Olimpia Milano vs Venezia | La presentazione dal sito ufficiale

Dopo 10 partite dall’inizio della preparazione, per l’Olimpia è arrivato il primo appuntamento significativo della prima parte di stagione

Dopo 10 partite dall’inizio della preparazione, per l’Olimpia è arrivato il primo appuntamento significativo della prima parte di stagione, ovvero la Supercoppa di Bologna (semifinale venerdì alle 18.00; eventuale finale domenica sempre alle 18.00). 

L’Olimpia si è qualificata vincendo tutte le gare della fase eliminatoria, tutte con scarti in doppia cifra. Il sorteggio le riserva subito lo scontro con Venezia: in campo, andranno gli ultimi quattro scudetti assegnati in Italia.

La Reyer ha anche vinto la Coppa Italia nel 2020 e l’ha fatto eliminando Milano in semifinale con una squadra molto simile a quella che vedremo a Bologna dopo aver vinto quattro gare su sei nella prima fase. Le uniche novità sono Lorenzo D’Ercole nel reparto esterni, dove ha preso il posto di Ariel Filloy, e Isaac Fotu, centro neozelandese che era a Treviso la passata stagione.

Gli altri giocatori sono stati tutti confermati e alcuni sono a Venezia da molte stagioni. La continuità è la forza della Reyer. Milano, dopo aver vinto il proprio girone di Supercoppa, ha giocato anche a Kaunas con avversarie di EuroLeague battendo sia l’Alba Berlino che lo Zalgiris Kaunas.

fonte: olimpiamilano.com


L’OLIMPIA
 – Ha segnato 96.0 punti di media nella fase eliminatoria, grazie al 49.0% nel tiro da tre, ma anche ad una difesa che ha forzato oltre 19 palle perse avversarie alimentando canestri in contropiede e transizione. Di qui anche i quasi 20 assist a partita, con lo specialista Sergio Rodriguez che ne ha distribuiti 6.5 di media con un high di 10.

Kevin Punter è stato il primo realizzatore di squadra. Lui e Malcolm Delaney sono stati i più impiegati mediamente, ma sotto i 21 minuti di utilizzo per gara. In assoluto, il più impiegato è stato Jeff Brooks con 109 minuti, ma sei presenze. Brooks è stato anche uno dei più precisi da tre, 8/13, ma è un concetto che vale per tutti gli italiani della squadra.

A parte il centro Biligha, gli altri cinque hanno complessivamente 36/61 dall’arco: Davide Moretti ha 9/15, Andrea Cinciarini 4/6, Ricky Moraschini 5/12. Finora, la distribuzione di spazi e responsabilità è stata totale, basti pensare che in cinque gare su sei 12 giocatori sono andati in campo.

L’AVVERSARIO – Il playmaker Andrea De Nicolao, difensore arcigno, è a Venezia per il quarto anno consecutivo: ogni stagione ha migliorato il tiro da tre e l’anno passato ebbe 7.5 punti e 3.8 assist a partita, i suoi massimi in carriera. Julyan Stone è al quinto anno a Venezia con un’interruzione di un anno: è un playmaker atipico, di grande taglia fisica e con trascorsi NBA. I due esterni sono Stefano Tonut e Michael Bramos.

Il primo è cresciuto a Trieste ma è al sesto anno a Venezia; Bramos è un americano con passaporto greco, anche lui alla sesta stagione a Venezia, tiratore da 41.2% in carriera su oltre cinque tentativi a partita. Nel settore guardie oltre al nuovo Lorenzo D’Ercole, figurano Davide Casarin, bronzo agli Europei Under 16 del 2019, il veterano Bruno Cerella e Jeremy Chappell, alla quarta stagione consecutiva in Italia, la seconda a Venezia.

Il reparto lunghi conta su Austin Daye, ex prima scelta NBA, alla quarta stagione alla Reyer, MVP dell’ultima Coppa Italia, su Mitchell Watt, mancino da 14.5 punti e 7.4 rimbalzi per gara nell’ultimo anno, un centro che può giocare anche da ala forte e tirare da tre.

La capacità di colpire da tre fa parte del DNA dei lunghi di Venezia: se Watt usa il tiro da fuori come diversivo, Daye esegue quasi cinque triple a partita, Valerio Mazzola tira da tre il doppio che da due e anche l’ex trevigiano Fotu lo scorso anno aveva oltre il 40% dall’arco. Infine, il veterano Gasper Vidmar, centro puro e giocatore di post basso.

L’ALTRA SEMIFINALE – La detentrice della Supercoppa, la Dinamo Sassari, affronta i padroni di casa della Virtus Bologna, venerdì alle 20.45.

INFO – Tutte le partite delle Final Four saranno in diretta su Eurosport 2 e su Eurosport Playerbiglietti disponibili su vivaticket.it

Next Post

Kaleb Tarczewski tra migliori dieci schiacciatori di EuroLeague

Kaleb Tarczewski tra migliori dieci schiacciatori di EuroLeague secondo euroleague.net. Decisiva la presenza del Chacho

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: