Luca Baraldi si dissocia da Olimpia Milano: Noi battaglieremo per i tifosi

Alessandro Maggi 3

Luca Baraldi torna all’attacco, e sottolinea la differenza di opinioni con Olimpia Milano e Ettore Messina. Si profila uno scontro di metodo

Luca Baraldi torna all’attacco, e sottolinea la differenza di opinioni con Olimpia Milano e Ettore Messina. Si profila uno scontro di “metodo” in vetta alla LBA sulle affluenze di pubblico a palazzo?

Luca Baraldi vs Olimpia Milano, Serrata vs attendismo

Luca Baraldi, ad della Virtus Bologna, non molla il colpo: «Questa arena ci ha portato fortuna, ora dobbiamo fare la battaglia per riavere i tifosi. Io sono convinto che sia fondamentale – a differenza di altri dirigenti del basket italiano».

Ieri il GM di Olimpia Milano, Christos Stavropoulos, ha ribadito la posizione del suo club: «Vogliamo anche noi il pubblico a palazzo, ci mancherebbe».

Le diverse posizioni di Virtus e Olimpia Milano

Posizioni da ricostruire, per capire. Il 23 agosto, Luca Baraldi, ad della Virtus Bologna, presenta la sua posizione in merito al tetto del 35% di affluenza a palazzo.

«Credo che avere gli impianti al 50 per cento della loro capienza sia la soglia minima per poter iniziare il campionato e se resta al 35 dovremmo restare fermi e rimandare il tutto a tempi migliori. Non dobbiamo ripetere lo stesso errore che abbiamo commesso la scorsa estate: alle promesse non dobbiamo più credere, adesso ci vogliono i fatti».

Questa presa di posizione è in linea con quella portata avanti un anno fa, quando la Virtus e la Fortitudo spinsero per ritardare il via del campionato «a porte chiuse» in attesa di tempi migliori. Che, come sappiamo oggi, non arrivarono.

Nel corso della conferenza stampa di avvio della nuova annata, Ettore Messina indica invece la via di Olimpia Milano in merito a questo delicato tema. No alla serrata, sì al dialogo.

«Credo che fare delle minacce sia un autogol. Forse la strada migliore sarebbe mostrare una grande sicurezza anche col 35% perchè questo potrebbe portare in modalità più rapide all’accoglimento delle nostre richieste».

Ieri, Baraldi ha di fatto chiamato in causa Ettore Messina, senza citazioni dirette, scavando per suo volere un definitivo distacco che vivrà nuove puntate nelle prossime Assemblee di LBA. E’ successo nel corso della presentazione del club al Palaghiaccio di Folgaria.

«Questa arena ci ha portato fortuna, ora dobbiamo fare la battaglia per riavere i tifosi. Io sono convinto che sia fondamentale – a differenza di altri dirigenti del basket italiano – e il 35% è poco. Il 50% è il minimo con cui partire, altrimenti si deve riflettere. E non solo per gli incassi, ma perchè non si perda l’abitudine di avere i tifosi a palazzo. La Virtus sarà in prima linea in questa battaglia».

Una polemica, che Olimpia Milano non ha raccolto, con il GM Christos Stavropoulos a chiarire, alcune ore prima, una visione aperta assolutamente al dialogo.

«Vogliamo anche noi più pubblico a palazzo. Nella scorsa stagione, quando c’è stata la possibilità, abbiamo dimostrato come non ci fosse alcun pericolo. Vogliamo dimostrarlo anche con il 35%, in modo da incoraggiare le istituzioni ad un nuovo passo in avanti».

3 thoughts on “Luca Baraldi si dissocia da Olimpia Milano: Noi battaglieremo per i tifosi

  1. Sembra un 5S che cerca consenso populista senza conoscere di cosa si parli. Ma è lo stesso che diceva che il budget Olimpia sfalsava campionato ora invece ha cambiato litania 🤡

  2. Penso che nemmeno abbia valutato il tema ma cerca solo una critica all’Olimpia a prescindere. Un poco noioso. E cerca alleanze politiche con altre squadre.

  3. Veranente a rispondere per primo in modo polemico e saccente alla posizione di Baraldi è stato Messina.

Comments are closed.

Next Post

Alessandro Gentile: Ero giovane, vivevo di pancia. Felice di ritrovare Melli

Alessandro Gentile parla di presente e anche passato con il suo biografo Vincenzo Di Schiavi. Carico a Varese
Alessandro Gentile

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: