Olimpia Milano vs Trento | Il Dossier di una serie da prendere di petto

Parte domani, alle ore 17.30 al Mediolanum Forum d’Assago, la serie dei quarti di finale playoff di LBA Olimpia Milano vs Trento

Parte domani, alle ore 17.30 al Mediolanum Forum d’Assago, la serie dei quarti di finale playoff di LBA Olimpia Milano vs Trento. Si gioca anche venerdì e domenica.

Olimpia Milano vs Trento | I valori di Cinciarini e Moraschini

Analizziamo quel che abbiamo scritto nei due precedenti. E proviamo a trovare degli agganci sul presente.

Come con la Fortitudo Bologna, la regìa di SergioRodriguez non innalza, ma anzi affossa l’Olimpia Milano per lunghi minuti. Domenica scorsa il parziale era arrivato con Moraschini, ma senza l’ex di giornata e Delaney l’unica soluzione si chiamava AndreaCinciarini.

Il capitano gioca solo qualche attimo in regìa (senza successo), il parziale lo firma al fianco del Chacho, non in sostituzione, al posto di Roll. Più difesa e pressione sulla palla, anche qualche consiglio prima di entrare nel possesso. E non a caso è dello spagnolo la tripla che avvia il parziale di 13-0 che decide la gara.

Ovviamente, il segreto si chiama transizione. La difesa di Milano si chiude, i recuperi aumentano, e “in corsa” il Chacho cambia totalmente stile rispetto ai palleggi ripetuti del gioco a metà campo.

Questo dopo la gara di andata. Ripropone la centralità degli italiani in un simile contesto, e di Andrea Cinciarini nel particolare se pensiamo all’infortunio di Malcolm Delaney. Difesa, e presenza per il capitano. Occhio, anche a Moraschini

Olimpia Milano vs Trento | Le mani addosso

Aspetto positivo? Gruppo con valori, che non si è fatto travolgere ma che ha anzi alzato le mani a sua volta, viste le regole permissive del metro arbitrale. Gruppo che è rimasto in campo con serietà, giocandosi il successo fino alla fine, perchè fa parte della sua natura.

Aspetto negativo? Trento è team terrorizzato in LBA, come chi solitamente si ritrova dove non pensava di essere. La prestazione di Olimpia Milano, poco lucida in attacco, ricalca in linee generali quanto visto con Fenerbahce e Zalgiris Kaunas.

Questo dopo il ko nella gara di ritorno. E qui sta molto di questa sfida, anche se ovviamente l’Aquila non sarà più terrorizzata, essendo passata la paura retrocessione.

Ma la fisicità resta. JaCorey Williams, centro di 203 centimetri per 102 chili, è stato il migliore della stagione con numeri pazzeschi 18.2 punti e 7.8 rimbalzi.

Non tanti centimetri, ma muscoli e verticalità, con una certa capacità in post basso, cosa che ha regalato qualche punto in classifica all’Aquila nei secondi finali.

Il quintetto si chiude con il play realizzatore Gart Browne, uomo da p&r e attacco al ferro, le ali Victor Sanders e Jeremy Morgan, il brutale “4 primetrale” Luke Maye, e il difensore Kelvin Martin, assente credibilmente nelle prime due sfide.

Chili, centimetri, esuberanza fisica, atletismo. Questo il valore di questi sei nomi combinati, cui si somma Toto Forray dalla panchina e poco altro. Impatto insomma, ma scarsa continuità, nonostante le 4 vittorie in fila.

Ecco quindi una serie che potrebbe dire molto in gara-1, vivendo il resto come mera conseguenza: un convinto successo di Milano potrebbe aprire al 3-0, un “colpaccio” Trento allungherebbe al contrario, e non di poco, la serie.

3 thoughts on “Olimpia Milano vs Trento | Il Dossier di una serie da prendere di petto

  1. L’analisi di Trento è corretta come è corretto fare i complimenti a questa società che negli ultimi anni è sempre riuscita con pochi mezzi ad assemblare squadre interessanti, però, seriamente, questa è una serie da vincere 3-0, soprattutto in considerazione del fatto che le 3 partite si giocano in 4 giorni…

  2. Sul back to back vale la pena ricordare che pur avendo un roster più lungo del resto di LBA, i nostri hanno quasi 80 partite già sul groppone, oltre a decine di voli, bus, treni ecc. non vedo un gran vantaggio per nessuno, si tratta di fare di necessità virtù e giocarci la benzina che è rimasta.

    1. Trento gioca in 7 sostanzialmente… 3 partite in 4 giorni, vinciamo semplicemente per loro asfissia…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Serie A2: Urania ancora in volata! Battuta Roma 86-78!

Ancora in volata e ancora un successo tra le mura amiche dell’Allianz Cloud per l’Urania Milano che batte l’Eurobasket 86-78 con la doppia doppia di Nik Raivio (14+11) oltre ai 23 di Matteo Montano. A differenza della sfida nella Capitale Urania non sprofonda nei primi 20′ ma chiude sotto 41-46 […]

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina: Final Four meritate. Decisiva la rimonta di gara-1

Ettore Messina ospite di Cosmote Tv, pay tv greca, nel programma Pick&Roll. Ecco alcune sue dichiarazioni su EuroLeague e non...

Chiudi