Dalla Spagna: Sergio Rodriguez imposto da Pablo Laso. E il Real Madrid dice sì

Sergio Rodriguez, a fine stagione sarà addio ad Olimpia Milano? Questo quanto riportano dalla Spagna Mundo Deportivo come AS

Sergio Rodriguez, a fine stagione sarà addio ad Olimpia Milano? Questo quanto riportano dalla Spagna Mundo Deportivo come AS.

Il sì di Pablo Laso

Dall’addio di Facundo Campazzo, lo spot di play è un problema in casa Real Madrid. Fallito l’inserimento di Thomas Heurtel, l’obiettivo dei vicecampioni d’Europa, ed ad oggi anche di Spagna, è formare la coppia Pierria Henry-Sergio Rodriguez.

Per fare questo, al giocatore canario sarebbe stato offerto un contratto 1+1, e l’accordo sarebbe ormai cosa fatta secondo le fonti spagnole.

Il futuro di Sergio Rodriguez

Sergio Rodriguez lascerebbe dunque Milano dopo un triennio, chiudendo un’esperienza che ha lasciato il segno nel mondo Olimpia.

La mossa sarebbe stata proposta, e condotta direttamente da Pablo laso, che avrebbe imposto il Chacho a parte della dirigenza, con cui il giocatore non si sarebbe lasciato benissimo.

Il prossimo obiettivo sarà un giocatore maggiormente difensivo, Pierria Henry, visto che dalla Spagna si riporta di un allontanamento di Shane Larkin, dato prossimo alla permanenza all’Efes, dove invece andrebbe via Vasilije Micic.

Nel ruolo, come noto, Olimpia Milano ha un principio d’accordo con Kevin Pangos, e con l’addio di Malcolm Delaney è in cerca di un altro play.

13 thoughts on “Dalla Spagna: Sergio Rodriguez imposto da Pablo Laso. E il Real Madrid dice sì

  1. l’addio del Chacho sarebbe dolorosissimo, é un giocatore meraviglioso e un trascinatore pazzesco, grande energia, spesso é stato il cuore di milano in campo. Speravo avrebbe chiuso la carriera in maglia Olimpia, ma da quando si é annunciato Pangos avevo iniziato a dubitare della sua permanenza, Pangos é per troppi aspetti simile al Chacho, in qualche modo nella grande stagione russa allo Zenith il canadese aveva mostrato di esserne l’erede. Fino al punto da essere piuttosto difficile immaginare una squadra che abbia entrambi. Forse in. prospettiva é meglio avere Pamgos che il Chacho, per costruire un nuovo ciclo. ma sinceramente spero ancora che un altro anno ce lo regali, non ho nessuna voglia di separare il cachismo dall’olimpia. Poi ecco, se prendiamo Larkin, Pangos e un difensore della madonna potrei farmene una ragione piú in fretta, ma sempre con dispiacere massimo…

  2. Giocatore che resterà nella storia della nostra gloriosa società per l’esempio che ha sempre dato in campo e fuori,contribuendo (con Ettore e Kyle)a riportarci in Europa nel posto che ci compete.Probabilmente il meglio di se stesso lo aveva già dato prima di arrivare da noi ma pur attempato ed appagato dai numerosi successi conquistati in carriera si e’ umilmente rimboccato le maniche come uno dei tanti dando ogni giorno un esempio vivente di professionalità,etica del lavoro ed attaccamento ai nostri colori che ne fanno assieme a Mike e Sale uno dei migliori play della nostra storia.Se effettivamente uno dei motivi principali di questo ( probabile) addio e’ stata l’offerta al ribasso che gli sarebbe stata proposta io razionalmente non posso fare altro che condividere la decisione della nostra dirigenza che si trova nell’assoluta necessita di programmare un futuro che non si può ovviamente fondare su campioni di 36 anni.
    Diverso e’ il cuore,credo che tutti vorrebbero Sergio a vita nella nostra società ma la logica dice altro perciò se effettivamente ci dovesse lasciare si sarà meritato comunque tutta la nostra riconoscenza per quanto ha sempre dato per la nostra causa.
    Visto però che ci sarebbe ancora qualcosa da fare se ci lasceremo con il titolo in tasca sarà un bel ricordo per tutti.
    Comunque vada,grazie Sergio.

  3. Direi di concentrarsi sui playoff nostrani, per il mercato ci sarà tempo e modo di discuterne con calma e soprattutto con lucidità al termine della stagione.
    Di sicuro il Chacho darà tutto sino alla sirena dell’ultima partita, come d’altronde ha sempre fatto sin dal primo giorno in Olimpia da grande campione, professionista e uomo qual è.

  4. Il Chacho ci lascerà con da campione. Raddoppierà gli sforzi e se prima pensavo a un 4-2 ora è 4-0.

  5. Per anno prossimo accoppiata Pangos e Mitrou-Long e il Chacho sarà un bel ricordo

    1. Stavo per scriverlo quando ho letto il tuo post, che quindi appoggio in pieno, il greco-canadese a volte esagera, ma è un bel giocatore a tutto tondo e la coppia con Pangos (speriamo) mi da buone sensazioni; rimarrebbe comunque il dispiacere per l’addio del Chacho, giocatore immaginifico, però sappiamo che quando la Real casa chiama…….

      Ps: io da Brescia prenderei anche Petruccelli(credo con pass italiano) che ha la “garra” da Billy Milano

      Ps2:e da Tortona Makura come sopra

      1. Macura (con la “c”) ha giá rinnovato per due anni con il Derthona.
        Petrucelli (con una “c” sola) per giocare come italiano dovrà fare almeno una partita in Nazionale.

  6. La partenza del Chacho comporterà la necessità di prendere due nomi molto forti e già collaudati in EL, ma del resto , se vogliamo crescere, i giocatori forti e in numero abbondante devi averli.

  7. Definire il Chacho “attempato” quando era arrivato, mi sembra un po’ ingeneroso. Erano tre anni fa, non sei!

  8. La carta d’identità purtroppo esiste anche per i grandi giocatori, già lo scorso anno chiuse in affanno dopo quella splendida cavalcata europea che ricorderemo a lungo. Quello che mi spiace perdere e’ lo spirito guerriero che ha riportato dopo anni di playmaking di scarsa leadership (non scarsi giocatori sia chiaro), quella garra che lui ed Hines mettono e trasmettono a tutti.

  9. Perdita devastante. Parliamo di uno dei più grandi di sempre che a Milano ha dato un contributo unico. In bocca al lupo alla società per sostituirne quantomeno il contributo, perché il profilo è dura.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano e il mercato degli italiani. Pochi cambiamenti, un sogno e una trattativa quasi chiusa

Olimpia Milano e il cruciale mercato degli italiani. Cosa cambierà nella prossima stagione dopo l'emergere delle voci Strautins e Tessitori?
Olimpia Milano post Baskonia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: