Olimpia Milano ora quarta, domani notte da urlo a Kaunas

Olimpia Milano agganciata dall’Anadolu Efes e superata dal Bayern Monaco dopo le prime quattro gare del ventottesimo round di EuroLeague

Olimpia Milano agganciata dall’Anadolu Efes e superata dal Bayern Monaco dopo le prime quattro gare del ventottesimo round di EuroLeague. Domani, in casa di ko con lo Zalgiris, il nono posto disterebbe una sola sconfitta. 

Momento delicatissimo nella competizione, perchè invece vincendo i biancorossi sarebbero terzi con il Bayern, con gli stessi successi del Cska secondo, e a -1 dal Barcellona primo. Ecco i risultati:

ZENIT-REAL MADRID 71-75

Gara punto a punto, che i madrileni conquistano con cuore nel finale. Lo Zenit ne ha 14 da Kevin Pangos con 7 assist, 12 da Billy Baron ma con 3/8 dall’arco, nel Real domina Walter Tavares con 16+9 (out Guda), 15 di Deck.

ANADOLU EFES-CSKA 100-70

L’Efes in questo momento è la squadra numero uno di EuroLeague, e il Cska viene preso a schiaffi, con -33 come massimo svantaggio. Sesta in fila per i turchi, con Micic che gioca a livelli NBA: 21 punti, 6 rimbalzi, 8 assist e 3 palle rubate. Larkin silente, 11 punti, nel Cska 14 di Toko, Mike James 5 punti e 1/9 al tiro.

MACCABI TEL AVIV-VALENCIA 84-72

Il Maccabi prova a salire sull’ultimo treno battendo Valencia, che conferma la totale assenza di continuità. 17 di Tyler Dorsey, nel mirino del Real nella prossima stagione, solo 12’ senza canestri per Wilbekin. Valencia ne ha 18 da Labeyrie, 14 da Van Rossom, solo 2 da Williams.

BAYERN MONACO-PANATHINAIKOS 76-71

Successo di valore per il Bayern contro un Pana in crescita. Wade Baldwin torna dominante, 27 punti e 6 assist, Lucic dice 14, mentre il Pana senza Nedovic pass asolo dai 14 di Hezonja con 3/9 al tiro.

CLASSIFICA ALTA

Barcellona 19-8; Cska 18-9; Bayern 18-10; Efes, Olimpia Milano 17-10; Real Madrid 17-11; Fenerbahce, Zenit 16-11; Zalgiris 15-12 

5 thoughts on “Olimpia Milano ora quarta, domani notte da urlo a Kaunas

  1. La gara di domani sera è fondamentale per il nostro cammino, una sconfitta sarebbe catastrofica perchè ci obbligherebbe nelle due gare successive contro CSKA e Barcellona all’impresa, pena il rischio concreto di trovarsi tra l’ottavo ed il nono posto. L’Efes stasera ha riservato ai moscoviti lo stesso trattamento riservato al Fener, un bel trentello sul groppone partendo dal 1Q terminato 31 a 13. In questo momento è la squadra più in forma e mi auguro che nel prossimo turno massacri lo Zalgiris. Dopo il Barcellona andremo in trasferta col filotto Baskonia, StellaRossa e Pana per recuperare almeno due delle tre sconfitte casalinghe dell’andata e per chiudere ospiteremo l’Efes a Milano. Ci sarà da sudare e mantenere i nervi saldissimi, il traguardo si avvicina e dovremo guadagnarcelo con prestazioni perfette.

  2. Oggi partita importantissima e molto difficile. Però sento troppa preoccupazione per la qualificazione. Il campionato non finisce stasera e nemmeno settimana prossima. Se dovesse andare male stasera ci sarebbero 8 squadre in due vittore da 18W a 16W (a questo punto rientra anche il CSKA) per 7 posti. E questo vuole dire tantissimi scontri diretti e non tutti possono vincere sempre. Se vedo ad esempio il calendario del Real deve giocare con Barca, Cska, Lione, Efes, Oly e Fener…ed anche lo stesso Zalgiris deve giocare con Efes, Fener e Bayern. Dobbiamo vincerne tre, qualunque esse siano per essere sicuri, forse potrebbero bastarne anche due. E questa squadra ci ha dimostrato di potercela fare.

  3. Completamente d’accordo con Mp917. Stiamo rilassati anche se perdiamo stasera….spero di no. Ci sono tanti scontri diretti che non facilitano chi è dietro

  4. ripropongo quanto scritto in un altro commento:
    Uno sguardo veloce al calendario. Stasera gara a Kaunas. Poi CSKA a Mosca, Barcellona in casa, Baskonia, Stella Rossa e Panatinaikos fuori, e poi l’ultima in casa con il lanciatissimo (e mio favorito per la vittoria finale) Efes.
    Direi che fondamentali saranno le gare con Baskonia, Stella Rossa e Pana. Tre vittorie in queste gare (possibili) ci metterebbero al sicuro per un posto ai play off. Poi è ovvio che con il CSKA e Barca ce la giochiamo comunque. Sono dunque moderatamente fiducioso anche se la mancanza di Delaney ci toglie un pezzo importante nell’economia del gioco. Sinceramente, Roll lo vedo poco a portare su palla con continuità. Per lo meno, lo alternerei con Moraschini che potrebbe anche essere l’elemento giusto per una difesa perimetrale fisica e puntuale. Se Evans fosse pronto, sarebbe utile sfruttarlo un po’, specie stasera, per contrastare l’atletismo dei padroni di casa vicino al ferro.
    Di sicuro, c’è da soffrire. E non poco! Una W stasera potrebbe davvero spianarci la strada per la post season. Ma sarà dura.

  5. Purtroppo o per fortuna in questo finale di EL siamo ad un passo equamente dal baratro e dal paradiso, nulla è scontato, tutto è possibile

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Zach LeDay: Viviamo giorno dopo giorno per una stagione memorabile

Il grande assente di questa sera, Zach LeDay: Messina lavora molto con me, l'obiettivo è quello di ogni squadra, vincere tutto

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Punter: Non c’è Delaney, tutti dovranno fare un passo avanti

Le parole della vigilia dell'americano, uno degli attesi protagonisti della gara di domani sera

Chiudi