Ettore Messina: Final Four meritate. Decisiva la rimonta di gara-1

Ettore Messina ospite di Cosmote Tv, pay tv greca, nel programma Pick&Roll. Ecco alcune sue dichiarazioni su EuroLeague e non solo

Ettore Messina ospite di Cosmote Tv, pay tv greca, nel programma Pick&Roll. Ecco alcune sue dichiarazioni.

SULLE FINAL FOUR

«Adesso ci sono i playoff in Italia e quello che vogliamo è essere pronti anche per le Final Four di Colonia. Questo è l’obiettivo. Essere pronti. È la prima volta che non siamo costretti a vincere, con il Bayern è stato diverso sotto questo punto di vista».

SULL’NBA

«Ero molto felice a San Antonio, il mio obiettivo ai tempi era restare in NBA. Non è stato possibile, e allora sono tornato in Europa, e devo ringraziare Giorgio Armani per questo. Qui, come dall’altra parte dell’Oceano, ci sono giocatori di grande personalità. Sotto questo punto di vista non ci sono grandi differenze».

SU OLYMPIACOS E PANATHINAIKOS

«Parlare di loro, per anni, significava parlare di EuroLeague, di trofei. Da questo punto di vista mancano, ma è complicato arrivare alle Final Four». 

SU UNA NUOVA, POTENZIALE, FORMULA

«È difficilissimo andare alle Final Four. Perché pensate che ci sono [ai playoff] solo otto squadre su diciotto, meno della metà. Perfino in Nba 16 squadre su 30 vanno ai playoff, più della metà. È una competizione tra le più dure che esistano, è veramente molto complicato. Personalmente sarebbe bello, però probabilmente non ci sono le date, se 12 squadre andassero ai playoff su 18. Magari giocare un primo turno, lasciando fuori le prime quattro, al meglio delle tre partite, per arrivare alle otto squadre. Questo secondo me darebbe anche più premio a tanti proprietari che investono tantissimi soldi e che meriterebbero almeno di vedere la loro squadra ai playoff però credo che il calendario sia molto complicato. Sia chiaro, la mia non è una proposta, che l’ultima volta che l’ho fatto si sono arrabbiati tutti».

SUI SUOI EX GIOCATORI

«Amo Papaloukas, ma se sono arrivato qui lo devo a molti giocatori. Non saprei scegliere».

SU ZELJKO OBRADOVIC

«Se mi manca? Direi di no, avrebbe vinto!».

SU GARA-1 E GARA-5 CON IL BAYERN

«Credo che aver recuperato e vinto la prima partita quando eravamo sotto di 19 punti è stato il momento decisivo della serie. Nell’ultima partita è giusto ricordare la giocata di Hines che ha fatto una splendida difesa però è anche vero che prima di quel minuto molto brutto, dove ci eravamo probabilmente molto rilassati, per 39 minuti avevamo giocato una grande partita. Credo che abbiamo meritato di arrivare alle Final Four».

16 thoughts on “Ettore Messina: Final Four meritate. Decisiva la rimonta di gara-1

  1. Adesso è finalmente tutto chiaro: gara1 l’abbiamo vinta noi ed è stata decisiva per il 3-2 finale, ma spiritualmente è come se l’avesse vinta il Bayern che, sempre spiritualmente, ha poi concluso la serie sul 3-1 in suo favore.
    Ci sono voluti un pò di giorni ma alla fine ce l’abbiamo fatta a chiudere il cerchio.

    Effettivamente sarebbe positivo aumentare il numero delle squadre partecipanti ai playoff, e di conseguenza i turni degli stessi playoff, non fosse altro che è un pò assurda la formula che prevede 34 giornate di regular season per poi avere solo 8 squadre qualificate ed un unico turno di playoff 3su5 e la final4 conclusiva a distanza di quasi un mese. Ma ovviamente per poter aumentare le partite di playoff si dovrebbero diminuire quelle dei campionati nazionali, oppure che le squadre di Eurolega abbandonino i rispettivi campionati nazionali (alla fine si torna sempre qua).

  2. Pensate se gara 1 e gara 5 fossero state invertite e magari giocate davanti al pubblico. Il canestro di LeDay per portare l’Olimpia alle F4… Mi sa che avrebbero dovuto rifare il Forum.

