Il Comunicato Olimpia Milano: Stupiti e indignati dalle parole del Dottor Zanetti

Alessandro Maggi 37

Dopo le parole del dopogara di Massimo Zanetti, presidente Virtus Boloogna, di ieri sera, Olimpia Milano ha diffuso questo comunicato ufficiale

Dopo le parole del dopogara di Massimo Zanetti, presidente della Virtus Bologna, di ieri sera, Olimpia Milano ha diffuso questo comunicato ufficiale di risposta.

Preso atto delle dichiarazioni post Gara 5 rilasciate dal Dottor Zanetti, la Pallacanestro Olimpia Milano si dichiara stupita e indignata per le parole, le insinuazioni e i toni utilizzati dal proprietario della Virtus Bologna. L’Olimpia Milano e la sua proprietà sono note in tutta Europa per la correttezza e lo stile“.

La risposta al patron dei bianconeri: “Sfortunatamente non è la prima volta che il Dott. Zanetti si abbandona a considerazioni gratuite e offensive nei confronti del nostro club e dei suoi tesserati. Oltre che fantasiose e infondate, in questo momento risultano anche irresponsabili come lo erano state quelle rilasciate da altri membri della società bolognese alla vigilia di una serie che avrebbe dovuto mettere in mostra solo la parte buona del nostro movimento. Quel movimento di cui evidentemente all’attuale proprietà della Virtus interessa pochissimo“.

L’invito alla Fip e l’appello per gara 6: “L’Olimpia invita pertanto la Federazione ad attivare la procura federale per verificare se ci siano gli estremi per provvedimenti sanzionatori nei confronti della Virtus e della sua proprietà. Al tempo stesso raccomanda al proprio pubblico di non rispondere alle provocazioni della sponda avversaria e mostrare una volta di più quale sia lo stile Olimpia“.

37 thoughts on “Il Comunicato Olimpia Milano: Stupiti e indignati dalle parole del Dottor Zanetti

  1. Grande Re Giorgio
    Grazie ancora una volta

    Ascoltiamolo e tifiamo Olimpia

  2. Parole che fanno emergere la provincialità del personaggio. Parole da presidente della Longobarda, non da club di Eurolega.

  3. Bravissimi non arriveremo all applauso 👏 per certi personaggi perché le sceneggiate sono e saranno per altri palcoscenici. L’unico tra i Virtussini che merita il nostro applauso è per ora certamente il solo Shengelia, ma nessuno insultera’ il popolo bolognese, semplicemente saranno fischiati e sottomessi sul campo come meritano.

  4. Ho una visione: dei bei pomodori maturi, mollicci, dal colore rosso intenso, il meraviglioso rosso Olimpia……ma no, Olimpia Milano è una nobile società di una nobile proprietà, siamo superiori (anche noi semplici tifosi) a questi parvenù del mondo del basket che a tutto sono disposti (anche seppellire gli avversari sportivi di merda pur di….)

  5. I Moggi bianconeri del Basket sono venuti allo scoperto e sanno vincere con l’inganno.
    Chissà se Lanzarini ha ancora il coraggio di sentirsi arbitro internazionale.Magari della Corea del Nord. Zanetti lo ha bruciato come arbitro. Se lo merita….

  6. Grandissimi. Non ci sono parole. E adesso sentiamo la coppia ridicola cosa si inventano.

  7. spero che facciano la fine ingloriosa di Siena prima di rubare come loro un sacco di scudetti.
    Indegni in tutti i sensi nello stile e nel comportamento in campo.

  8. Se io fossi Messina a questi cafoni non stringerei più la mano ne all’inizio ne a fine partita.
    Nessun rispetto per sta gentaglia

  9. mah appellarsi a chi non sapeva nulla delle malefatte di siena, a chi permette a teodosic le sue sceneggiate, il gioco duro e sporco di paiola, con che fiducia……..

  10. Orgoglioso di quelle parole, che mettono un punto fermo ai deliri virtussini e sembrano dire: adess basta!
    Pensiamo solo a giocare a basket, il gioco più bello del mondo. Li batteremo perché Shavon sarà arrabbiato per la sua stessa prestazione e quando è arrabbiato non ce n’è per nessuno. Il resto è ronzio di mosche.

  11. Ottima risposta. Aggiungo un ringraziamento al dott. Zanetti per aver dato motivazioni supplementari a quelle che l’Olimpia già aveva.
    Godiamoci la partita ora, e pensiamo solo al basket.
    Un dubbio: professionisti come Shengelia, Teodorico e Scariolo non so se sono tanto invogliati a rimanere in una squadra che fa queste esternazioni, soprattutto Toko che è in scadenza.

  12. Porte aperte per Toko, avrebbe anche il vantaggio di non trovarsi MAI marcato da Melli!

    1. Sbagli non consideri l’allenamento. Sul volerlo con noi siamo tutti d’accordo, oltre ad essere un grande campione è un vero signore che mal si accosta a certi omuncoli.

  13. Sono orgogliosamente virtussino e considerando l’emotività del momento, dopo 5 partite con arbitraggi vergognosi e dopo aver vinto nonostante tutto e tutti, capisco il Presidente. Domani sera potreste vincere lo scudetto in casa, se sarà una festa dello sport o l’ennesima pagine triste da juventini del basket dipenderà solo da voi e dai tre grigi.

    1. Non ti vergogni neanche un po’? Credi ciecamente alla narrazione che i tuoi ti propinano o sei semplicemente tossicodipendente da tifo Virtussino?

    2. Arbitraggi vergognosi, si ma in senso contrario, vedi Lanzarini, vedi gli 11 falli dati ad Hackett, vedi la farsa Teodosic+Weems+Belinelli+Hackett+Pajola. Vedi i filmati proposti dalla Virtus con l’arbitro ucraino ad esultare sulla tripla di Shields ma non proporre analoghi filmati che vedono lo stesso arbitro esultare sulla tripla di Belinelli e di altri giocatori, semplicemente perché la sua gestualità ad ogni tripla di chiunque è quella, un braccio a dire tre punti e l’altro per darsi una mossa e ripartire di corsa. Un solo giocatore della Virtus è da rispettare per comportamenti, si chiama Toko Shengelia. Patron Zanetti e quel losco figuro di Baraldi (basta vedere i precedenti) dovrebbero vergognarsi di dichiarazioni autoreferenziali che non hanno senso. Sapendo d’essere inferiori sul campo l’hanno buttata in rissa fin da subito, contando sugli arbitri per vindere un paio di partite, in una serie che ha già chiarito lo stile Virtus Bologna.

    3. Sai @Matteo ti spiego dove sta la differenza fra Olimpia e Virtus. Sta nel fatto che durante e dopo il 4-0 dello scorso anno nessuno in casa Olimpia ha mai parlato di arbitri. È stata riconosciuta la vostra superiorità e preparata la rivincita per l’anno dopo. Visto che leggi questo blog saprai benissimo che nemmeno fra noi tifosi si è parlato di sconfitta per colpa degli arbitri anzi abbiamo “litigato” tutto l’anno perché vedevamo le colpe di quella sconfitta solo in casa Olimpia. Mentre tu e la tua dirigenza avete che scrivi avete già pronta la scusa di una eventuale sconfitta, come si deduce dalla tua chiusura e dalle parole del vostro presidente e AD. Ecco questa è la differenza.

      1. Non potevi essere più chiaro e coinciso: un sincero applauso!!

  14. Il personaggio Zanetti lo si conosce da decenni, il suo unico punto d’interesse è la speculazione per far fruttare il marchio Segafredo visto che è un pò dappertutto nello sport come sponsor o come fornitore di bibite, la squadra di basket è solo un mezzo più veloce per arrivarci come il team di ciclismo, ma indubbiamente il suo modo di fare non è quello di aiutare a far crescere il movimento anche se è ciò a cui una società sportiva “modello” dovrebbe sempre ambire di principio. Facile fare il “patron al di sopra delle parti” quando si vince, molto meno facile quando si è in difficoltà: questa è la ligna etica ed umana che separa il Gentleman dal bibitaro…..Noblesse Oblige. Tutto ciò resterà tale qualsiasi sarà il risultato di questa serie finale di LBA.

  15. Lascerei parlare sempre e solo il campo, piuttosto che dire certe frasi come ha fatto il dott. Zanetti mi morderei la lingua. Ottima la risposta dell’Olimpia!

  16. Lo splendido comunicato Olimpia testimonia la gravità della situazione. Zanetti e Baraldi stanno usando ogni mezzo per condizionare gli arbitri, in una serie così delicata ed equilibrata basta un fischio invertito per decidere lo scudetto. Se Teodosic avesse preso il secondo tecnico sarebbe stato espulso e non so c’è la possibilità di convertire la squalifica con multa. Peccato, campioni come Shengelia meritano altro scenario e di essere applauditi anche da avversario come accadeva nelle sue precedenti squadre. Peccato perché poteva essere un grande spot per il basket e invece hanno avvelenato i pozzi. Vorrei commentare le scelte tecniche e tattiche ma sono molto amareggiato per il clima che i soliti bianconeri hanno creato, la storia si ripete sempre e non impariamo mai!

    1. Aggiungo che anche Weems avrebbe dovuto prendere il secondo tecnico, perché una volta preso il primo, si è visto chiaramente in tv che ha girato le spalle all’arbitro e poi da vigliaccoi qual’è l’ha mandato a fare in posteriore con un gestaccio che sarebbe stato punito da qualsiasi altra terna arbitrale non filonera. Una volta espulsi Teodisic e Weems per doppio tecnico come da regolamento con quei comportamenti, non ci sarebbe stata più storia. Aggiungiamo il fallo di Belinelli che ha volontariamente scavigliato Shield andandogli sotto e facendolo ricadere male apposta sui suoi piedi e doveva prender fallo in attacco (come fanno ormai da tempo in NBA) su quella tripla in cui ha alzato la gamba a 90 gradi per obbligare HInes al fallo. Sono sempre stato un sostenitore di Belinelli in NBA ed ho gioito per i suoi successi, ma mi sta deludendo come uomo, perché un conto è giocare di mestiere, un altro giocare scorretto come sta facendo, eventualmente contaminato da Tedosic e compagnia.

  17. se fossi la proprietà e la dirigenza dell’Olimpia, in mancanza di scuse ufficiali della Virtus e di sanzioni pesanti da parte della federazione, assolutamente non mi iscriverei alle prossime competizioni nazionali (campionato, coppa Italia e super coppa), questo indipendentemente dal risultato della finale in corso Meglio sarebbe dedicarsi solo all’Eurolega.
    Poi quando la federazione sarà in grado di tutelare i suoi iscritti da comportamenti provocatori, antisportivi ed inaccettabili/irricevibili se ne riparlerà

  18. un bianconero virtus che parla di juventini del basket, e niente fa già ridere così.

  19. Io parto con la campagna
    Zanetti-Contro
    Nei bar con la S rossa non entro oppure entro solo per farmi un cuba libre.
    Non deve più vendere 1 chicco a Milano.
    Che se lo bevano tutto a Bologna, così diventano ancora più nervosi e sparano delle minchiate ancora più grosse.

    Ricordate S rossa=non entro
    Zanetti-Contro.

  20. Quindi l’Olimpia si arrabbia e si sente mortalmente offesa perché Zanetti parla di sudditanza psicologica degli arbitri nei propri confronti. Solleva gli scudi e pretende l’intervento degli organi federali per punire tale oltraggio. A me viene da pensare: ma se Zanetti parla degli arbitri, perché si arrabbia l’Olimpia? Capirei si arrabbiasse la federazione, o l’Associazione degli arbitri che ne avrebbe ben donde. Ma l’Olimpia? Che c’entra? Non vado oltre, basta questo per spiegare il clima in essere, probabilmente ci sono magoni che vengono da lontano.

    1. Perché la “sudditanza psicologica” non esiste, è il modo politically correct con cui si descrive quello che faceva Moggi. E Zanetti delira se pensa che quello che è successo ieri sera indica che l’Olimpia ha la minima influenza sugli arbitri.

      1. Peccato che quello che è successo ieri sera sia stato un arbitraggio casalingo nettamente a favore di Bologna soprattutto nell’ultimatum mo quarto
        Il paradosso è che avrebbe dovuto essere Armani o chi per lui a fare quelle affermazioni. Basta, che perdiate o vinciate fatelo con un minimo di dignità e sportivita

    2. Semplicemente perché descrive una cosa non vera, dove se c’è errore è spesso a favore Virtus, perché diversi vostri atleti accentuano tocchi inesistenti che cercano di influenzare le decisioni arbitrali perché Belinelli commette fallo su Shields, a differenza di Shengelia si disinteressa di averlo scavigliato, con la gambetta divaricata riesce ad ottenere un fallo inesistente, devo andare avanti? Mi sembra di aver letto i commenti di un lunatico caro signor @stamazza.

    3. “Calcificare” tutto ciò che non succede sul campo, tutto ciò che non è assist-stoppate.rimbalzi….è, in primis un errore, è poi fastidioso per chi, come me, ha sempre visto con fastidio ed irritazione questa peculiarità da baruffe chiozzotte del football nostrano, e denota, da parte di Zanetti, la mancanza di una cultura propriamente sportiva

      Zanetti! Il basket non ti “merita”, ma soprattutto TU non meriti il basket, quanto a Bologna e la sua irredimibile provincialità che non rende onore alla sua storia……..

  21. Ripeto, senza:
    scuse ufficiali Virtus (società allenatore e giocatori) per i comportamenti tenuti fuori e dentro il campo,
    presa di posizione ufficiale della Lega basket e dei vertici arbitrali, con conseguenti sanzioni pecuniarie e sportive a danno di Virtus Bologna,
    l’anno prossimo deve essere un campionato senza Olimpia Milano, se vorranno ci affronteremo in Eurolega mentre in Italia se la giocheranno con le altre, magari avranno meno da lamentarsi.
    Poi tra qualche anno i biglietti e i diritti tv li vendono all’oratorio.

Comments are closed.

Next Post

La Virtus controrisponde: Le parole di Zanetti non avevano contenuto offensivo verso Milano

Pur essendo completamente concentrata nella preparazione del match di domani, Virtus Pallacanestro Bologna ritiene doverose alcune puntualizzazioni
Massimo Zanetti

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: