Rodriguez: La vittoria più importante della stagione

Tutto l’orgoglio del Chacho, dopo il fondamentale successo biancorosso ad Istanbul, rimontando da -15

Sergio Rodriguez ha vissuto una grande serata a Istanbul, 12 punti e 8 assist. Alle videocamere di EuroLeague Tv il Chacho si è presentato senza il suo solito sorriso, ma con una grinta che testimonia l’importanza del successo.

«Onestamente, penso che questa sia stata la miglior partita della stagione. Non solo perchè abbiamo vinto contro i campioni d’Europa, a Istanbul, con una grande squadra. Ma la cosa più importante è che siamo rientrati da un grande svantaggio mostrando carattere, e a questo punto della stagione è una cosa molto importante per arrivare ai massimi obiettivi».

Sulla difesa: «La difesa nella prima parte della gara ha concesso molti tiri aperti, non era abbastanza attenta. Nella ripresa ha coperto ogni spazio. Sono grandi avversari, non puoi fermarli, ma puoi limitarli».

7 thoughts on “Rodriguez: La vittoria più importante della stagione

  1. 7/4/1988 data storica.
    21/5/2022 giorno in cui si gioca l’unica vera partita che conta per chi aspetta da 34 anni di riportare a casa la coppa,tutto il resto sono solo discorsi.
    Io ci credo.

  2. Per alzare il trofeo devi essere bravo, ma anche molto fortunato. Quella di ieri resta certamente un’impresa sportiva da ricordare

  3. 6 novembre 86, io ero sugli spalti a Lampugnano,con tutto il rispetto iriserverei il termine impresa unicamente a questa vittoria degli IMMORTALI.

    1. Mah.

      Credo che come tifosi abbiamo abbastanza spazio emotivo e sportivo per festeggiare qualsiasi bella vittoria della nostra squadra, qualsiasi prestazione esaltante come quella di ieri sera.
      Non voglio fare polemica, ma usare il passato per diminuire il presente non mi piace.

      1. No Palmasco! O è successo 35 anni fa quando eravamo regazzini/bambini oppure non è impresa! Eh, non mi cadere sulle basi del tifo serio…

    2. A Lampugnano eravamo in tanti, io pure c’ero a battere i piedi, però dopo tanti anni e molta più consapevolezza ( come le ore di volo per un pilota) si apprezzano le tante grandi vittorie che la squadra ci ha regalato in questi due anni

  4. Qui nessuno vuole sminuire niente e men che meno far cadere le cose dall’alto.Penso però che sia legittimo ritenere (avendo avuto la fortuna di vivere pure quella gloriosa serata)che quella squadra sia un mito incancellabile nella memoria di chi ama questi colori,e niente al mondo potrà mai farmi cambiare idea
    Le somme si tirano ovviamente alla fine ed io aspetto giusto da 34 anni di non dover sempre tirare in ballo Mike,Dino ,Bob e Dan ; aggiungo pure che nessuno più di me si vorrebbe togliere una volta per tutte questa scimmia dalla spalla ,non dovremo attendere molto per capire se e’ arrivato finalmente questo momento…

Comments are closed.

Next Post

La rimonta di Istanbul nei numeri: 13 assist, nessuna palla persa

EuroLeague rilegge Efes vs Olimpia Milano nei numeri. L’Efes ha dominato il primo tempo con fantastiche percentuali al tiro
Rimonta Istanbul

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: