James 8 – Il “presunto campione” dimostra che si può anche passare una serata davanti alla tv per poi produrne un’altra di massima efficenza in EuroLeague. Il tutto anche se si tifa per Chiellini e Bonucci: 19 punti in 31’ e tripla che spacca la partita con un movimento “alla Spanoulis”. Leoni da tastiera? No, ma finisce sempre in “oni”. Ps. Le due difese su Wilbekin nel terzo quarto… ma che ne sapete?!

Micov 6.5 – Il tiro non entra, meglio non abusare: equilibrio, aiuti difensivi, e un appoggio a canestro in un momento chiave del match.

Tarczewski 6.5 – 4 stoppate. Sì, 4 stoppate per bussare alla porta. Alla fine 8 punti, 4 rimbalzi ma anche un -6 di plus/minus.

Nedovic 6 – Rientro in punta di piedi, come in LBA. 16’, 4 punti, ma anche buona prestazione difensiva: +5 di plus/minus.

Kuzminskas 5.5 – Passo indietro in una gara che nel pitturato pretende muscoli.

Nunnally 7 – Ancora una volta, killer silenzioso. 13 punti quasi senza accorgersene, e due falli presi nel finale assolutamente fondamentali.

Brooks 7.5 – Gli viene chiesto di andare ad una battaglia senza speranze… e lui ne esce vincitore. Contro i lunghi del Maccabi si mette l’elmetto e produce 15 punti e 7 rimbalzi con 6/10 dal campo e +6 di plus/minus.

Jerrells 6.5 – Produce 12 punti fondamentali (sui 27 di squadra) in un secondo quarto in cui il Maccabi  tocca il massimo di produzione offensiva. Fondamentale.

Omic 7 – Il ragazzo ha coraggio, e come tale desta simpatia. Inizio da incubo, chiude con 4 punti, 8 rimbalzi e un +10 di plus/minus pari solo a Mike James. Sfrontato.

Coach Pianigiani 7 – Rinuncia a tre uomini, eppure mai come nella notte con il Maccabi dà la sensazione di utilizzare a fondo le risorse a disposizione. Successo fondamentale nella corsa playoff, in sala stampa scherza. E’ arrivato il momento di capirlo: scherza.

Annunci

8 Comments »

  1. Prima di tutto: e’ stata vittoria! Importantissima. Anche perche’ arrivata in una serata nella quale il tiro da tre non e’ stata l’arma “unica” e con Micov poco incisivo in attacco. Tarczewsky ha risiatemato il reparto lunghi e l’uso centellinato di Nedovic ha garantito soluzioni diverse in attacco. Nunnally  si e’ preso il match silenziosamente, lasciando comunque che James avesse il suo spazio. James ha fatto il James, purtroppo anche in difesa dove non ha mai preso Wilbekin, nemmeno nell’ultima azione offensiva degli israeliani. Omic sara’ un ragazzone, suscitera’ tenerezza ma e’ troppo limitato per questi livelli. Ha preso otto rimbalzi: e ci mancherebbe! Se non li prende lui…. Importantissimi comunque glibultimi due. Partita superlativa di Brooks che oltre alla grande energia e grande difesa ha inciso non poco in attacco, cosa importante nella serata in cui si e’ avuto poco dal Professore. Cosa non ha funzionato? La difesa sui piccoli, specie di James ed in parte anche di Jerrels. La nostra meta’ campo resta il punto dolente della squadra. In questo lo staff tecnico ha lavorato male, fino ad ora. Non ho visto neanche delle grandi rimesse (vedere quella in difesa di Micov su James e l’ultima in attacco). Possibile che non vi siano blocchi, finte e smarcamenti? Anche questo credo sia da attribuire allo staff tecnico. Anche l’attacco al pressing avversario credo sia rivedibile.  Mentalmente la squadra c’e’ (anche se forse ha “mollato” un po’ troppo presto, rischiando nel finale di buttare via la gara) e se si riesce a raggiungere uno stato di forma complessiva buono si puo’ certamente migliorare ancora. La classifica dice che siamo li a giocarcela; e le sconfitte di Olympiakos e Baskonia (oltre che del Maccabi) giocano a nostro pro. Ma ci aspettano gare terribili (sportivamente parlando). Importantissima la prossima trasferta col Kimki.
    Nota sull’arbitraggio, secondo me insufficiente e troppo sbilanciato a favore degli avversari che hanno spinto e messo le mani addosso per tutta la gara, restando spesso impuniti.
    Meravigliosa la spinta del pubblico del forum!
    U. Fo

  2. La partita di ieri ha ancora una volta dimostrato che quando James gioca per la squadra è di un altro livello. Il problema è quando entra in mood ci penso io 1 contro 5 . Li’ fa danni. Tra l’altro giocando con la squadra alla fine fa i punti comunque. Il problema è l’allenatore che non riesce a limitarlo quando è in confusione agonistica. Ovvio che con Nedovic e Nunnally Non può esagerare nel forzare, e così escono prestazioni come quella di ieri. Il giocatore è fortissimo ma prima la squadra. Su Omic: limitato è limitato, ma il suo entusiasmo in campo e voglia lo farà presto diventare un Beniamino del forum. Deve essere in campo più consapevole. Rimango sempre un po’ perplesso da Kuz. Giocatore che mi piace tantissimo ma che sembra manchi sempre qualcosa. Da ultimo Nunnally. Quando è in campo a me sugli spalti lascia sereno, un vincente, per me il N1 della squadra.

  3. Dare 8 a James, considerando che a basket si dovrebbe anche difendere, mi lascia alquanto perplesso. Il suo uomo ha fatto più o meno quello che voleva, compresi i punti finali che potevano farci molto male. Alla fine la partita la ha vinta la difesa nel pitturato, limitando a % modeste il Maccabi.
    Rispetto al solito James molto ma molto meglio, se forzasse così poco sarebbe veramente un campione in attacco.
    Omic idolo, di una efficacia impressionante in area, con tutti i suoi limiti e con una durezza mentale da paura. Mio MVP per distacco.

  4. Bello confrontarsi con opinioni diverse. Ognuno arricchisce gli altri notanto particolari che a volte sfuggono. James e’ fatto cosi’: prendere o lasciare! La verita’ e’ che con Nunnally e Nedovoc (e Micov) a fianco ha meno responsabilita’ e quindi puo’ forzare meno e giocare piu’ per la squadra. Su Omic. Si impegna moltissimo e suscita affetto e rispetto per questo. Tuttavia lo trovo un pochino inadeguato al contesto. Va bene avere centri poco produttivi in termini di punti, ma non guardare mai il canestro e’ davvero un grosso limite. E poi non rolla molto. Del resto sappiamo tutti che e’ il terzo centro, nelle graduatorie di squadra. Nunnally e’ un fenomeno e credo proprio sia un grande acquisto, anche in chiave futura. U.Fo

  5. Partita emozionante, divertente, a lunghi tratti incerta, anche se non ho mai avuto la sensazione di poterla perdere.
    (Ai time out vedevo il Cincia che se la rideva con James, non so su quali argomenti, ma erano bei sorrisi, aperti, di cuore, di chi sta bene).
    Grande vittoria!

    Spero di non leggere mai più che questa è una squadra senza carattere, affermazione alla quale ho già obiettato.
    Di carattere questa squadra ne ha mostrato tanto, anche ieri sera contro Maccabi, anche giocando senza il nostro miglior centro, e uno dei giocatori determinanti di EL, non lo dimentichiamo.

    Comincia a mostrarsi la tessitura di una certa tela, per la quale ci erano mancati per infortunio i pezzi fondamentali.
    Infatti non è di certo un caso se Jerrels, da quando è arrivato Nunnally, va sempre in doppia cifra, con canestri anche importanti.
    Prendi un difensore e lo metti a francobollo su James, senza interessarsi di altro, ne prendi un altro a chiudere ogni linea di passaggio per Nunnally, ti rimane un giocatore di grandi capacità offensive come “The Shot” che può esprimersi e farti male: e non è certo un caso che ultimamente ci riesca sempre.
    E non solo dal tiro.
    Guarda lo stupendo assist che gli ha fatto ieri sera James, trovandolo solo sotto canestro, in un’area affollata, per un bel lay-up rovesciato: no, non è un caso che Jerrels produca tanto, ora che i terminali mortiferi sono tornati a essere due, James e Nunnally, come previsto all’inizio, creando alle difese un problema che James da solo non poteva.
    È frutto di una strategia, e di una scelta di giocatori.

    Man mano che Nedovic recupera, inoltre, ne avremo in campo sempre almeno due, tra James, Nedovic, Nunnally e Micov.
    Quindi criticare questa squadra solo perché quest’anno è stata fin troppo sfortunata con gli infortuni, mi pare una distorsione, oltre che poco generoso.

    Così come non accetto che Omic prenda un voto migliore di Tarczewski, non scherziamo.
    Omic ha fatto due giocate, è vero, ma ne avrebbe potute, e dovute fare almeno altre tre decisive che non ha fatto.
    L’impatto e l’efficienza di Kaleb sono state ben diverse, ed in campo la differenza era palpabile.
    Tarczewski apre spazi e costringe un uomo a difendere su di lui, Omic viene ignorato dal difensore, perché inesistente, anche se riceve.
    Che poi finalmente abbia fatto “una cosa di sinistro” 🙂 andando a segnare in uno contro uno in area, spalle a canestro, con esplosione del Forum, è l’eccezione che conferma la regola – e il boato ricevuto lo conferma, il boato delle cose straordinarie, e solo quelle!
    Che poi la differenza canestri sia favorevole a lui e sfavorevole a Tarczewski, intanto potrebbe essere dovuto probabilmente alla differenza di minutaggio in una partita con sorpassi continui, e poi dimostra ancora una volta che i numeri, per quanto importanti, nel basket raccontano la vera storia solo a volte, e quasi mai per i particolari che decidono.

    Ho notato che il gioco della squadra sta cambiando: penso per adeguarsi a Nunnally, che ha bisogno di campo per esprimersi, e nello stesso tempo è talmente forte negli isolamenti che quel campo in più devi fare in modo di darglielo.
    Questo sembra mandare un po’ fuori giri Micov, che per il momento un po’ fatica ad esprimersi a questa velocità, e nello stesso tempo chiude un po’ a Kuzminskas che ha bisogno di spazi e velocità ancora maggiori.
    Sono problemi di abbondanza, comunque, meglio averli che fare la fame, Micov non ci metterà molto a ritrovare la sua scienza.

    La difesa alle volte tentenna, vero, ma diciamolo, come l’hanno detto altri qui: parte tutto dalla scarsa applicazione di James, esattamente da quel mezzo passetto per passare davanti al blocco, che fa ogni volta, e che è eternamente in ritardo di una frazione di secondo, quindi mette fuori sincrono tutta la rotazione.
    Del resto se hai uno che con un francobollo appiccicato addosso, un francobollo coi colori dell’altra squadra, mette comunque quasi 20 punti a partita, e non contiamo gli assist, che fai? Gli chiedi di difendere alla morte? Di sacrificarsi in difesa?
    Non credo. Anche perché come ricorda giustamente il nostro ospite qui su RealOlimpiaMilano, quando vuole, James sa difendere eccome, e l’ha mostrato anche ieri sera.
    Anche quella quindi è una sua scelta, quando lottare fino in fondo e quando lasciar correre.
    E scusatemi, ma a questo punto dovrebbe essere chiaro a tutti il suo altissimo I.Q. cestistico.

    Io continuerei a fidarmi di lui, anche se a Firenze aveva altri pensieri per la testa.

    Può essere che Omic diventi il beniamino del Forum, ne sarei veramente sorpreso, forse, e certamente un po’ dispiaciuto, ma se vogliamo parlare di grinta e applicazione, e di gioia nel fare la giocata di puro cuore, allora il beniamino del Forum dovrebbe essere da tempo, e molto di più di quanto non sia già, il grandissimo Jeff Brooks.
    Altro che un 2,16 che per prima cosa si assicura di avere il canestro avversario fuori dalla vista, anche se ci si trova proprio sotto…

  6. Condivido pienamente. Micov ieri non ha brillato come al solito ma ha fatto le cose giuste al momento giusto, senza forzare. Q.I. cestistico elevatissimo.

  7. sono molto contento del ritorno di kaleb “taglialegna” tarczewski. con l’assenza di arturone dovrá stare in campo qualche minuto in più, ma non pare un problema. il giovanottone sposta i suoi 112 kg da una parte all’altra del campo con una velocitá pazzesca, e certi movimenti che all’inizio nemmeno conosceva,li sta facendo suoi. una crescita notevole la sua. dovrá imparare a controllare i falli, ma su questo sta sicuramente lavorando.
    spiace non vedere sul parquet dairis, che nonostante abbia ancora la miglior percentuale da tre (con minutaggio sempre minimo) resta intristito in panca.

Rispondi