Stefano Tonut e quell’EuroLeague Escape che fa gola a tanti. Ma l’Olimpia Milano c’è

Alessandro Maggi 15

L’Olimpia Milano «gioca di rincorsa» nella trattativa per Stefano Tonut secondo La Gazzetta dello Sport oggi in edicola

L’Olimpia Milano «gioca di rincorsa» nella trattativa per Stefano Tonut secondo La Gazzetta dello Sport.

Il giocatore potrà lasciare la Reyer Venezia in estate sfruttando lo “EuroLeague Escape” da 200.000 euro presente nel suo contratto che avrebbe scadenza naturale nel 2023.

Come riporta Vincenzo Di Schiavi nel suo articolo, la scorsa estate Olimpia Milano era pronta a versare anche di più per lui.

Ma ora la rosea parla di Valencia, Partizan e Fenerbahce sulle tracce del giocatore. Nel club turco il suo massimo corteggiatore sarebbe Sale Djordjevic, la cui conferma a Istanbul è tutt’altro che scontata.

Secondo quanto appreso da ROM alcune settimane fa, in realtà, Stefano Tonut avrebbe tuttavia messo Olimpia Milano come sua prima opzione, e un contratto triennale sarebbe già sul tavolo.

15 thoughts on “Stefano Tonut e quell’EuroLeague Escape che fa gola a tanti. Ma l’Olimpia Milano c’è

  1. Sarebbe un’ottima presa.
    Giocatore forte,fisico da #Eurolega e in crescita.

  2. Dall’alto della mia incompetenza punterei su un roster di 14 giocatori … forti ma forti … investendo su questi il budget … tanto la sfiga ci vede comunque benissimo ed è inutile tenere gente come Biligha Kell etc etc … insomma di quel livello … 7 panda forti … 7 stranieri forti .. 6+6 e 2 jolly …

    1. Con 14 giocatori, per quanto forti, non vai da nessuna parte. Ne occorrono almeno 17 ,3 per ruolo più 2 jolly.

      1. Messina ne ha scelti 18 , cosa fai prendi per il culo anche lui?

      1. Etá media efes(contando i 10 che più giocano o avrebbero giocato: Micic, Larkin, Bryant, Moerman, Pleiss, Beaubois, Simón, Anderson, Singleton, Dunston): 32,5
        Età media Olimpia (Delaney, Shields, Datome, Melli, Tarczewski, Chacho, Hall, Ricci, Daniels, Grant, Bentil, Hines): 31,2

      1. Tu invece sai contare fino a 0,come i titoli vinti in questi 3 anni…

  3. Potenzialmente un buon giocatore pure per la Eurolega ma tutto da verificare a certi livelli con pressioni sulle spalle ben superiori a quelle a cui e’ abituato in maglia Reyer.Se veramente verra’ penso possa portare un buon contributo,a prima vista pare anche avere le giuste attitudini per vestire la nostra gloriosa maglia.

  4. Barcellona e Real ne hanno 20 (vedi roster sito Eurolega) tutti buoni. Ce ne vogliono 3xruolo e possibilmente due giovani italiani (es Baldasso, Bortolani,) da usare in campionato per far ruotare i Datome etc.
    con meno partecipi con il cuore (come quest’anno) ma non vinci perché non si può derubricare gli infortuni come sfiga con 66 partite di regular season tra EL e LBA. Nel fare il roster devi assumere che avrai mediamente 2 players di spessore infortunati e su questa ipotesi devi costruire. Poi se ti va di culo e non si fa male nessuno dovrai gestire musi lunghi. Questa 18 giocatori a roster X noi ma 10 non da EL o underperforming o scemi. Questo è stato il problema.

  5. Tonut ha l’EL escape? Quindi potrebbe venire a Milano in virtù di ciò per giocare in una manifestazione nella quale, a mio parere, verrebbero a galla tutti i suoi limiti…..un affare per lui, non credo per noi, tuttalpiù verrebbe buono per l’LBA

    1. Invece i vari Alviti, Baldasso, Ricci, Tarc, Grant e Daniels sono giocatori da EL? NO!! Eppure ci hanno giocato, chi più chi meno, quindi io una possibilità la concederei a Tonut, che oltretutto è italiano e non è che ce ne siano tanti in giro meglio di lui (come italiano intendo).

Comments are closed.

Next Post

Gigi Datome: Recuperiamo gli assenti, prepariamoci per la volata finale

Gigi Datome ha salutato così la stagione di EuroLeague di Olimpia Milano: Terzi in stagione regolare e fuori ai playoff. Un peccato
Gigi Datome

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: