Simone Pianigiani lancia la sfida con il Khimki: “Giochiamo contro una squadra importante – dice il Coach Simone Pianigiani – Dopo aver raggiunto i playoff l’anno passato, il Khimki aveva tentato di migliorare per andare all’assalto delle Final Four poi ha avuto diversi infortuni che l’hanno condizionata soprattutto quello capitato ad Alexey Shved che li ha costretti a modificare assetto e gioco. Ora però hanno identità e stanno cercando di rimontare in classifica, contando sul rientro di Shved che li renderà maggiormente imprevedibili perché lui è un giocatore che sa creare per sé stesso e per gli altri. Di fronte a equilibri che cambieranno, dovremo disputare una gara di grande attenzione”.

Nelle otto gare giocate Shved ha segnato 25.3 punti di media, ma il Khimki ha anche molte altre armi. “La loro versatilità nel settore lunghi può metterci in difficoltà – dice Pianigiani -Il Khimki può giocare con un assetto classico ma anche con due finti cinque come Malcolm Thomas e Jordan Mickey che hanno taglia ma possono attaccare sia da fuori, con il tiro, che vicino a canestro. Dovremo essere bravi ad adattarci alle situazioni in un settore in cui noi stessi siamo un po’ cambiati, con il rientro di Tarczewski accanto a Omic. Con loro due abbiamo giocato solo una partita, peraltro buona, ma anche lì dobbiamo sforzarci di migliorare”.

L’obiettivo è quello di dettare il ritmo della gara. “Servirà una partita accorta in cui, giocando in trasferta, non dovremo fargli prendere ritmo e viceversa sviluppare noi una trama offensiva che li obblighi a rincorrerci. Siamo ad un punto della stagione in cui, grazie anche all’ultima vittoria, ogni partita diventa fondamentale per restare nella posizione che occupiamo adesso. Questo lo considero uno scontro diretto, ma non voglio guardare la classifica o pensare se siamo un passo dentro od uno fuori dalle prime otto. La verità è che siamo oltre le aspettative, tutto considerato, ma l’atteggiamento che ci ha portato fino qui è stato quello di giocare una partita alla volta. E’ chiaro che ci troviamo in mezzo al ballo e vogliamo danzare fino in fondo”, conclude il Coach dell’Olimpia.

Annunci

Rispondi