  3. Ma alla fine abbiamo vinto 3-2 o abbiamo perso 3-1 non mi ricordo più.
    E poi Trinchieri è un grande mentre Messina così così.
    Grande la confusione sotto il cielo

    1. Scusa Giulio ma ti sbagli, Trinka grandissimo, secondo solo ad Obradovic, Messina scarso ma come Sacchi ha c..o, Roll una schiappa sopravvalutata, Datome un mercenario e Hines un vecchietto bollito.

      1. PS non sono io che mi sbaglio, sono le statistiche che mentono.

  4. Bellissima intervista di Messina dove ci sono diversi spunti da sottolineare:
    – ammette con serenità che con il Bayern Monaco eravamo costretti a vincere perché favoriti nella serie;
    – interessante la sua idea su una nuova potenziale formula dell’ Eurolega;
    – conferma anche se indirettamente che Obradovic è il miglior in assoluto;
    – dulcis in fondo chiarisce una volta per tutte che il momento decisivo della serie con il Bayern Monaco è stata la vittoria in gara-1 come ho sempre sostenuto.

    1. L’ultimo punto lo davo per scontato, ho sempre pensato che dietro i tuoi innumerevoli nomi si celasse l’identità di Ettore.

      Il tuo ultimo post per profondità, acume e famigerata dose di presunzione non fa che confermarlo.

      1. Ma non riesci a scrivere un tuo commento sull’articolo senza provocare? Sinceramente non ti sei stancato di rispondere a chi è incompatibile con il tuo modo di pensare? Ancora non hai capito che da me non otterrai mai nulla a parte la risposta? E cmq se hai da muovere qualche appunto lo devi dire sl tuo coach preferito visto che è stato lui a rilasciate queste dichiarazioni (che io trovo interessanti), non certo io.

      2. Daniele, dire che Messina si ritenesse costretto a vincere perchè favorito è distorcere la realtà. Più e più volte ha detto di odiare un simile concetto. Se vogliamo discutere ok, le provocazioni che ricevi sono eccessive ed ok, ma non puoi scrivere quel che ti pare e poi stupirti se ti mandano a cagare. Suvvia

      3. Scusami Alessandro, allora perché nell’intervista dice testualmente “È la prima volta che non siamo costretti a vincere, con il Bayern è stato diverso sotto questo punto di vista”. Se è come dici tu perché lui afferma che era costretto a vincere con il Bayern mentre con il Barcellona no?

      4. @ DANIELE: “costretti a vincere” penso intenda secondo il parere di tutti i media, dei tifosi, degli addetti ai lavori –> “Milano è più forte del Bayern e deve vincere!”; ricordi la sua reazione al termine della prima giornata di rs, vittoria allo scadere a Monaco con tripla di Shields, quando l’intervistatrice chiese se si aspettava una vittoria più facile? Ci manco poco che non la mandò a cagare in diretta tv… lui ha sempre affermato che il Bayern è una squadra forte, e che la serie di playoff sarebbe stata equilibrata e difficilissima (come ovvio che sia una serie tra 2 squadre che hanno terminato la rs con gli stessi punti in classifica, invece, anche qua, a momenti partivano le critiche perchè non si era vinto 3-0…)

      5. Grazie @Cap per la tua delucidazione, cosi ha un senso, probabilmente ho frainteso il significato delle parole di Messina.
        Almeno con te si può interagire senza subire insulti e provocazioni anche se non sempre condividiamo le stesse idee. Mi piace il modo in cui ti poni e anche uomini educato e rispettoso nei confronti di chi lo è con me a prescindere dalle proprie opinioni. Grazie @Cap

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano vs Trento | Il Dossier di una serie da prendere di petto

Parte domani, alle ore 17.30 al Mediolanum Forum d’Assago, la serie dei quarti di finale playoff di LBA Olimpia Milano vs Trento
Olimpia Milano Trento

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Salvatore Trainotti
Salvatore Trainotti: Daremo tutto. Difficile vedere Martin nelle prime due gare

Salvatore Trainotti, GM della Dolomiti Energia Trento, fa il punto sulla serie con Olimpia Milano sul Corriere del Trentino

Chiudi