7 thoughts on “Uno Zainetto è per sempre: le grandi giocate di Zach LeDay

  1. Serberemo di lui un grande ricordo, proprio di quelli che ci lasciano, alla James Dean, troppo giovani, o come LeDay, che partono troppo presto e rimangono bravi in eterno come Zach è stato per gran parte della stagione, di lui rimarranno l’applicazione che metteva in campo, i suoi mitici tiretti a una mano e la bella persona che ha dimostrato di essere, good luck bro!

Comments are closed.

Next Post

Ecco Pippo Ricci: il capitano della Virtus Bologna é biancorosso

L'ala forte ha firmato un contratto biennale con la società biancorossa. Prima sarà a Tokyo con la Nazionale

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: