L’Olimpia vince la battaglia di Trento: 3-0 ed è semifinale

I biancorossi soffrono, non riescono a spaccare la partita, ma trovano le giocate vincenti nel finale e chiudono la serie

L’Olimpia Milano è già in semifinale. Tre a zero sulla Dolomiti Energia Trento, che ha combattuto punto su punto nel terzo episodio della serie (74-65), in una partita piena di contatti e molto fisica. I biancorossi sono sempre avanti, ma non riescono mai a chiuderla e vengono ripresi a meno di 3 minuti dalla fine, quando l’esperienza della coppia Rodriguez-Hines decide la partita. C’è, da segnalare, la terza ottima prova di Moraschini, così come delle giocate nel corso del match di Punter, Roll e Datome, oltre ad una difesa che ha tenuto la squadra di Molin ancora sotto quota 70.

Trento vs Olimpia Milano | La partita

Non cambiano le scelte di Ettore Messina per questo terzo episodio della serie, con un inizio favorevole ai padroni di casa, con un ispirato Maye. L’AX stringe un po’ le maglie difensive, recupera un paio di palloni e sorpassa (16-18 al 9’), con 5 punti di Datome. Il parziale si allunga fino al 12-0, con la tripla di Roll per il +7, poi un po’ di confusione generale nei minuti successivi. I biancorossi, oggi di bianconero vestiti, cercano un nuovo break nel finale di primo tempo: c’è ancora un ottimo Moraschini, però arriva qualche errore da fuori, ed è ‘solamente’ +7 all’intervallo.

L’avvio di ripresa è un po’ distratto e l’Aquila ne approfitta per tornare ad un possesso di ritardo, serve così un timeout del tecnico milanese per risvegliare i suoi. L’Olimpia riprende il controllo di una partita diventata ancor più dura, con molti contatti lasciati correre dalla terna arbitrale, mentre si scalda Punter ed il massimo vantaggio è aggiornato sul 47-38. La battaglia continua, non entra il tiro da 3 e Milano non riesce a chiuderla: arriva un parziale interno di 11-2, con Browne e Morgan, per la parità a 2’45” dalla fine. Serve il morso del Chacho, due recuperi di Hines ed è semifinale. 

Trento vs Olimpia Milano | Il tabellino

DOLOMITI ENERGIA TRENTO-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 65-74 (16-20, 29-36, 45-52)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Qualche giorno di sosta per i biancorossi, prima del tour de force tra playoff e Final Four di Eurolega. I biancorossi torneranno in campo sabato 22 e lunedì 24 per le prime due partite di semifinale, entrambe al Mediolanum Forum. 

Trento vs Olimpia Milano | E adesso?

Riccardo Moraschini, nel dopogara del Forum di gara-2, è stato chiaro: «vincere, chiudere la serie, per prendere fiato e preparare la semifinale».

Olimpia Milano si avvicina all’evento di Colonia, e ogni giorno libero può essere un’occasione. Ma come detto anche da Ettore Messina, non sarà facile, perché Trento è attesa ad un nuovo passo in avanti.

Viene da dire, più che altro, di non dare nulla per scontato. Nel 2016 Alessandro Gentile chiuse la serie al PalaTrento aprendo la corsa scudetto di Jasmin Repesa, cinque anni dopo le distanze tra le due squadre sono più accentuate, e senza pubblico l’Aquila non potrà trarre forza dal suo popolo, tuttavia utile non concedere nulla ad una squadra che, per sola fisicità, può dare fastidio, e molto.

Quali scelte per Ettore Messina? Difficile prevedere. In gara-1 il coach-presidente ha lasciato fuori Kaleb Tarczewski, Vlado Micov, Michael Roll e Davide Moretti, dando la sensazione di aver scelto il “12” con cui dare l’assalto allo scudetto.

Dopo lo stop di Shields, nel pieno del back-to-back, il turnover è rimasto nel cassetto con il solo Michael Roll al posto dell’ala del Kansas. In caso di successo i giorni per recuperare ci sarebbero, la partenza per Colonia sarà tra nove giorni: Messina dovrà davvero cambiare elementi dopo due successi netti? 

5 thoughts on “L’Olimpia vince la battaglia di Trento: 3-0 ed è semifinale

  1. Dentro i migliori per cercare di chiuderla, magari giocando a ritmo ridotto. Far rifiatare un giocatore o due rischiando di dover per quello giocare di nuovo domani e, se gira poi storta, di giocare gara 5 non vale la pena secondo me.

  2. Abbiamo vinto , si tira il fiato e va bene così. Però non è una prestazione incoraggiante.

  3. Che battaglia! Arbitri da minibasket.
    Complimenti a Trento perché ci hanno provato sino alla fine, anche se con un arbitraggio decente avrebbero finito di giocare in due o tre. Mi è piaciuto l’ultimo quintetto schierato da Messina per portare a casa la gara.

    Ottimo avete un po’ di riposo per preparare meglio le semifinali. Anche se il buon Peterson diceva che stare fermi poteva portare qualche problema di impatto al rientro. Io spero che Sassari e Venezia vadano alla quinta.

    Per le prossime, però, serviranno un Datome più attivo in difesa, un Delaney più tranquillo e produttivo in attacco, un Punter più continuo, un Biligha più concreto. E questo super Moraschini.

  4. Benissimo, impossibile chiedere più di così: 3-0, importante contributo di Moraschini e nelle gare scorse di Biligha, Venezia e Sassari che se le suonano. Difficile capire che rischio pongano gli avversari di fatto perché questa squadra in Italia sembra avere una valanga di riserva. Quando Trento ha pareggiato e Milano si è rimessa a giocare, è stato mortificante. Io lancio l’allarme Punter da un po’ ma non credo sia essenziale prima delle finali, e se lo diventa significa che qualcosa ha girato molto storto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Moraschini: Importante chiuderla, ora pensiamo alle semifinali

Le parole ad Eurosport di un grande protagonista della serie contro l'Aquila

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Cantù
Trento vs Olimpia Milano | Messina conferma le sue scelte

Le scelte di Ettore Messina sul turnover per il terzo episodio della serie dei quarti di finale

Chiudi