L’Olimpia Milano ritrova il sorriso: sconfitta la Reggiana

kevinmartorano

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’avversario chiaramente non era di alto livello, ma continua il percorso positivo dell’Olimpia Milano almeno in LBA. I segnali positivi provengono ancora una volta da Brandon Davies, che ha dominato il match martellando all’interno del pitturato della Reggiana. In campionato con quasi tutte le avversarie la fisicità della squadra milanese, oltre alla profondità – al netto delle assenze – fa senza dubbio la differenza. Sarebbe stato importante psicologicamente chiudere la partita in crescendo, evitando di togliere il piede dall’acceleratore nell’ultimo quarto, ma è una vittoria netta che speriamo possa servire per ritrovare il successo anche in Eurolega contro il Maccabi.

Olimpia Milano-Reggiana | La partita

La partita si apre con qualche palla persa di troppo dell’Olimpia Milano, con il punteggio che dice 4-4 dopo 2’30” di partita. Ricci segna da tre punti dopo rimbalzo in attacco e porta l’EA7 Emporio Armani Milano avanti sul 7-6. A metà primo quarto Luwawu-Cabarrot segna dalla lunetta l’11-6. Enim segna da tre punti e riporta la Reggiana sotto di 3 punti sul 16-13, a cui seguono due canestri prima di Ricci e poi del rientrante Tonut. Il primo quarto si chiude sul 21-13 per l’Olimpia Milano. In apertura di secondo quarto la squadra milanese continua a martellare dalla lunetta, con Mitrou-Long che porta sul +10 i suoi, a cui segue un canestro di Baron. Con un parziale di 5-0 la UnaHotels torna sul -5 e costringe Ettore Messina al timeout. Luwawu-Cabarrot segna da dietro l’arco, a cui gli risponde però la tripla di Vitali. Ancora il francese a segno, stavolta con un gioco da tre punti, con cui porta l’Olimpia a +7 sul 34-27, a cui segue un canestro in contropiede di Hall che costringe Sakota al timeout. Baron colpisce da tre punti su un altro grande assist di Brandon Davies e l’Olimpia tocca il +12. Il secondo quarto del match tra Olimpia Milano e Reggiana si chiude sul 43-33.

Il secondo tempo si apre con un botta e risposta tra le due squadre: Reggio Emilia trova 7 punti consecutivi di Vitali, mentre l’Olimpia risponde con Mitrou-Long e Luwawu-Cabarrot. L’EA7 continua a martellare da dentro con Brandon Davies, che sta facendo la voce grossa nel pitturato avversario: 58-44 il punteggio a metà terzo quarto. Con una tripla di Mitrou-Long la squadra milanese scappa via e firma il 61-44. Il parziale si amplia con una tripla di Voigtmann, che segna il 65-44, a cui segue un canestro da due punti di Olisevicius. La difesa della Reggiana non tiene più e Tonut segna in penetrazione il nuovo +22. Il terzo quarto si chiude sul 68-50 per l’EA7. Biligha apre il quarto periodo con un bel canestro in allontanamento, a cui seguono le triple di Baron e Tonut per il +26. La Pallacanestro Reggiana cerca di ridurre lo scarto e torna a -20, con la squadra di coach Messina che ha forse rallentato il ritmo offensivo in questa fase. L’Olimpia non riesce più a far canestro, con Reggio Emilia che torna a -15, ma Baldasso segna da tre punti interrompendo la striscia di errori consecutivi al tiro dal campo. Alviti segna con una bella schiacciata e l’Olimpia torna sul +20. Il risultato finale dice Olimpia Milano 81-63 Reggiana.

Olimpia Milano vs Reggiana (21-13, 43-33, 68-50, 81-63)

Clicca qui per il tabellino del match.

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Si torna subito sul parquet per il doppio turno di Eurolega: infatti l’Olimpia Milano affronterà il Maccabi Tel Aviv martedì 13 al Mediolanum Forum, con palla a due fissata alle ore 20.30. Giovedì invece l’EA7 Emporio Armani Milano sarà impegnata a Belgrado contro la Stella Rossa alle ore 19.00. Successivamente, i campioni d’Italia in carica affronteranno in trasferta la Dolomiti Energia Trentino alle ore 17.00 di domenica 18 dicembre.

Next Post

Olimpia Milano vs Reggiana: il tabellino di un pomeriggio con vittoria

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO VS UNAHOTELS REGGIO EMILIA 81-63 (21-13, 22-20, 25-17, 13-13). (21-13, 43-33, 68-50, 81-63). Olimpia Milano: Davies 11, Luwawu-Cabarrot 13, Mitrou-Long 9 (5 reb), Miccoli n.e, Tonut 8, Baron 10 (4 ast), Ricci 12, Biligha 4, Hall 6, Baldasso 3, Alviti 2, Voigtmann 3. Coach Messina. Reggio […]

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: