Nicolò Melli: Un gruppo da pelle d’oca. La Coppa una gioia, l’EuroLeague il sogno

Alessandro Maggi

Nicolò Melli, reduce dal primo trofeo da capitano di Olimpia Milano, e dalla sua prima Coppa Italia in carriera, si racconta sul Corriere

Nicolò Melli, reduce dal primo trofeo da capitano di Olimpia Milano, e dalla sua prima Coppa Italia in carriera, si racconta sul Corriere della Sera. Ecco alcune sue dichiarazioni.

SULLA COPPA ITALIA

«Che gioia, non l’avevo mai vinta. Tutti danno per scontato che Milano vinca, non è così: ci affrontano squadre ben preparate, che per giunta non hanno nulla da perdere».

SULLA SCELTA MILANO

«Ho messo tutte le opzioni sul tavolo. Sono convinto di avere preso la decisione migliore. Fondamentali e convincenti le parole di Ettore Messina. Come avere puntato su di me, aver accantonato un giocatore importante come LeDay: un fatto, una azione concreta».

SUL GRUPPO

«Spiego meglio il concetto di gruppo: a livello umano è di altissimo livello. Remiamo tutti dalla stessa parte, in campo e fuori. Guardiamo dentro la Coppa Italia: la reazione della panchina, ma anche dei compagni che non facevano parte dei 12, è illuminante, ad ogni canestro tutti in piedi a partecipare, a incoraggiare: da pelle d’oca».

SUGLI OBIETTIVI

«Non si sceglie, si prova a essere sempre competitivi. Abbiamo lo stesso spirito del nostro allenatore. Non so perché, è una cosa irrazionale, ma io sento di più scudetto e Coppa Italia. Però il sogno resta l’Eurolega e domani contro l’Olympiacos Atene siamo già in campo».

Next Post

Olympiacos vs Olimpia Milano, 5 domande 5 | Una serata molto complicata per Melli e Hines

Si torna a parlare di EuroLeague. Domani, alle ore 20.45, Olympiacos vs Olimpia Milano. Al Pireo i biancorossi cercano la rivincita
Olimpia Milano post Olympiacos

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: