Olimpia, la fine più amara: 0-4 e Virtus campione d’Italia

Fabio Cavagnera 31

Niente da fare: i biancorossi comandano un tempo, ma crollano ancora nel quarto periodo. E la stagione finisce qua

L’orgoglio non basta. L’Olimpia Milano è più in partita, rispetto ai primi tre episodi della serie, e guida per un tempo, ma non è sufficiente. La squadra di Messina, ancora una volta, è crollata nel quarto periodo (73-62, quando la difesa della Virtus Bologna ha costretto i biancorossi a brutte conclusioni e a numerose palle perse, trovando dall’altra parte i canestri di Belinelli e Weems per piazzare il break decisivo e dare il via ad una festa attesa 20 anni. Una fine amarissima, assolutamente inattesa solo una settimana fa, ma le quattro partite hanno dato un verdetto inequivocabile. 

Virtus vs Olimpia Milano | La partita

Torna LeDay per Tarczewski, questa la novità rispetto a due giorni fa proposta da Messina. Un’altra (e ben più importante) è l’avvio positivo dei biancorossi, più convinti e duri in difesa delle precedenti uscite, per poi distribuirsi i punti in attacco (9-17 al 6’). Ci sono ottimi ingressi anche di Cinciarini e Punter, poi la Virtus piazza un 13-0 in avvio di ripresa, con Alibegovic protagonista, ed inizia un testa a testa. Datome e Shields vanno spesso in lunetta e con ottimi risultati in lunetta, tra le proteste della Segafredo Arena, i padroni di casa trovano risposte da Belinelli e si va al riposo in equilibrio. 

L’avvio di ripresa è difficile, perché l’AX non riesce più a costruire le buone conclusioni del primo tempo, contro una difesa molto efficace, però riesce a restare agganciata con un paio di giocate di Hines e tenendo Bologna a 14 punti nel quarto. L’ultimo canestro, però, è la tripla sulla sirena di Teodosic, replicata da Belinelli in avvio di ultimo periodo per il +7 (58-51 al 31’) interno. L’unico lampo di una serata difficile di Rodriguez vale un -2, però fare canestro è un’impresa ed arrivano anche molte palle perse. E, sulla tripla di Ricci, può iniziare la festa della Virtus.

Virtus vs Olimpia Milano | Il tabellino

SEGAFREDO BOLOGNA-AX ARMANI EXCHANGE MILANO (19-24, 41-43, 55-51) 

Clicca qui per il tabellino del match

31 thoughts on “Olimpia, la fine più amara: 0-4 e Virtus campione d’Italia

  1. Voglio essere il primo a fare i complimenti ad una grandissima Virtus.

    E il primo a dire grazie ai nostri ragazzi.
    La partita di Hines per volontà dice tutto così come per mancanza di energia. Ultimo a cedere, grande esempio e grande amarezza.

    Che i gufi si sfoghino, io vado a piangere.

  2. Senza appello …. adesso voltiamo pagina … salutiamo qualche giocatore e via. Grazie ai ragazzi per quello che ci hanno regalato.

    1. No no no grazie… Ora lo badate voi (e magari suggeritegli che giocare con un solo vero playmaker potrebbe non essere sempre la scelta migliore).

  3. Grazie alla squadra. Comunque una annata positiva a parte il tragico epilogo degli ultimi giorni. Detto questo la Caporetto per 4-0 deve aprire serie riflessioni sul ruolo degli italiani e sul loro uso in lba.
    Che bello se riuscissimo a riportare a casa Melli ed Hackett ovvero due dei pochi che possono spostare effettivamente gli equilibri!

  4. Tutto come previsto, compreso lo stadio traboccante di gente ben oltre il dovuto.

    I nostri li abbiamo già (quasi) tutti abbondantemente e giustamente ringraziati, rimane un po di delusione per come non siamo riusciti a giocarcela, prova ne sia il mare, l’oceano di palle perse in cui siamo affogati.

    Se serviva una lezione per aiutare una riflessione, questa è arrivata (persin troppo dura)

  5. io mi faccio una domanda
    Perché all’estero con un altro sistema di arbitraggio più da basket che da boxe la Virtus non batte chiodo?
    E’ evidente che se giochi molto sul fisico al limite dell’antisportivo perenne e gli arbitri stanno a guardare finisci per favorire la squadra di boxeurs.
    Hanno buttato fuori Brindisi nello stesso modo
    Comunque complimenti all’Olimpiao per la stagione di Eurolega sperando che l’anno prossimo non comprino Pajola e Alibegovic per carita.

    e

    1. Donato, quello si chiama difendere, e la Virtus ha vinto 20 partite su 22 in Eurocup. Da quanto tempi vedi partite di basket? Impara a perdere

  6. Grazie ragazzi, una stagione cosi, comunque ce l’avete regalata, mi piacerebbe applaudirvi al vostro arrivo al Forum, uno a uno.

  7. Contro Bologna l’Olimpia ha trovato delle partite che non aveva trovato contro il CSKA, Efes, Maccabi, ecc. Bravi loro a sfruttare le energie per ribaltare gli equilibri evidenziati in stagione. Se questa scoppola servirà a convincere la società a investire ancora qualcosa, almeno sarà servito a quello. Tanta delusione, devo dire, ma più di così non sembra si riuscisse a fare quest’anno.

  8. Grazie ragazzi, la delusione non mi fa certo dimenticare le grandi emozioni di questa annata importante, per le necessarie riflessioni come per le imprese in serie.

  9. Grande Virtus: complimenti.
    Olimpia: buona estate e… Vi aspettiamo a settembre più forti di prima!

  10. La questione è che il prossimo anno le partite saranno circa le stesse. E chacho , hines e datome avranno un anno in più.

    1. Che non suoni a scherno, ma il nostro amato Chacho sembra in questo (sopratutto per lui) triste finale di stagione avere un anno in più…….un anno prima!

  11. Grazie a tutta la squadra. E’ stato un anno meraviglioso e questa Olimpia ci ha aiutato un po’ a vivere un anno difficile per questioni più importanti.
    Ci avete regalato momenti magici e come sempre succede qualche delusione, ma il saldo finale è nettamente positivo.

    Vi saluto tutti belli e brutti, ci sentiamo l”anno prossimo

  12. lo stadio pieno oltre i limiti consentiti dalle regole covid in vigore. Falli Virtus oltre il fischiato. Tutto in linea all’auspicato FIP che voleva quando ha dato 3 giorni di riposo alla AX Milano rientrando dalle F4, penalizzare il basket, i tifosi e chi si permette di iscriversi ad un altro campionato e poi di arrivare 3′ in europa. Oggi AX Milano ha percentuali di tiro da incapaci e la Virtus ha vinto il campionato. Non si può, però dire vinca il migliore ma vinca quello deciso a tavolino dalla FIP.

    1. Devi ammettere però che Milano ha perso tutte e due le partite in casa mettendo già un piede nella fossa.

    2. Bologna ha vinto meritando, semplicemente. Ha giocato una stagione non entusiasmante e metà playoff poco sopra il discreto. Ha infilato 5-6 partite finali con le quali avrebbe battuto quasi chiunque. Questa è la verità, non qualche fischio che non ha certo deciso partite perse in maniera secca.

  13. Concordo in pieno con quanto scritto da Giovani
    un campionato deciso da Fip e arbitri a tavolino
    Hanno cominciato a piangere sei mesi fa sul campionato che gli è stato rubato l’anno scorso??? E i play off? valgono solo quest’anno?
    Poi li hanno buttati fuori dalla coppetta nonostante i milioni spesi e se non fossero riusciti a vincere il campionato sarebbe stata per loro una stagione fallimentare.
    E allora ci ha pensato la Fip a fargli vincere qualcosa ai pignoni mandando degli arbitri di boxe prima con Brindisi che guarda caso si è lamentata molto e meritava più di Brindisi e poi con noi.Tutto gia scritto purtroppo e chi scende in campo lo sa che contro queste decisioni non puoi farci niente. L’esempio è Teodosic che si è permesso di dire di tutto agli arbitri e ha finito tranquillamente tutte le partite
    Forza Olimpia sempre e chapeaux Giorgio Armani un vero signore di stile e comportamento

  14. 4-0. Tutti casa!! Eh ma se punter segnava eravamo in finale di Eurolega. Dai dai che Giorgino vi compra LeBron e magari vincete qualcosa. Ridicoli

    1. Esiste un ammimistratore che possa filtrare commenti di merda visto che siamo in un contesto di massima civiltà?

  15. È finita male, peccato ma siamo arrivati corti sul traguardo. Onore per le imprese realizzate quest’anno è un impegno per il prossimo a migliorarsi ancora, perché ciò che conta è avere la capacità di salire di livello anno dopo anno. Lo staff saprà dove inserire quel paio di giocatori per alzare il livello prestazionale. Complimenti alla Virtus che ha giocato bene sfruttando al meglio l’occasione di un Olimpia in formato ridotto.

