunci

5 Comments »

  1. Premetto che non ho visto la partita e il mio giudizio si base sulle letture dei siti, incluso questo ROM ovviamente.
    Mi sembra che siano entrati in campo con la mentalità sbagliata dei rassegnati a perdere. Le parole del coach sono quelle giuste ma credo che non le ascoltino. È lui che si deve fare qualche domanda perché da noi raramente vedi “sputare sangue”. Poi è mai possibile che contro di noi c’e’ sempre qualche avversario che fa la miglior prestazione stagionale. Chi siamo per scatenare questa trance agonistica. L’unico che fa le piccole cose che fanno grande differenza (Brooks) ieri è mancato.
    Ora avremmo perso ugualmente ma è importante in queste partita allenare l’atteggiamento per partire con quello giusto quando la possiamo vincere.
    Sui singoli James: non è la prima che sbaglia e nemmeno la più grave. Omic: ma possibile che non si riusciva a trovare qualcosa di meglio in D-League? Tanto vale lanciare Burns.

    Mi piace

  2. Fino alla fine del primo tempo siamo stati in partita: anzi direi che in partita è stato il CSKA, grazie a una percentuale da 3 mostruosa – 88%!
    De Colo 7/8.
    Certo non siamo la miglior difesa, tutt’altro, ed è vero che certe percentuali devono essere colpa della difesa per forza, ma è anche vero che questo era il CSKA in casa, e gli è riuscito tutto, nel primo tempo, soprattutto nel tiro da 3.
    Voglio dire, io che la partita l’ho vista, non si può accusare la squadra di “mentalità sbagliata” quando in trasferta segni al CSKA 95 punti, e loro alla fine tirano col 62% da 3…

    Questa era una delle 3 partite impossibili che ci restavano, ed è stata impossibile, punto.
    Quando esce De Colo ed entra El Chacho, quando perfino Hackett la mette da 3 – e dico perfino Hackett perché ci ricordiamo tutti che da noi non era la sua specialità – allora difendere diventa durissimo: gli togli il tiro e quei temibili due (De Colo e Chachi) partono in p&r micidiali, se poi li becchi nella serata irreale per tutti di un 88% da 3, vabbeh…

    Poi ci sono i rimbalzi d’attacco, dove ci hanno massacrato e vinto la partita, come dice Pianigiani.
    Ok.
    Ma non credo sia una questione di mentalità sbagliata.
    Piuttosto di limiti.
    Dici a Tarczewski: stai attento per favore, che sei l’unico lungo stasera, in una partita in cui i lunghi conteranno, non fare cazzate coi falli – come sicuramente gli hanno detto e ripetuto.
    E lui, che i falli li fa naturalmente, per generosità, è costretto a trattenersi. Ma Kaleb non è di quelli molto tecnici, che anche tenendosi fanno il dovuto: lui è un istintivo che se deve frenarsi va in pallone – e giocava contro lunghi coi quali non puoi andare nel pallone.
    Intanto c’era quel maledetto tiro da 3 che entrava come se fosse calamitato, è ovvio che anche Brooks non aveva il tempo e la testa per prendere la migliore posizione.

    Abbiamo perso contro una squadra più forte, una partita impossibile fuori casa.
    Ne restano altre due d’impossibili, Fener e Real, contro le quali sperare nel colpaccio.
    Individuare i nostri difetti specifici, quelli che ci tengono lontani dalle grandissime squadre, serve a farci crescere, e ci farà crescere.

    Secondo me però ci vuole rispetto per la squadra: se uno non ha potuto vedere la partita, e ci sta, dovrebbe scrivere soltanto “mi dispiace molto”, se proprio non può tenersi da scrivere qualcosa.

    Mi piace

  3. Anche io non ho visto il match. Dico subito che mi dispiace per la sconfitta, per altro attesa. Come scrivevo nei giorni scorsi, per battere le prime tre dobbiamo sperare in una loro giornata storta. E ieri non e’ successo. Spezzo una lancia a favore di Doc63: e’ stato lo stesso Pianigiani a dire che la mentalita’ non e’ stata quella giusta e lo ha ribadito Nunnally durante l’intervallo lungo. Quindi l’ipotesi che si potesse approcciare meglio il match puo’ non essere cosi’ sbagliata.
    Loro sanno giocare in maniera mostruosa, specie in casa. Hanno talento e fisicita’. A noi quest’ultima manca in po’, almeno vicino al ferro. Ci fosse stato Arturas… Ma con i se e i ma non si vincono le partite.
    Certo e’ che se gli avversari tirano con oltre il 60% da tre un po’ di colpa della difesa ci sara’.
    Detto questo, era una gara impossibile ed i valori in campo sono stati rispettati. Punto e basta.
    Omic? Anche io mi domando se non si poteva trovare qualcosa di meglio in giro, anche perche’ Burns (che a me piace tantissimo) in EL soffre troppo la differenza di taglia.
    Ora concentriamoci sulle prossime gare: siamo ancora in corsa (anche se alcuni risultati di ieri certamente non ci aiutano). Giochiamocela sino in fondo, dunque! Forza Milano.

    Mi piace

  4. la partita l’ho vista e sinceramente non ho visto un’olimpia così dosastrosa. si è perso di sei dopo essere stati a meno 19 a 7 minuti dal termine. itoudis sul più 10 a 3 minuti dalla fine ha chiamato to incazzato nero. ieri a loro è entrato tutto (non tutti i tiri da tre erano a visuale libera, ma piuttosto ben difesi, però ciuff). noi abbiamo peccato a rimbalzo e, non è la prima volta, abbiamo sbagliato troppi liberi. guardiamo palle recuperate e perse:cska 2/13 olimpia 7/7, numeri niente male. come sempre però a sbagliare le partite sono i giocatori: 2 su tutti, james e micov, ma con poco distacco sugli altri. PS: continuo a non capire kuzminskas, è stato veramente una stella nba?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...