Garuba è un fenomeno, il Real riporta l’Efes a Istanbul

Il Real serve ancora la rimonta nel momento chiave e riporta la serie a Istanbul: 82-76 il finale con l’Efes in una sfida che consacra il nome di Usman Garuba.

Real Madrid che parte 17-0, ma la squadra di Pablo Laso finisce lì. 19-13 a fine primo quarto, 17-34 il parziale del secondo, con il 10/15 turco da 3 e i 19 di Rodrigue Beaubois. Real che perde 10 palloni, 11 punti di Carroll nel nulla sostanziale.

I padroni di casa provano a rimettere in campo gli ingredienti di gara-3, resistenza e cinismo, cercando di non perdere il treno del match e giocarsi tutto nel finale. L’Efes è tutto nei numeri di Larkin e Beaubois, gli spagnoli cavalcano Carroll e Garuba, ed è il 16 a rubare la palla a Larkin per il 69-73 a 3.40, e appoggiare il 71-73 a 2.25.

A 1.49 Abalde piazza la tripla del clamoroso sorpasso, sul 76-74 a 12.1’’ rimbalzo cruciale di Rudy che si prende fallo da Simon. 2/2 per l’asso spagnolo, ed è lo stacco decisivo.

12 thoughts on “Garuba è un fenomeno, il Real riporta l’Efes a Istanbul

  1. Basta mezzo Real per portare a gara 5 questo Efes che nei momenti importanti ha il braccino corto.
    Che bello il basket, dove i pronostici vengono fatti per essere smentiti, dove tutti ma proprio tutti indicavano l’Efes come finalista a mani basse ed invece eccola qui a prendere due scoppole.
    Alla luce di questo risultato forse si può accettare anche la sconfitta di Milano.
    Perchè quest’anno non sembra esserci nessuna corazzata.
    Anzi forse una sta uscendo il CSKA dopo aver fatto un ottimo acquisto : lasciar andare via la stella

  2. L’Efes è la squadra che tra le prime 4 ha pescato la squadra più forte perché il Real Madrid per esperienza è più forte di Fenerbahce Bayern Monaco e Zenit. Per me alla fine passerà l’Efes che continuo a reputare la squadra più forte in Eurolega insieme al Barcellona.

    1. Randolh Campazzo Deck Tavares 4/5 del quintetto. Forti ma acciaccati

  3. La sconfitta dell’Efes di ieri credo sia stata di riflesso un bene anche per noi. I ragazzi capiranno ancor di più che stasera bisogna avere una “garra” e un approccio differenti rispetto a gara 3 perché se il Bayern tornasse a Milano, sarebbe pericolosissimo. Rimontare uno 0-2 e arrivare a gara 5 ti da una carica incredibile, mentre noi moralmente saremmo l’opposto. Quindi stasera mi aspetto in campo dei leoni che sbranino i crucchi. Chiudamola qui per evitare pericolose sorprese. Un’occasione cosi per andare alle final four non capiterà più.

  4. Noi la si chiude a Monaco e il Real sarebbe il benvenuto a Colonia.

  5. Ai tutto vero però non devi dimenticare che hanno gente esperta come Llull, Fernandez, Carroll, Tyus e Thompkins e giovani emergenti come Garuba. Non saranno uno squadrone come in passato ma per me sono più forti delle 3 squadre che ho citato nel commercio precedente.

  6. A mio parere il Real ha compiuto un vero e proprio miracolo ad impattare la serie sul 2-2 da 2-0 sotto, con tutti gli assenti tra cessioni e infortuni. Oltretutto, entrambe le vittorie ottenute con rimonte di punteggio clamorose.
    E adesso va in Turchia per gara-5 senza nulla da perdere…

  7. dopo la rimonta del Real in gara 2 ieri ho visto la partita… roba da psichiatria & cardiologia.. L’Efes e’ partito sotto 17-0 (una gragnuola di palle perse e 0/non ricordo quanti tiri. Poi e’ andato sopra anche di 15 punti e alla fine e’ stato rimontato in crunch time. Anche io speravo Real e non Efes come potenziale avversario. Francamente non so chi preferire a Colonia dopo questa serie…

    1. Guarda che l’Efes o il Real Madrid lo potremmo incontrare solo in finale quindi per te oltre ad aver già vinto la serie con il Bayern Monaco noi abbiamo già vinto anche la semifinale probabilmente contro il Barcellona…

  8. E’ incredibile come l’Efes vada ineluttabilmente incontro alla sconfitta sia in gara 3 che in gara 4, veramente una squadra senza coglioni; del Real possiamo dire l’opposto

  9. E questo è il motivo per cui pescare il Bayern è stato fondamentale. L’Olimpia fa ancora a tempo a essere eliminata ma questo Real sarebbe stato molto più ostico.

Comments are closed.

Next Post

Dan Peterson: Niente drammi, giocare con intensità

Dan Peterson firma su La Gazzetta dello Sport «Lo Spunto» dal titolo «Dai Olimpia, si vince solo se si cancella la paura»
Ettore Messina

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Messina: Servirà un passo avanti nei rimbalzi e grande coesione

Le parole del coach biancorosso e le ultime news, verso gara 4 dei playoff di Eurolega

Chiudi