  16. ATTENZIONE! Noi tutti siamo convinti che l’Olimpia sia arrivata a questo epilogo perchè stanca, oberata dal fardello di una stagione infinita e che in condizioni “normali” sarebbe, come dimostrato in stagione, più forte della Virtus…….e se invece cosi non fosse, se invece la Virtus abbia messo a punto proprio sul finire della stagione, una forza del collettivo reale e che prescinde da quelle che si suppone siano le motivazioni della nostra debacle?

  17. Un cappotto che lascia la bocca amara alla fine di un lungo banchetto che ha avuto portate di livello eccelso.
    Grazie ragazzi, per merito vostro ho vissuto splendide serate di EL che avete giocato alla pari con ogni avversario.
    L’entusiasmante serie col Bayern è stata l’apice della parabola, poi il calo, decisamente troppo veloce, alla fine di una stagione massacrante. Ci si ritrova a settembre, forza Olimpia!

  18. E’ FINITA L’AGONIA!
    speriamo che serva da lezione per l’anno prossimo.
    Ora fare ragionamenti seri!!
    Se si hanno le risorse si fa un roster di EL con molti più giocatori affidabili, nella fase ascendente della carriera, di valore, italiani e stranieri.
    Diversamente voliamo bassi, un roster più modesto, ma tutte le idee e gli sforzi di giocatori italiani e stranieri devono essere concentrati per essere al top per i play off di campoonato e l’EL deve essere solo una vetrina da affrontare senza troppi sforzi e troppe ambizioni.
    Se non hai le risorse per competere per vincere in EL ed in Campionato devi fare un bagno di umiltà
    Vincere il campionato, con il nostro budget , DEVE ESSERE UN OBBLIGO, poi se si hanno risorse per competere anche in EL meglio, ma MAI PREGIUDICANDO LA VITTORIA DEL CAMPIONATO!!!
    Fatto sta che nell’era Armani abbiamo vinto in Italia (in EL lasciamo stare) molto, molto, molto meno in relazione agli investimenti ed alle aspettative. Di chi la colpa?, di tutti a parte re Giorgio. Dei GM, degli allenatori e dei giocatori che si sono succeduti fino ad oggi.

    1. Mi trovi in disaccordo su tutto! Per la proprietà l’EL è la manifestazione da onorare al massimo, e quanto fatto quest’anno ne è la prova lampante. Un brand internazionale quale Armani non può limitarsi al territorio italiano quale vetrina delle sue aspirazioni, la mission è portare stabilmente Olimpia nelle 4 più forti d’Europa.

    2. Perfettamente in linea con te e aggiungo che non si potrà mai vincere in Europa se prima non dominiamo in Italia in modo stabile perché in LBA dove a parte la Virtus Bologna e Venezia c’è il nulla cosmico. Eppure c’era qualcuno che incautamente paragonava questa Olimpia alla Siena che dominava ma purtroppo il paragone non regge. A me non interessa come acquistavano i giocatori perché solo chi frequentava quel mondo lo può sapere e ci sono gli organi preposti per verificare la veridicità di quanto accaduto ma sul campo Siena ha dominato per 7 anni in Italia distruggendo qualsiasi squadra che incontrava sul suo cammino e allo stesso tempo ha disputato ottime euroleghe.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Ettore Messina: Proveremo a tornare a questo punto della stagione pronti a competere

Le parole di Ettore Messina in una notte amara: Faccio i complimenti alla Virtus, sono stati bravi a ricompattarsi dopo la fine dell’Eurocup

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina
Ettore Messina a RaiSport: Abbiamo un gruppo di persone esperte di situazioni difficili

Ettore Messina parla ai microfoni di RaiSport a pochi minuti dalla palla a due: Serve una buona partita, ovvio, se...

Chiudi